Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali

NEWS Restauro edile22 Febbraio 2012 ore 17:16
La diciannovesima edizione del Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali si terrà a Ferrara Fiere dal 28 al 31 Marzo 2012.
restauro , restauri , ristrutturazione , ristrutturazioni

logo SALONE dell'ARTE del RESTAURO e della CONSERVAZIONE dei BENI CULTURALI e AMBIENTALILa diciannovesima edizione del SALONE dell'ARTE del RESTAURO e della CONSERVAZIONE dei BENI CULTURALI e AMBIENTALI che si terrà a Ferrara dal 28 al 31 marzo 2012 nasce con l'ambizioso proposito, in un periodo di recessione economica evidente in ogni settore dell'economia non escluso quello edilizio, di dare una forte spinta propulsiva in avanti ripartendo dalla rivalutazione del patrimonio storico-artistico e ambientale italiano, senza dubbio la nostra più peculiare risorsa.


Scopri il prossimo appuntamento di RESTAURO

L'evento, realizzato in collaborazione con Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, darà spazio ad oltre 250 espositori operanti nei settori della produzione di materiali, delle nuove tecnologie, nella realizzazione di attrezzature e servizi legati all'ambito del restauro e della conservazione architettonica ed artistica.

Logo Salone del RESTAURO Ferrara 2021
Saranno presenti inoltre soggetti privati e non come le Fondazione bancarie, Università, Enti pubblici, Archivi, Biblioteche, Gallerie, Sovrintendenze, Sistemi museali e singoli Musei che hanno ad oggi una notevole importanza nella promozione e finanziamento dei progetti di valorizzazione dei beni ambientali ed artistici.

presentazioneIl programma di conferenze e seminari, 52 convegni internazionali e 105 tra incontri con gli espositori ed i professionisti e seminari, permetteranno di avere un'ampia panoramica sulle tematiche che impegnano l'attuale dibattito sulla conservazione del patrimonio artistico nazionale.

Interessante come l'attenzione sarà incentrata durante i quattro giorni della manifestazione sulle attuali tematiche di particolare rilievo nella contemporaneità come il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale dei luoghi d'arte o sulla manutenzione degli edifici e delle dimore storiche.

A partire da questa edizione infatti l'evento si farà promotore di una concezione del restauro non solo inteso come conservazione ma anche e soprattutto come elemento migliorativo delle condizioni e le prospettive di fruibilità e vivibilità dei beni culturali.

Saranno quindi presentati materiali e tecnologie in grado di riqualificare energeticamente e qualitativamente i luoghi abitativi e di lavoro, che possano inoltre incrementare non solo il loro comfort abitativo e di utilizzo ma anche il loro valore estetico.


Sempre legati alle tematiche di attualità specifica di settore, l'evento si occuperà inoltre dei luoghi della cultura intesi in senso globale.

Saranno a questo proposito presi in esame, con mostre e convegni, casi studio internazionali, provenienti da India, Brasile, Malta e dai Paesi del Nord Africa.

Beni culturali e ambientali che sono diventate mete privilegiate di un turismo di eccellenza promuovendo un nuovo concetto di architettura, arte e territorialità.

L'evento riconferma quindi anche quest'anno l'ampio respiro che aveva già promosso nell'edizione precedente in cui, ospitando delegazioni estere di Algeria, Arabia Saudita, Croazia, Egitto, Israele, Marocco, Messico, Perù, Turchia e Russia che tramite incontri con aziende espositrici e operatori hanno creato contatti importanti tra Italia e Paesi esteri.

È interessante rilevare, infatti, come il numero dei visitatori della scorsa edizione, che si è attestato complessivamente sui 26.000, ha visto un incremento in particolare degli operatori stranieri provenienti soprattutto da Regno Unito, Croazia, Slovenia, e Paesi del Bacino del Mediterraneo.

150 anniversario Sempre all'insegna dell'apertura e dell'innovazione, anche il nuovo sito internet diventerà uno strumento per una nuova visione del settore, ed è concepito come un vero e proprio portale dedicato al restauro, inteso come una piattaforma aperta di scambio di informazioni con i nuovi media, i siti e portali di architettura, le istituzioni, gli Ordini, le CNA, e le associazioni di categoria.

Si segnala inoltre l'intervento del MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali che dà il proprio contributo all'evento presentando nel proprio spazio espositivo gli interventi di conservazione e restauro, eseguiti nel corso dello scorso anno su tutto il territorio nazionale in occasione dell'Anniversario dei 150 anni dell'Unità d'Italia con l'obiettivo di rafforzare il compito istituzionale di coordinamento nazionale e internazionale sulle tematiche del restauro.

