Spugna naturale

NEWS DI Wellness06 Giugno 2012 ore 00:35
La spugna naturale classica per l'igiene torna alla ribalta in versione vegetale, grazie alla luffa e ai suoi caratteristici frutti, anche nel mondo del design.
spugna naturale , spugna vegetale , luffa , zucca

Spugne da bagno


Chissà quanti di noi hanno qualche spugna naturale nel loro bagno , ricordo di un viaggio estivo o ricevute in regalo da qualche amico.
Morbide e soffici, le spugne naturali in realtà sono animali marini appartenenti alla famiglia dei Poriferi.

O meglio, le nostre spugne da bagno sono in realtà ricavate dall'impalcatura scheletrica di questa specie, che è così elastica e allo stesso tempo resistente, perché costituita da un materiale particolare: la spongina.

Le spugne naturali vengono generalmente raccolte da sommozzatori quando le dimensioni superano i 7 – 8 cm, mediante l'utilizzo di reti apposite e attrezzi speciali, lasciandone anche una piccola parte attaccata alla radice, in modo da favorirne la ricrescita.
Una volta raccolte, le spugne naturali vengono lavate e purificate, al fine di togliere residui calcarei e impurità.
E una volta rifilate con delle semplici forbici, possono essere messe sul mercato.

Solitamente siamo abituati a vederne di colori differenti. Se le spugne sono realmente naturali, avranno una tonalità brunata, tendente al nocciola, mentre quelle gialle chiare, in realtà subiscono un'ulteriore trattamento, che è l'ossigenazione.


Spugne vegetali


Ma forse non tutti sanno che tra le spugne naturali c'è anche la versione vegetale.È la luffa.Una pianta rampicante appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, come la zucca, il cui frutto, però, è molto simile alla classica zucchina e ha la particolarità che, una volta maturo, si disidrata totalmente, diventando anche estremamente leggero e fibroso.

La luffa è una pianta originaria dell'Asia, ma oramai diffusa un po' ovunque nelle zone tropicali o a clima relativamente caldo, coltivata principalmente proprio per la produzione di spugne naturali, per l'igiene della persona o le classiche pulizie domestiche o di stoviglie.

Tra le principali varietà, la Luffa cylindrica è forse la più diffusa ed usata.
I fusti possono anche raggiungere i 5 metri di lunghezza, ma il nome deriva dai frutti, che sono allungati e di forma cilindrica, con all'interno tre logge, che racchiudono i vari semi.

La semina della luffa è da effettuare a marzo, con costanti e abbondanti irrigazioni. I frutti sono commestibili solo all'inizio, quando, nella fase giovanile, l'interno non è ancora spugnoso e fibroso.

Proprio la luffa cilindrica ha trovato in Italia e precisamente nel clima della Sardegna, il suo habitat ideale.
Qui c'è chi ne ha fatto un business dal tratto artigianale.
Il team di Spugne Vegetali, ovvero marito e moglie, hanno iniziato a coltivare luffa già un quindicina di anni fa, trasformando poi i frutti in spugne vegetali, nel piccolo laboratorio di Samassi, a mano, o con l'aiuto di una macchina da cucire.

Indirizzate per lo più al campo dell'igiene e della casa , le loro spugne viaggiano attraverso i canali delle erboristerie e delle farmacie, anche se negli anni hanno provato a realizzare qualcosa di diverso, come cuscini, presine o piccole sedute, sfruttando le qualità e le proprietà dei frutti di luffa.


Spugne naturali e design


Oltre ad essere lavabile in lavatrice con il classico bucato, in realtà le spugne vegetali, hanno anche buone capacità isolanti termiche e di assorbimento acustico.E c'è chi ha pensato di utilizzarle per creazioni e sperimentazioni nel mondo del design.
Sto parlando di Fernando Laposse, il giovane designer messicano, fresco di laurea alla Central Saint Martins di Londra.
Sue le creazioni di Loofah Series: un insieme di oggetti e sperimentazioni, sull'associazione della luffa, con altri materiali diversi, tipici del mondo dell'arredo, come il legno o il cemento.

Niente di scenografico: qui la protagonista è la spugna vegetale, sagomata e integrata alla perfezione, che arreda da sola con la sua semplicità e le sue fibre.
Ci sono le lampade da lettura, le scrivanie e anche i separè e i vasi.

Ma di lampade e luffa avevano già fatto accenno qualche anno fa i creativi dello studio israeliano Shulayim, incentrato su ecologia, riciclo e eco sostenibilità.Sfruttando le fibre e la traslucenza dei frutti di luffa, avevano creato delle lampade a sospensione naturali e particolarmente scenografiche.

riproduzione riservata
Articolo: Spugna naturale
Valutazione: 5.38 / 6 basato su 13 voti.

Spugna naturale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Spugna naturale che potrebbero interessarti
Tecniche di stesura delle vernici

Tecniche di stesura delle vernici

Ristrutturazione - Spugnatura, cenciatura, velatura e patinatura: tecniche diverse che assicurano un cambio d'aspetto ad ambienti che potrebbero risultare monotoni.
Velatura

Velatura

Fai da te - La velatura è una tecnica decorativa attraverso la quale si ricavano gradevoli effetti sfumati in grado di integrarsi con la luce per ambienti raffinati ed eleganti.
Tessuto spugna che disseta le piante

Tessuto spugna che disseta le piante

Irrigazione giardino - Un disco realizzato in fibra sintetica è una riserva idrica in grado di trattenere acqua fino a 13 volte il proprio peso, idratando la pianta per molti giorni.

Tessuti a prova di macchia

Arredamento - Preservare l'amato divano dall'usura si puo', con i nuovi tessuti speciali a prova di macchia.

Pavimenti continui o in legno?

Ristrutturazione - Scegliere una pavimentazione è una pratica che può richiedere varie e differenti valutazioni: il semplice gusto estetico deve e può essere bilanciato

Come pulire e igienizzare le spugne

Pulizia casa - Le spugne possono diventare un pericoloso ricettacolo di germi. Andrebbero pulite a fondo una volta a settimana e igienizzate una volta al mese. Scopriamo come.

Idee per centrotavola floreali

Complementi d'arredo - Avete voglia di dare un tocco personale alla vostra tavola creando un centrotavola floreale davvero originale? Eccovi qualche proposta semplice da realizzare.

Come riutilizzare vecchi asciugamani con il fai da te

Idee fai da te - A forza di lavarli gli asciugamani si rovinano. Ma non buttateli perché i vecchi asciugamani possono essere riutilizzati per creare dei nuovi oggetti fai da te.

Superfici a rilievo o levigate con l'effetto pietra spaccata

Affittare casa - La tecnica di pittura effetto pietra spaccata crea superfici a rilievo in diversi colori e dall'effetto opaco o lucido, coprendo le minori irregolarità del muro
REGISTRATI COME UTENTE
295.535 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Zucca marina di chioggia
    Zucca marina di chioggia...
    2.20
  • Zucca halloween
    Zucca halloween...
    2.31
  • Pavimento in laminato ad incastro milano
    Pavimento in laminato ad incastro...
    35.00
  • Trasforma vasca in doccia firenze e toscana
    Trasforma vasca in doccia firenze...
    2300.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.