Scadenze: IRPEF, IRAP ed IVA

NEWS DI Normative14 Luglio 2009 ore 19:09
Giovedì 16 luglio 2009 ci sono alcune scadenze importanti da ricordare.
scadenze
Archivio Lavorincasa.it

Giovedì 16 luglio

Le persone fisiche che presentano la dichiarazione dei redditi - Unico 2009 e che si avvalgono del regime agevolato dei "contribuenti minimi" devono:


Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'imposta sostitutiva dell'IRPEF, dell'IRAP e dell'IVA dovuta in base alla dichiarazione dei redditi - Unico 2009 - con la maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 1800 - Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi di cui all'art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007; 1798 - Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi – Acconto prima rata – Art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007; 1799 – Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi – Acconto seconda rata o in unica soluzione - Art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007.

I sostituti d'imposta che durante l'anno corrispondono soltanto compensi di lavoro autonomo a meno di quattro soggetti ed effettuano ritenute inferiori ad euro 1.032,91 devono:

a) VerScadenze: IRPEF, IRAP ed IVAsare le ritenute sui redditi di lavoro autonomo operate nell'anno 2008 con maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 1040 - Ritenute su redditi di lavoro autonomo; compensi per l'esercizio di arti e professioni.

b) Versare le ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nell'anno 2008 con maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 1038 - Ritenute su provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rapporti di commercio.

c) Versare le ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nell'anno 2008 con maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono le seguenti: 1040 - Ritenute su redditi di lavoro autonomo; compensi per l'esercizio di arti e professionii; 3901 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per l'abitazione principale; 3902 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per i terreni agricoli; 3903 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per le aree fabbricabili; 3904 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) per gli altri fabbricati 3906 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) – interessi; 3907 – Imposta comunale sugli immobili (ICI) – sanzioni.

Le persone fisiche, società semplici, società di persone e soggetti equiparati, cui non si applicano gli studi di settore, che presentano la dichiarazione dei redditi - Unico 2009 ovvero persone fisiche che partecipano, ai sensi degli articoli 5, 115 o 116 del Tuir, a società, associazioni e imprese non soggette agli studi di settore devono:

a) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, delle imposte IRPEF ed IRAP a titolo di saldo per l'anno 2008 e di 1° acconto per l'anno 2009, con maggiorazione dello 0,4%.
Il vScadenze: IRPEF, IRAP ed IVAersamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 4001 - Irpef – Saldo; 4033 - Irpef acconto - prima rata; 3800 - Imposta regionale sulle attività produttive – Saldo; 3812 - Irap acconto - prima rata; 3801 – Addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche; 3844 – Addizionale comunale all'Irpef - autotassazione – saldo; 3843 – Addizionale comunale all'Irpef - autotassazione – acconto.

b) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'imposta sostitutiva sulle plusvalenze, dovuta in base alla dichiarazione dei redditi - Unico 2009 – con maggiorazione 0,4%.%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1108 - Imposta sostitutiva dovuta sulle plusvalenze delle partecipazioni 4006 – Imposta sostitutiva dell'Irpef e dell'Ilor sulle plusvalenze indicate analiticamente in dichiarazione.

c) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'acconto d'imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata, non soggetti a ritenuta d'acconto, con maggiorazione 0,4%. %.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 4200 - Acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata.

d) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l' imposta sostitutiva sulle plusvalenze conseguite a partire dal 1/7/1998 dovuta in base alla dichiarazione dei redditi - Unico 2009 – con maggiorazione 0,4%.%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1100 - Imposta sostitutiva su plusvalenza per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate.

e) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'IVA relativa al 2008 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2009 - 16/6/2009, con ulteriore maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 6099 - Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale.

Le persone fisiche cui non si applicano gli studi di settore che presentano la dichiarazione dei redditi - Unico 2009 e che si avvalgono del regime agevolato per le nuove attività (c.d. forfettino) devono:

a) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'imposta sostitutiva dell'IRPEF dovuta in base alla dichiarazione dei redditi - Unico 2009 – con maggiorazione 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 4025 - Imposta sostitutiva dell'Irpef per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo;

b) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'IVA relativa all'intero anno 2008 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2009 - 16/6/2009, con ulteriore maggiorazione dello 0,4%. %.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 6099 - Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale.

