Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Manovra del Governo Italiano sui rincari bollette

In corso di studio la manovra che l'Esecutivo Italiano deciderà di attuare a partire dalla metà del mese di settembre in vista della nuova stangata delle bollette
- Burocrazia e utenze

Riforma sulle misure da adottare per attenuare i rincari delle bollette


Al vaglio la manovra di Governo del DDL Concorrenza in materia di oneri di sistema che compaiono nelle bollette

Dall'anno 2015 le voci che compaiono in bollette per soddisfare attività di carattere generale del sistema elettrico, hanno raggiunto un fatturato di 14-15 miliardi annui, gravando pesantemente sull'economia familiare dei consumatori.

Il Governo Italiano sta valutando quali misure attuare in virtù degli aumenti previsti per l'autunno sulle bollette, dovuta dai rincari delle materie prime per la ripresa economica mondiale quanto dall'incremento dei prezzi dei permessi di emissione di CO2.

Rincari bollette: le misure del governo
La bozza del nuovo disegno di Legge per la concorrenza ha per oggetto sia la revisione degli oneri di sistema quanto di voler inserire nella sezione fiscalità generale gli oneri riguardanti il sostegno alle fonti rinnovabili.
L'Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), ha più volte sottolineato la necessità di escludere dalla bolletta gli oneri che non sono finalizzati a garantirelo sviluppo di un ambiente sostenibile e un livello energetico efficiente.

In realtà, le voci che compongono le bollette servono a sostenere lespese di demolizione delle centrali nucleari non più attive, nonché a coprire i costi del regime tariffario speciale riconosciuto a RFI, relativamente ai consumi di elettricità sulla rete tradizionale.
L'Antistrust ha proposto che gli oneri utili a sopportare i costi del regime tariffario speciale attribuiti a RFI, possono essere coperti attraverso strumenti di trasferimenti dal bilancio dello Stato Italiano.

Una via idonea per attenuare l'incidenza dovuta dall'ulteriore aumento delle bollette di luce e gas potrebbe derivare dalle aste europee dei permessi di emissione di CO2. Queste hanno prodotto significativi introiti agli inizi del mese di luglio, come viene riportato dal GSE (Gestore Servizi Energetici), la cui funzione è quella di collocare le quote di emissioni dell'Italia sulla piattaforma europea.

In attesa del mutamento delle tariffe delle bollette che sarà predisposta dall'Arera verso la metà del mese di settembre, il Governo Italiano utilizzerà i ricavi delle aste della CO2 per favorire dall'anno 2022 i costi delle risorse rinnovabili e dell'efficienza energetica.

riproduzione riservata
Articolo: Rincari bollette 2021
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 4 voti.

Rincari bollette 2021: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News