Sistemi d'irrigazione automatici

NEWS DI Irrigazione giardino23 Gennaio 2014 ore 12:53
Realizzare un impianto d'irrigazione automatico è un buon escamotage per tutti coloro che amano il giardino, ma che non hanno molto tempo libero da dedicargli.

Il giardino e il terrazzo curati nei minimi dettagli per una casa sono spesso oggetto di vanto per la stessa.
Curare un giardino dedicandogli tempo e attenzione è una cosa abbastanza impegnativa, bisogna conoscere bene i tipi di piante da utilizzare, il periodo della loro fioritura e il tipo di esposizione di cui necessitano, inoltre bisogna sapere quando e come devono essere innaffiate.

irrigazionePer gli amanti del giardinaggio potrebbe essere utile l'installazione di un sistema d'irrigazione automatico, che permette a tutti coloro che amano il giardino curato di avere un giardino perfetto pur non avendo tutti i giorni il tempo di irrigare il prato o le aiuole, o anche le semplici piante che possiamo avere sul terrazzo o sul balcone.

Questo che illustriamo è un piccolo sistema d'irrigazione che può andar bene per coprire una superficie che va dai 10 ai 200 mq, quindi parliamo di piccole aree di giardino.


Come realizzare l'impianto d'irrigazione


La prima cosa da fare è procurarsi dei particolari pezzi, che vengono definiti pezzi speciali e sono necessari per poter realizzare l'intero impianto. Tutti questi pezzi potranno essere reperiti o in negozi di fai da te o di giardinaggio, importante è sapere quali sono e le loro dimensioni a seconda del tipo d'impianto che vogliamo installare.

Avremo bisogno di un irrigatore con elettrovalvola inclusa, di questi ne esistono diversi tipi, quello che cambia tra le varie tipologie è la portata d'acqua, quindi bisognerà considerare quello come parametro di riferimento su cui regolarsi. Poi bisognerà acquistare dei raccordi in plastica, ovviamente le dimensioni dipenderanno dal tipo d'impianto che si possiede o che si vuole realizzare.
Per poter poi iniziare ad installare l'impianto bisogna munirsi di tutti gli utensili necessari come il filo di teflon o di canapa e gli opportuni sigillanti a tenuta idraulica per raccordare tutti gli elementi tra loro.

Il teflon e la canapa servono per rivestire i tubi e i raccordi, infatti questa è la prima operazione che si fa e serve per evitare che ci siano dispersioni di pressione o piccole perdite d'acqua.


Tutti i passi da fare per realizzare l'impianto d'irrigazione


La prima cosa da fare è fissare all'impianto idrico il primo elemento di raccordo, assicuratevi che aderisca e che s'innesti perfettamente affinché non ci siano perdite, ovviamente la tubazione e il raccordo, così come già detto in precedenza dovranno essere rivestite di teflon o di canapa, così da evitare piccole dispersioni di pressione o perdite d'acqua. Per fissare gli elementi tra loro non basta utilizzare una semplice chiave inglese, bisogna munirsi di una chiave a pappagallo.
La chiave a pappagallo per chi non lo sapesse è un particolare tipo di chiave, che presenta un beccuccio che non è altro che una specie di morsa regolabile, anche per questo motivo viene chiamata chiave a becco.

impianto d'irrigazione automaticoDopo aver fissato gli elementi tra loro e dopo esservi assicurati della loro stabilità, bisognerà solo mettere il raccordo che collegherà l'elettrovalvola all'impianto a pioggia.
Dopo basterà semplicemente inserire la batteria all'interno del timer e collegare il tutto e fare le varie prove di verifica assicurandosi che dai raccordi non esca acqua.

Fatto questo l'impianto risulterà essere stato installato correttamente.
Essendo un impianto d'irrigazione automatico, dovrà essere dotato di temporizzatore, elemento utile appunto per programmare le fasce orarie entro le quali il nostro impianto d'irrigazione dovrà funzionare.
Per quanto riguarda l'impostazione del temporizzatore durante la stagione estiva in genere in base alla temperatura ambientale si è soliti impostare almeno 3 irrigazioni giornaliere, una al mattino presto, un'altra nel pomeriggio appena va via il sole e un'altra in serata.

timer irrigatoreCosì da garantire la perfetta irrigazione delle piante o delle aiuole nel periodo più caldo dell'anno.

Durante la stagione invernale, vista la più elevata percentuale di pioggia, sarà necessario impostare il timer dell'irrigatore solo una volta al giorno più o meno a metà giornata, visto che durante la notte l'umidità presente manterrà il prato bagnato, che viste le basse temperature che si possono raggiungere durante la stagione invernale, resterà tale per parecchio tempo.

Programmare il timer più volte al giorno durante la stagione invernale, potrebbe comportare dei seri danni al nostro giardino , perché soprattutto per alcune tipologie di piante che non necessitano di un grande quantitativo di acqua, l'acqua in eccesso potrebbe farle deteriorare.

riproduzione riservata
Articolo: Sistemi d'irrigazione automatici
Valutazione: 4.57 / 6 basato su 7 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Sistemi d'irrigazione automatici: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Sistemi d'irrigazione automatici che potrebbero interessarti
Come realizzare un giardino  o un orto sul terrazzo

Come realizzare un giardino o un orto sul terrazzo

Abbellire il proprio balcone o il proprio terrazzo con fiori e piante o addirittura realizzando un piccolo orto è un modo originale per arredare anche l'esterno.
Balconi e terrazze verdi senza problemi

Balconi e terrazze verdi senza problemi

Errori da evitare nella sistemazione a verde di terrazzi e balconi.
Vita all'aria aperta

Vita all'aria aperta

Che si abbia a disposizione uno stretto balcone o un ampio giardino non ha importanza, purché lo spazio da sistemare all'esterno sia attrezzato in maniera razionale.
Giardininterrazza 2011

Giardininterrazza 2011

Alll'Auditorium Parco della Musica di Roma, la prima manifestazione italiana dedicata al verde urbano.
Scegliere le piante profumate per il balcone

Scegliere le piante profumate per il balcone

Sul nostro balcone è possibile creare un piccolo spazio verde, arricchito con piante profumate o aromatiche capaci di diffondere il loro profumo all'interno della casa.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.465 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Grembiule da giardino
    Grembiule da giardino...
    6.71
  • Salotto set giardino
    Salotto set giardino...
    76.00
  • Tenda da giardino EMMA
    Tenda da giardino emma...
    3048.98
  • Zoccoli forati giardino e casa verde oliva
    Zoccoli forati giardino e casa...
    9.46
  • Guanciale eden permaflex
    Guanciale eden permaflex...
    53.00
  • Pozzetto circolare claber
    Pozzetto circolare claber...
    12.44
  • Arvag idroscopino saturno jet per bagni esistenti
    Arvag idroscopino saturno jet per...
    173.03
  • Credenza francese intarsiata con piano in marmo
    Credenza francese intarsiata con...
    1313.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.