I soggetti IRES cui non si applicano gli studi di settore, tenuti al Modello Unico 2009 con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio devono:

a) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, le imposte IRES ed IRAP a titolo di saldo per l'anno 2008 e di 1° acconto per l'anno 2009 con maggiorazione 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codiciScadenze: IRPEF, IRAP ed IVA tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 2003 - Ires – Saldo; 2001 - Ires acconto - prima rata; 3800 - Imposta regionale sulle attività produttive – Saldo; 3812 - Irap acconto - prima rata.

b) Versare, in unica soluzione o come 1^ rata, l'IVA relativa al 2008 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2009 - 16/06/2009, con ulteriore maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causali contributo da indicare è il seguente: 6099 - Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale.


I soggetti iscritti alla Camera di Commercio cui non si applicano gli studi di settore devono:


Versare il diritto annuale alla Camera di Commercio di appartenenza con maggiorazione 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 3850 - Diritto camerale.

I Contribuenti che hanno deciso di riallineare i valori civilistici ai valori fiscali dei beni indicati nel quadro EC (articolo 1, comma 48 L. 244/2007) devono:

Versare la rata dell'imposta sostitutiva, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1123 - Imposta sostitutiva per il recupero a tassazione dell'eccedenza dedotta ai sensi dell'articolo 109, comma 4, lettera b) del Tuir – Art. 1, comma 48, legge n. 244/2007.

Le società aderenti al consolidato fiscale o in regime di trasparenza fiscale che hanno deciso di riallineare i valori civilistici ai valori fiscali (articolo 1, comma 49 L. n. 244/2007) devono:

Versare l'imposta sostitutiva, con maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1125 - Imposta sostitutiva per il riallineamento delle differenze tra valori civili e fiscali degli elementi patrimoniali delle società aderenti al consolidato nazionale, al consolidato mondiale ed al regime di trasparenza fiscale previsto, rispettivamente, dagli articoli 128, 141, 115, comma 11, del Tuir – Art. 1, comma 49, legge 244/2007.

I soggetti IRES con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che applicano gli IAS (art. 15, commi 1-4, D.L. n. 185/2008) devono:

Scadenze: IRPEF, IRAP ed IVAVersare l'IRES e l'IRAP sul riallineamento delle divergenze a seguito dell'adozione degli IAS, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1817 – Imposta a seguito del riallineamento totale delle divergenze IAS/IFRS – Art. 15, c. 4, D.L. 185/2008.

I soggetti IRES con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che applicano gli IAS (art. 15, comma5, D.L. n. 185/2008) devono:

Versare l'imposta sostitutiva dell'IRES, dell'IRAP e di eventuali addizionali, con aliquota del 16% sul saldo oggetto di riallineamento delle divergenze a seguito dell'adozione degli IAS, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1818 – Imposta sostitutiva a seguito del riallineamento parziale delle divergenze IAS/IFRS – Art. 15, c. 5, D.L. 185/2008.

I soggetti IRES con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che applicano gli IAS (art. 15, comma 7, D.L. n. 185/2008) devono:

Versare l'imposta sostitutiva per il riallineamento delle divergenze a seguito dell'adozione degli IAS, con la maggiorazione dello 0,4%. Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è il seguente: 1819 - Imposta sostitutiva sulle divergenze dall'applicazione dei principi contabili internazionali di cui all'art. 15, c. 3, lett. b), D.L. n. 185/2008 – Divergenze IAS/IFRS (commi 5 e 6, art. 13, D.Lgs. n. 38/2005) 1820 - Imposta sostitutiva sulle divergenze dall'applicazione dei principi contabili internazionali di cui all'art. 15, c. 3, lett. b), D.L. n. 185/2008 – Divergenze IAS/IFRS (comma 2, art. 13, D.Lgs. n. 38/2005).

I soggetti IRES con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che pongono in essere operazioni straordinarie (art. 15, commi 10-12, D.L. n. 185/2008) devono:


Versare l'imposta sostitutiva nella misura pari al 16% sui maggiori valori attribuiti all'avviamento, ai marchi e ad altre attività immateriali e del 20% sui maggior valori attribuiti ai crediti, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 1821 - Imposta sostitutiva a seguito di operazione straordinaria di cui all'art. 15, c. 10, D.L. 185/2008 – Maggiori valori attività immateriali; 1822 - Imposta a seguito di operazione straordinaria di cui all'art. 15, c. 11, D.L.185/2008 – Maggiori valori altre attività; 1823 - Imposta sostitutiva a seguito di operazione straordinaria di cui all'art. 15, c. 11, D.L. 185/2008 Maggiori valori crediti.

I soggetti IRES con periodo di imposta coincidente con l'anno solare, nonché società di persone e imprese individuali che decidono di rivalutare gli immobili (art. 15, commi 16- 23, D.L. n. 185/2008) devono:

Versare la prima o unica rata dell'imposta sostitutiva nella misura pari al 3% sugli immobili ammortizzabili e al 1,5% sugli immobili non ammortizzabili, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 1825 - Imposta sostitutiva sul saldo attivo per effetto della rivalutazione di cui all'art. 15, c. 16, D.L. 185/2008 – Saldo attivo; 1824 - Imposta sostitutiva sui maggiori valori iscritti in bilancio per effetto della rivalutazione di cui all'art.15, c. 16, D.L. 185/2008 – Maggiori valori dei beni.

Le società petrolifere (art. 81, commi 16-18 D.L. n. 112/2008) devono:

Versare l'addizionale IRES pari al 5,5%, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 2010 - Addizionale IRES settore petrolifero e gas– Art. 81, c. 16 - 18, D.L. n. 112/2008 - Acconto prima rata; 2011 - Addizionale IRES settore petrolifero e gas– Art. 81, c. 16 – 18, D.L. n. 112/2008 – Acconto seconda rata o in unica soluzione; 2012 - Addizionale IRES settore petrolifero e gas – Art. 81, c. 16 – 18, D.L. n. 112/2008 – Saldo.

Le Società petrolifere (art. 81, commi 19-25 D.L. n. 112/2008) devono:

Versare la prima o unica rata dell'imposta sostitutiva nella misura pari al 16% sul maggior valore delle rimanenze finali, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 1815 - Imposta sostitutiva sul maggior valore delle rimanenze finali di cui all'art. 81, c. 21, D.L. 112/2008.

Le società che operano nel settore della ricerca e della coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi con periodo di imposta coincidente con l'anno solare (art. 3, L. n. 7/2009) devono:

Versare l'addizionale IRES pari al 4%, con la maggiorazione dello 0,4%.
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 2013 - Addizionale IRES 4% settore petrolifero e gas– art.3, c. 2, L. n. 7/2009 - Acconto prima rata; 2014 - Addizionale IRES 4% settore petrolifero e gas– art. 3, c. 2, L n. 7/2009 - Acconto seconda rata o in unica soluzione; 2015 - Addizionale IRES 4% settore petrolifero e gas – art. 3, c. 2, L. n.7/2009 – Saldo.

Le persone fisiche, società semplici, società di persone e soggetti equiparati, titolari di partita Iva, che hanno scelto nella dichiarazione dei redditi - Unico 2009 – il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 16 giugno 2009 (contribuenti non soggetti agli studi di settore) o entro il 6 luglio 2009 (contribuenti soggetti agli studi di settore) devono:

Scadenze: IRPEF, IRAP ed IVAa) Versare la 2^ rata delle imposte e dei contributi dovuti a titolo di saldo e di 1° acconto risultanti dalla dichiarazione dei redditi Unico 2009 (con applicazione degli interessi nella misura del 4% annuo).
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 4001 - Irpef – Saldo; 4033 - Irpef acconto - prima rata; 1668 – Interessi pagamento dilazionato importi rateizzabili: sezione 2 del modello di versamento unitario; 3801 – Addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche; 3800 - Imposta regionale sulle attività produttive – Saldo; 3812 - Irap acconto - prima rata; 3805 – Interessi pagamento dilazionato tributi regionali; 3844 – Addizionale comunale all'Irpef - autotassazione – saldo; 3843 – Addizionale comunale all'Irpef - autotassazione – acconto; 3857 – Interessi pagamento dilazionato - autotassazione - comunale all'Irpef; 4200 - Acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata; 4025 – Imposta sostitutiva dell'Irpef per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo; 4026 - Imposta sostitutiva dell'Irpef per i soggetti che si avvalgono del regime agevolato delle attivita' marginali; 1108 – Imposta sostitutiva dovuta sulle plusvalenze delle partecipazioni; 4006 - Imposta sostitutiva dell'Irpef e dell'Ilor sulle plusvalenze indicate analiticamente in dichiarazione; 1100 - Imposta sostitutiva su plusvalenza per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate.

b) Versare la 2^ rata dell'Iva relativa al 2008 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2009 - 16/6/2009 o 6/7/2009 (con applicazione degli interessi nella misura del 4% annuo).
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 6099 - Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale.

