• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Basta con il telemarketing: nuovo Registro pubblico delle opposizioni

Entro fine luglio sarà possibile iscrivere al registro delle opposizioni anche i numeri di cellulare per non ricevere più chiamate pubblicitarie di telemarketing
Pubblicato il

Addio telemarketing: ecco come iscriversi nel registro delle opposizioni


Il telemarketing è un vero e proprio incubo. Sempre più spesso riceviamo chiamate da vari call center, a qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi giorno della settimana, festivi compresi!

I call center sono una vera e propria persecuzione perché chiamano sia sulla rete fissa che sui cellulari.

Riuscire a evitare queste chiamate è davvero un'impresa che pare impossibile. Tra l'altro, è bene anche ricordare che il telemarketing, oltre a provocare fastidio e innervosire, in svariati casi si rivela essere una truffa telefonica.
Ma finalmente una buona notizia!

Per dire basta al telemarketing sarà sufficiente iscriversi nel Registro delle opposizioni
Contro le chiamate pubblicitarie aggressive arriva una soluzione da parte dello Stato che allarga il Registro pubblico delle opposizioni anche alle utenze mobili. Il decreto del Presidente della Repubblica (Dpr 26/2022) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 29 marzo ed entrerà in vigore a partire dal 13 aprile, dando così attuazione alla Legge 5 del 2018.

Registro delle opposizioni: cos'è e a cosa serve


Tutti i cittadini potranno iscrivere nel Registro delle opposizioni il proprio numero telefonico di casa e l'indirizzo postale in modo da vietare la comunicazione commerciale indesiderata. La grossa novità sta nel fatto che il Registro pubblico delle opposizioni si allarga andando a ricomprendere anche i telefoni mobili.

Le aziende di telemarketing dovranno stare all'erta e prestare la massima attenzione al Registro delle opposizioni.

Non potranno infatti più chiamare i numeri iscritti in tale elenco, così come non potranno inviare materiale pubblicitario a casa agli iscritti al Registro. Il divieto comprende anche le chiamate senza operatore, quei sistemi automatizzati che sono sempre più frequenti.

Coloro i quali violeranno le nuove norme rischiano pesanti sanzioni: fino a 20 milioni di euro per le società di telemarketing e fino al 4% del fatturato annuo per le imprese. A vigilare sarà il Garante della Privacy italiano.

Attualmente il servizio è disponibile solo per i numeri di rete fissa, ma entro pochi mesi (presumibilmente tra fine luglio e inizio agosto) sarà effettivo anche per le utenze mobili.

Al momento, la norma non specifica nulla in merito a sms e messaggi via WhatsApp.

Registro delle opposizioni: come iscriversi


L'iscrizione al registro delle opposizioni è gratuita. Le modalità di iscrizione sono semplici e intuitive.
Per prima cosa bisogna accedere al Modulo Elettronico di Iscrizione disponibile online.

Procedere quindi inserendo tutti i dati personali richiesti. Nel campo Dati opposizione andrà riportato il numero di telefono da interdire ai call center. È inoltre necessario selezionare quali tipologie di opposizione si vogliono attivare, scegliendo tra le seguenti opzioni:

  • pubblicità telefonica
  • pubblicità cartacea
  • entrambe le opzioni


È inoltre possibile inserire più utenze telefoniche se queste sono intestate al medesimo utente.
L'iscrizione al Registro delle opposizioni non scade ed è possibile rinnovarla in ogni momento.

riproduzione riservata
Stop telemarketing, nuovo registro delle opposizioni
Valutazione: 5.88 / 6 basato su 8 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti