Salone della ricostruzione 2012

NEWS DI Progettazione28 Maggio 2012 ore 09:46
A 3 anni dal sisma, dal 24 al 27 maggio 2012, L'Aquila è stata protagonista della seconda edizione del Salone della Ricostruzione: Restauro, Innovazione e Green Economy.
salone , ricostruzione , terremoto , sisma
Arch. Ilenia Pizzico

Siamo alla seconda edizione del Salone della Ricostruzione che, dopo i numeri positivi dell'anno scorso, è stato riproposto all'aeroporto dei parchi di Preturo a L'Aquila, epicentro, tre anni fa, del grave terremoto che colpì l'entroterra dell'Abruzzo.


Da quel tragico evento si è preso spunto per dar vita ad una fiera, se così la si può definire, nella quale analizzare le problematiche strettamente inerenti il sisma abruzzese, ma anche per fornire spunti e dar vita a dibattiti utili su tutti i fronti della ricostruzione.

I temi cardine su cui verteva la manifestazione saranno: restauro, innovazione e green economy.


Forte del successo della prima edizione, con oltre 250 espositori e 7.000 visitatori, il Salone della Ricostruzione, promosso da Ance Abruzzo e Carsa, quest'anno ha avuto la partnership esclusiva del Bologna Fiere-Saie, che ha fornto supporto ed esperienza, per dare rilievo nazionale e internazionale alla ricostruzione dell'Aquila.


L'esposizione fieristica


Il Salone della Ricostruzione nasce come progetto ambizioso e come grande scommessa per L'Aquila e per il territorio abruzzese ed è motivato dalla fondamentale esigenza di trovare nuove modalità di sviluppo per L'Aquila, dal punto di vista della ricerca e della sperimentazione dei materiali.
Per questo motivo, la manifestazione è aperta sia alle imprese edili che a quelle legate alla filiera del settore, ossia produttori di materiali, progettisti, società di servizi, tecnici, interessando tutte le componenti produttive, nonché le istituzioni pubbliche in grado di contribuire alla ricostruzione in ogni sua dimensione e i privati cittadini che, grazie anche alla possibilità di entrare gratuitamente, potranno documentarsi sulle tecniche e i prodotti all'avanguardia necessari a ridare vita ed identità agli spazi nei quali prima si riconoscevano e nei quali trascorrevano le giornate: case, scuole, luoghi pubblici.


è stata quindi occasione per presentare le proposte più innovative per la ricostruzione privata e pubblica nei comuni del cratere e per il restauro del patrimonio architettonico che ci appartiene e ci caratterizza più che in ogni altro paese.


I convegni del Salone della Ricostruzione

Nell'arco delle giornate in cui si è snodata la manifestazione, i visitatori hanno potuto non solo visionare stand del settore nei quali sono stati presentati materiali, tecniche e sperimentazioni, tra le quali le nuove forme dell'abitare date dalla prefabbricazione del legno, delle strutture portanti, etc., ma anche partecipare a momenti formativi grazie alla presenza di diversi convegni sul tema.

Si è spazato dagli incontri strettamente inerenti le imprese o i tecnici, e le problematiche economiche e sociali connesse al sisma, come la cavillosità della burocrazia, la crisi e le possibilità di ripresa, le start up e gli incentivi, ma soprattutto seminari volti all'analisi delle possibilità di sviluppo, miglioramento e sperimentazione da attuare sugli edifici colpiti dall'evento.

Il messaggio è insomma quello di sfruttare un episodio negativo per poter ripartire con una marcia in più.


Nell'ottica del restauro del patrimonio recuperabile e della ricostruzione ex novo sono state analizzate l'efficientazione energetica degli edifici, con le certificazioni ad essa connesse, le cosiddette green buildings, ossia vivere e lavorare in edifici ad impatto quasi zero, e l'uso di materiali finora sottovalutati come la plastica da utilizzare nel settore dell'edilizia e del fotovoltaico, settore in larga espansione ed applicazione soprattutto negli edifici privati.

Per i tecnici si sono tenuti seminari in cui si è discusso della vulnerabilità e dell'adeguamento sismico, nonchè i sistemi di sicurezza e le opere provvisionali da realizzare sulle strutture colpite.


La manifestazione, inoltre, è stata luogo espositivo dei progetti presentati al primo Premio Ad'A, Architettura d'Abruzzo, un riconoscimento alle opere architettoniche più significative realizzate in Abruzzo.


La sintesi dell'intento con cui è stato portato aventi il progetto del Salone della Ricostruzione è racchiuso nelle parole di Roberto Di Vincenzo, presidente di Carsa e Coordinatore generale del Salone, il quale afferma che si tratta di un evento unico nel suo genere, di una grande novità nel panorama fieristico internazionale perché ha saputo affiancare a un avvenimento catastrofico di enorme portata un'iniziativa fieristica in grado di contribuire al processo di ricostruzione, di dare un rinnovato stimolo all'economia locale, favorendo e agevolando il ritorno degli aquilani nelle loro abitazioni. L'impostazione data alla manifestazione, di tipo dinamico, le consente di seguire l'evoluzione del processo di ricostruzione in atto, per adeguarsi ai bisogni prevalenti del nostro target di riferimento: cittadini, progettisti, tecnici, imprese edili.


Info: salonedellaricostruzione

riproduzione riservata
Articolo: Salone della ricostruzione 2012
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Salone della ricostruzione 2012: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Salone della ricostruzione 2012 che potrebbero interessarti
Salone della Ricostruzione a L'Aquila

Salone della Ricostruzione a L'Aquila

A oltre due anni dal sisma, si inaugura a L'Aquila una vetrina specialistica promossa da ANCE Abruzzo e dall'Agenzia di Comunicazione CARSA.
Salone della Ricostruzione 2014

Salone della Ricostruzione 2014

Il Salone della Ricostruzione de L'Aquila: momento per far il punto della situazione post terremoto e spunto per incontri formativi sulle nuove tecniche costruttive.
Salone della Ricostruzione 2013

Salone della Ricostruzione 2013

Dal 13 al 16 giugno 2013 a L'Aquila si incontreranno politici, professionisti, imprese e cittadini per la terza edizione del Salone della Ricostruzione.
New Towns

New Towns

Il Presidente del Consiglio, a proposito della ricostruzione in Abruzzo, ha rilanciato l'idea delle New Towns.
Piano città

Piano città

Il primo appuntamento del prossimo Consiglio dei Ministri sarà la discussione del Piano per le città.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.379 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Blocco in laterizio Porotherm BIO PLAN 45-25-19.9 T - 0.09
    Blocco in laterizio porotherm bio...
    125.00
  • Laterizio Porotherm BIO M.A. Evolution 35-25-19
    Laterizio porotherm bio m.a.
    98.00
  • Blocco a incastro Porotherm BIO M.A. EVO 30-21-19
    Blocco a incastro porotherm bio m...
    98.00
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Biasi caldaia a condensazione parva recupera e
    Biasi caldaia a condensazione...
    1049.00
  • Tenda 364 ginevra
    Tenda 364 ginevra...
    339.00
  • Montegrappa lavatoio lavella 60x60 bianco
    Montegrappa lavatoio lavella 60x60...
    342.00
  • Rete equilibrium permaflex
    Rete equilibrium permaflex...
    243.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.