Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Da gennaio 2022 stop a piatti e contenitori in plastica

Da gennaio 2022 inizia lo stop per l’uso di prodotti in plastica monouso, dei prodotti in plastica oxo-degradabile e degli attrezzi da pesca contenenti plastica
- Leggi e Normative Tecniche

Piatti e contenitori in plastica previsto lo stop da gennaio 2022


Stop all’uso della plastica non biodegradabile e non compostabile a partire dal 14 gennaio 2022.

Il decreto numero 196/21, attua la direttiva in vigore dal 2019 nella Comunità europea, sui prodotti in plastica monouso, sui prodotti in plastica oxo-degradabile e sugli attrezzi da pesca contenenti plastica. Saranno in vigore a partire dal 14 gennaio 2022, le nuove regole su restrizione e dismissione dell’uso di prodotti di plastica monouso non biodegradabile e non compostabile.

Con il termine plastica monouso si intende il prodotto realizzato interamente o parzialmente in plastica, a eccezione del prodotto realizzato in polimeri naturali non modificati chimicamente. Le plastiche oxo-degradabili sono le materie plastiche contenenti additivi che attraverso l’ossidazione comportano la frammentazione della materia plastica in microframmenti o la decomposizione chimica.

Stop a piatti e contenitori di plastica dal 14 gennaio 2022
Il decreto, restringe così il consumo di quanto non sia in linea con la transizione energetica e l'inquinamento di microplastiche che adesso si trovano anche sui cibi (oltre a essere largamente presenti in mare). Per promuovere i prodotti alternativi ai single use plastics (Sup), ovvero plastica monouso, viene riconosciuto un credito di imposta di tre milioni l’anno dal 2022 al 2024 alle imprese che acquistano e utilizzano prodotti, dove vengono comprese anche le tazze e i piatti, ma riutilizzabili o in materiale biodegradabile o compostabile.

Queste regole prevedono di non immettere sul mercato i prodotti in plastica monouso e oxo-degradabile, ma sarà consentito l'esaurimento delle scorte.

Le finalità sono prevenire e ridurre l'incidenza di determinati prodotti sull'ambiente, in particolare l'ambiente acquatico e salvaguardare la salute umana, di promuovere la transizione verso un'economia circolare con modelli imprenditoriali, prodotti e materiali innovativi e sostenibili, contribuendo alla riduzione della produzione di rifiuti, al corretto funzionamento del mercato e di promuovere comportamenti responsabili rispetto alla corretta gestione dei rifiuti in plastica.

riproduzione riservata
Articolo: Stop a piatti e contenitori di plastica da gennaio 2022
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Stop a piatti e contenitori di plastica da gennaio 2022: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Notizie che trattano Stop a piatti e contenitori di plastica da gennaio 2022 che potrebbero interessarti

Da oggi scatta in Italia lo stop alla plastica monouso

Leggi e Normative Tecniche - Sulla base della direttiva europea SUP, dal 14 gennaio, in Italia, è bandita la vendita dei prodotti in plastica monouso non biodegradabile e non compostabile.

La plastica si ripara da sola: la scoperta arriva dall'Australia

Soluzioni progettuali - Un team di scienziati ha scoperto che, tramite un processo di illuminazione led, la plastica avrebbe capacità rigeneranti e quindi riuscirebbe a ripararsi da sola

Stoviglie in plastica monouso

Casalinghi - Sembrano stoviglie classiche in acciaio, vetro o porcellana ma si usano e poi si gettano, spesso assieme ai rifiuti biodegradabili.


Con la tecnologia Pulpex i flaconi di detersivo saranno di carta

Casalinghi - Il marchio OMO di Unileve ha sperimentato in Brasile un processo produttivo per realizzare i contenitori dei detergenti liquidi in carta e non più in plastica.

Come riciclare vaschette di plastica

Idee fai da te - Organizer per dispense e cassetti, raccoglitori portatutto, vasi per l'orto: ecco tante ispirazioni per il riciclo creativo dei contenitori di plastica in casa.

Raccolta differenziata e plastica

Arredamento - Dallo scorso maggio è possibile inserire anche piatti e bicchieri usa e getta nell'elenco degli articoli da smaltire con la raccolta differenziata.

Plastica biodegradabile per il giardinaggio

Giardinaggio - Oggi è possibile fare giardinaggio utilizzando degli strumenti in plastica biodegradabile e che, quindi, non sono dannosi per l?ambiente.

Idee di riciclo creativo con le cassette di plastica

Idee fai da te - Tavolini, scatole portaoggetti, pouf, mensole e vasi per il giardino. Le idee di riciclo creativo per recuperare vecchie cassette di plastica in modo originale.

Per case non ecosostenibili l’UE propone uno stop a vendita e affitto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'Unione Europea sta valutando uno stop a vendita e affitto di case non ecosostenibili prevedendo il rinnovo della classe energetica proporzionata allo stato di partenza