I soggetti IRES tenuti al Modello Unico 2009 con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio e che hanno effettuato il primo versamento entro il 16 giugno 2009 (contribuenti non soggetti agli studi di settore) o entro il 6 luglio 2009 (contribuenti soggetti agli studi di settore) devono:

a) Versare la 2^ rata delle imposte IRES ed IRAP a titolo di saldo per l'anno 2008 e di 1° acconto per l'anno 2009 con applicazione degli interessi nella misura del 4% annuo.
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
I codici tributo o le causali contributo da indicare sono i seguenti: 2003 - Ires – Saldo; 2001 - Ires acconto - prima rata; 1668 – Interessi pagamento dilazionato importi rateizzabili: sezione 2 del modello di versamento unitario; 3800 – Imposta regionale sulle attività produttive – Saldo; 3812 - Irap acconto - prima rata; 3805 – Interessi pagamento dilazionato tributi regionali; 1807 - Imposta sostitutiva delle imposte sulle riserve e fondi in sospensione d'imposta.

b) Versare la 2^ rata dell'Iva relativa al 2008 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/03/2009 - 16/6/2009 o 6/7/2009 (con applicazione degli interessi nella misura del 4% annuo).
Il pagamento va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Il codice tributo o la causale contributo da indicare è la seguente 6099 - Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale.

Per i contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi è l'ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 giugno 2009 (ravvedimento).

Il versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 2,5% va effettuato tramite Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche per i non titolari di partita Iva.

N.B. I sostituti d'imposta cumulano gli interessi dovuti al tributo: 8901 – Sanzione pecuniaria Irpef; 1989 - Interessi sul ravvedimento – Irpef; 8902 – Sanzione pecuniaria addizionale regionale Irpef; 1994 - Interessi sul ravvedimento – Addizionale Regionale; 8926 – Sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef; 1998 - Interessi sul ravvedimento – Addizionale Comunale all'IRPEF – Autotassazione - art. 13 D.Lgs. N. 472 del 18/12/1997; 8904 – Sanzione pecuniaria Iva 1991 - Interessi sul ravvedimento – IVA 8918 - IRES – Sanzione pecuniaria; 1990 - Interessi sul ravvedimento – Ires; 8907 – Sanzione pecuniaria Irap; 1993 - Interessi sul ravvedimento –Irap; 8906 – Sanzione pecuniaria sostituti d'imposta.

riproduzione riservata
Articolo: Scadenze: IRPEF, IRAP ed IVA
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Scadenze: IRPEF, IRAP ed IVA: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Scadenze: IRPEF, IRAP ed IVA che potrebbero interessarti
TARI: le scadenze  per il pagamento della tassa rifiuti

TARI: le scadenze per il pagamento della tassa rifiuti

Cambiano da comune a comune le scadenze di pagamento per la TARI del 2015, la tassa sui rifiuti che dal 1 gennaio 2014 ha sostituito TARSU, TARES, TIA1 E TIA2.
Quali sono le scadenze per Imu e Tasi 2018?

Quali sono le scadenze per Imu e Tasi 2018?

Si avvicinano gli appuntamenti con il Fisco per quanto concerne l'Imu e la Tasi 2018. Vediamo quando devono essere pagate le imposte sulla casa: acconto e saldo...
Proroga delle scadenze fiscali per i lavori di ristrutturazione

Proroga delle scadenze fiscali per i lavori di ristrutturazione

Slitta al 9 marzo il termine per gli adempimenti degli amministratori di condominio che dovranno comunicare i dati relativi agli interventi di ristrutturazione.
Scadenze fiscali del 15 luglio 2009

Scadenze fiscali del 15 luglio 2009

Memorandum delle prossime scadenze fiscali.
Scadenze fiscali: 730, Unico, IMU, TASI, TARI

Scadenze fiscali: 730, Unico, IMU, TASI, TARI

Dal modello 730 all'Unico, passando per l'IRPEF alle tasse sulla casa, come IMU, TASI e TARI: ecco tutte le scadenze fiscali più importanti per il contribuente.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.420 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Tenda alla veneziana VELUX
    Tenda alla veneziana velux...
    95.16
  • Olimpia splendid climatizzatore monoblocco unico air 8
    Olimpia splendid climatizzatore...
    790.00
  • Ricerca perdita gas Venezia
    Ricerca perdita gas venezia...
    275.00
  • Credenza orientale in legno scolpito
    Credenza orientale in legno...
    938.00
  • Console con specchiera francese laccata e dorata
    Console con specchiera francese...
    1088.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.