Nello specifico verrà data molto importanza attraverso l'allestimento di un'esposizione, un grande convegno sul tema e vari momenti di dibattito alla divulgazione dell'interessante progetto Luoghi della memoria realizzato dall'Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Istituti e le Soprintendenze del Ministero che ha avuto per oggetto la vasta azione di classificazione, restauro, valorizzazione e narrazione dei luoghi, dei personaggi, degli avvenimenti del Risorgimento italiano.

Per maggiori informazioni visitare il sito:

Salone del Restauro

riproduzione riservata
Articolo: Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
313.913 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Ristrutturazioni di pregio
    Ristrutturazioni di pregio...
    500.00
  • Ristrutturazioni Condomini
    Ristrutturazioni condomini...
    350.00
  • Ristrutturazioni complete interni di pregio
    Ristrutturazioni complete interni...
    400.00
  • Ristrutturazioni. imbiancature, impianto idraulico a Milano
    Ristrutturazioni. imbiancature,...
    1000.00
Notizie che trattano Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali che potrebbero interessarti


Restauro conservativo esistente

Ristrutturazione - Un'analisi di ciò che significa restaurare l'esistente in modo conservativo, senza danneggiare i segni e gli elementi storici e architettonici di un edificio.

Cascina Cuccagna a Milano

Ristrutturazione - Nel cuore di Milano vive Cascina Cuccagna, un'antica cascina agricola che ospita eventi, festival e un mercato a filiera corta.

Restauri a regola d'arte

Arredamento - Particolari da osservare nelle opere restaurate.

Recupero di elementi lapidei

Ristrutturazione - Uno dei sistemi, per intervenire su superfici lapidee in stato di degrado, potrebbe riguardare la sostituzione di ogni singolo elemento gravemente danneggiato.

Differenza tra ristrutturazione e restauro conservativo

Leggi e Normative Tecniche - Il concetto di ristrutturazione in termini tecnico-giuridici presuppone la preesistenza di un manufatto con caratteristiche identiche a quello che si vuole costruire.

Recupero di antiche masserie

Ristrutturazione - Due progetti di recupero abitativo di antiche masserie pugliesi, realizzati nel rispetto delle antiche tradizioni costruttive e con attenzione all'ambiente.

Malte compatibili per i restauri

Restauro edile - Per non favorire situazioni di degrado, nella manutenzione degli edifici storici è necessario servirsi di prodotti compatibili con le materie prime tradizionali.

Opere edilizie: quali le differenze tra ristrutturazione e restauro?

Restauro edile - Ristrutturazione e restauro sono due categorie d'intervento distinte: la prima punta alla trasformazione, la seconda alla conservazione dell'organismo edilizio.

Demolizione e ricostruzione

Leggi e Normative Tecniche - La sentenza n. 13492 del 9 aprile 2010 afferma che la demolizione e successiva ricostruzione di un edificio equivale ad una nuova costruzione e non ad un intervento di restauro.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stefano.solina
Salve,ho da poco in un fondo commerciale (contesto condominiale) tolto il controsoffitto in rete metallica e credo malta (pesa tantissimo) e ho rinvenuto sotto, le travi portanti...
stefano.solina 26 Dicembre 2013 ore 21:49 1
Img xf650xf
Buongiorno Ho il balcone sopra di me che ha dei calcinacci in "caduta libera", cosi come avevano quelli più sopra.Il vicino di sopra (a cui competono i lavori) intende...
xf650xf 12 Settembre 2014 ore 13:02 2
Img anonymous
Ciao a tutti.Situazione: abito in una bifamigliare.Sto al primo piano, i miei vicini al piano terra.Il mio terrazzo ha iniziato ad evere delle infiltrazioni.I miei vicini dicono...
anonymous 17 Agosto 2007 ore 10:02 3
Img sonia.braggio
Salve a tutti.Ieri i nuovi proprietari dell'appartamento sopra al mio sono venuti a informarmi che da lunedì cominceranno i lavori di ristrutturazione.Hanno aggiunto che...
sonia.braggio 20 Giugno 2014 ore 13:42 4
Img giacuratolo
Salve.Il mio quesito è il seguente.Abito in condominio e sono proprietario oltre ad un appartamento anche di un giardino esclusivo il quale confina con due lati del...
giacuratolo 16 Aprile 2014 ore 00:26 1