Sturare il lavandino

NEWS DI Fai da te16 Gennaio 2013 ore 21:48
Come risolvere, in maniera autonoma, uno dei più classici inconvenienti degli impianti casalinghi in maniera economica,con pochi attrezzi o con soluzioni chimiche.

Un classico disagio, che si verifica prima o poi in tutte le case, è l'occlusione delle tubazioni degli scarichi idrici di lavandini o sanitari.

Le occlusioni, talvolta, sono provocate dalla caduta nel lavandino di oggetti comuni di uso quotidiano o di piccoli oggetti di varia natura, soprattutto quando ci sono dei bambini in casa. In tali casi, gli oggetti possono essere rimossi dagli scarichi con il semplice e paziente uso di pinzette o con un filo metallico con l'estremità a forma di amo.

Stura-lavandini


Nella maggior parte dei casi sturare un lavandino richiede l'utilizzo di uno stura-lavandini e della vasellina. La stura-lavandino è facilmente reperibile in una ferramenta al costo di pochi euro e può essere utilizzato senza difficoltà per rimuovere le ostruzioni dalle tubazioni degli scarichi idrici di casa .

ventose palstica e legnoCome si vede dalla foto a lato, una ventosa è semplicemente costituita da un corpo a forma di campana sulla cui parte superiore è fissato un manico di legno o plastica.

Il manico, naturalmente, serve ad esercitare la dovuta pressione sulla ventosa per sturare lo scarico occluso.

La vasellina, anch'essa facilmente reperibile per pochi euro in ferramenta, deve essere cosparsa sullo spessore della ventosa, cioè la parte della ventosa che va messa in contatto con la superficie intorno allo scarico. Tale operazione, garantendo la tenuta tra la ventosa ed il lavandino, serve ad evitare che ci siano fuoriuscite di aria durante le operazioni di rimozione dell'occlusione.

Una volta posizionata la ventosa nel lavandino, quest'ultimo deve essere riempito di acqua fino a coprire il corpo in gomma della ventosa, avendo cura di effettuare tale operazione posizionando la stessa sullo scarico e premendo con forza su di essa attraverso il suo manico. In tal modo, l'aria contenuta sotto la superficie della ventosa viene spinta completamente nel tubo di scarico.

Tirando il manico, dopo l'operazione di pressione, si ottiene una depressione sotto la ventosa, il cui volume ritorna quello normale. Applicando una forza sufficiente, che viene trasferita nello scarico, si può spostare l'occlusione e svuotare lo scarico.

La presenza di acqua nel tratto di tubo occluso facilita la realizzazione del lavoro, infatti la caratteristica dell'acqua, di essere incomprimibile, permette di trasmettere sull'occlusione quasi tutta la forza applicata all'aria e generata con le azioni appena descritte. Effettuando più volte le operazioni di trazione sul manico della ventosa, nei casi più semplici, è possibile liberare in poco tempo il tubo dall'occlusione. Aprendo il rubinetto del lavandino si può verificare il funzionamento dello scarico o la persistenza del problema.

Sturare il lavandino, casi più complicati

azione ventosa può essere insufficienteSe non si riesce a liberare lo scarico, dopo diversi tentativi con l'utilizzo della ventosa, un ulteriore tentativo può essere fatto procedendo con lo smontaggio del sifone del lavandino.
Prima di svitare il tappo del sifone è necessario porre un secchio sotto lo stesso scarico, per raccogliere l'acqua presente all'interno.

Una volta smontato, il sifone deve essere semplicemente pulito e lavato, rimuovendo le occlusioni.

Eliminate queste, non resta che rimontare il sifone e verificare se l'acqua scorre correttamente nello scarico.


Prodotti chimici


Nel caso di scarsi risultati con le tecniche descritte nei paragrafi precedenti, è possibile passare all'azione utilizzando specifici prodotti chimici. Ricordiamo che i prodotti chimici per sturare gli scarichi sono, generalmente, tanto potenti nell'azione quanto pericolosi. Per questo, essi devono essere utilizzati seguendo dettagliatamente le istruzioni e adottando tutte le precauzioni necessarie.

È importante l'utilizzo di guanti per la protezioni delle mani e di mascherine per la protezione degli occhi e delle vie respiratorie, oltre a questo dopo l'utilizzo di tali prodotti è necessario areare abbondantemente gli ambienti.

Tra i più comuni prodotti chimici ci sono: wcnet e tutochimica.


riproduzione riservata
Articolo: Sturare il lavandino
Valutazione: 4.38 / 6 basato su 8 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Sturare il lavandino: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Sturare il lavandino che potrebbero interessarti
Sbloccare lo scarico del lavandino

Sbloccare lo scarico del lavandino

Per sbloccare lo scarico di un lavandino esistono molte soluzioni fai da te. Quelle principali e più efficaci possono essere di tipo meccanico o di natura chimica.
Consigli pratici per tubature otturate

Consigli pratici per tubature otturate

Liberare da detriti tubature otturate sembrerebbe difficile, ma non lo è se si eseguono poche ma fondamentali operazioni.
Sgorgare il sifone di scarico del lavello in fai da te

Sgorgare il sifone di scarico del lavello in fai da te

Sgorgare il sifone di scarico del lavabo della cucina o del bagno: illustrazioni dei sistemi attuabili in fai da te, per liberare le tubazioni dalle ostruzioni.
Riparare danni ai sanitari

Riparare danni ai sanitari

Piccole perdite o problemi legati all'usura dei sanitari possono essere facilmente risolti attraverso un intervento di fai da te che eviti il ricorso ad aiuti esterni.
Canalette di raccolta acqua

Canalette di raccolta acqua

Le canalette di raccolta dell'acqua per le docce e per i lavandini rappresentano un'innovazione importante nei nostri bagni, belle e funzionali, ecco alcuni tipi.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.513 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Profilo angolare Schluter-ECK
    Profilo angolare schluter-eck...
    18.42
  • Lavandino in marmo massello Carrara
    Lavandino in marmo massello carrara...
    650.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Copriletto hera
    Copriletto hera...
    124.00
  • Console francese a mezzaluna in metallo dipinto
    Console francese a mezzaluna in...
    563.00
  • Airwell climatizzatore inverter classe a++ hkd 9000
    Airwell climatizzatore inverter...
    427.00
  • Tenda rullo francia
    Tenda rullo francia...
    75.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 400.00
foto 5 geo Bari
Scade il 01 Giugno 2019
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.