Rifiuti edilizi

NEWS DI Normative26 Giugno 2009 ore 10:43
Il problema legato a tali rifiuti, che si concentrano in fase di costruzione e demolizione, gioca un fattore importantissimo per quanto concerne la sostenibilita'  e la salvaguardia delle risorse naturali.
rifiuti
Archivio Lavorincasa.it

Il nostro Paese sta manifestando, aggiungerei finalmente, la sensibilità verso le tematiche ambientali e soprattutto quelle inerenti il settore industriale ed edile.

Rifiuti ediliIn Italia la quantità di rifiuti edili stimati, secondo l'Associazione nazionale produttori di aggregati riciclati, è compresa fra 410 e 700 kg per abitante all'anno, è 4,2 milioni di tonnellate all'anno di prodotto aggregato riciclato.

Il problema legato a tali rifiuti, che si concentrano in fase di costruzione e/o demolizione, gioca un fattore importantissimo per quanto concerne la sostenibilità e la salvaguardia delle risorse naturali.

Gli scarti prodotti in cantiere sono normalizzati dal Dm Ambiente 5 aprile 2006, n. 186. (Regolamento recante modifiche al decreto ministeriale 5 febbraio 1998 «Individuazione dei rifiuti non pericolosi sottoposti alle procedure semplificate di recupero, ai sensi degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22»).

Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio di concerto con il Ministro della salute e il Ministro delle attività produttive, al fine di garantire un elevato livello di tutela dell'ambiente e controlli efficaci, stabilisce che le attività di recupero possono essere sottoposte a procedure semplificate sulla base di apposite condizioni e norme tecniche che devono fissare in particolare:

a) le quantità massime impiegabili;
b) la provenienza, i tipi e le caratteristiche dei rifiuti, nonché le condizioni di utilizzo degli stessi;
c) le prescrizioni necessarie per assicurare che i rifiuti siano recuperati senza pericolo per la salute dell'uomo e senza usare procedimenti e metodi che potrebbero recare pregiudizio dell'ambiente.

Il Dm Ambiente 5 aprile 2006, n. 186, riprendendo il decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, fornisce le direttive per l'intero processo globale dei rifiuti, dal suo utilizzo sino alla trasformazione offrendo i parametri da seguire per la dismissione ed il trattamento di riciclo dei prodotti.

Parallelamente a tale normativa i Comuni, prima di lisciare le licenze necessarie per le licenze edilizie, devono accertare che le norme federali e le disposizioni comunali in materia di smaltimento vengano rispettate. Nel presentare l'istanza per la licenza, l'impresa edilizia deve provvedere a fornire i dati sul genere e sulla quantità dei probabili rifiuti inerenti anche lo smaltimento.

Chi esegue lavori di costruzione o demolizione non può mischiare difatti i rifiuti speciali con gli altri rifiuRifiuti ediliti ma occorre separarli sul cantiere:

- Rifiuti non inquinati provenienti da materiale di sterro o da sgombero (smaltimento di materiale di sterro non inquinato);

- Rifiuti che possono essere depositati sulle discariche per inerti senza ulteriore trattamento;

- Rifiuti combustibili quali legna, carta, cartone e materie sintetiche;

- Altri rifiuti.


I rifiuti da demolizione di edifici presentano caratteristiche di disomogeneità in quanto sono rappresentati da una congerie di materiali di vario tipo che necessitano, prima del loro nuovo uso, di preventivi tRifiuti edilirattamenti (vagliatura, cernita, separazione, rimozione di eventuali sostanze inquinanti, recupero di metalli e composti metallici, frantumazione etc.).

In particolare, i residui di attività di demolizione richiedono, prima del loro reimpiego, operazioni di recupero, per cui sono disciplinati dalla normativa sui rifiuti (oggi D. L.vo n.152/2006 e s.m.).

Inoltre, non può applicarsi neanche la disciplina delle materie prime secondarie che, a sensi dell'art.181 D.L.vo 152/2006, diventano tali all'esito delle operazioni di recupero tra le quali sono espressamente incluse la cernita e la selezione; i materiali, pur riutilizzabili, conservano la loro qualifica di rifiuti finché non costituiscono prodotti finiti del processo di trasformazione cui sono destinati. Pres. Lupo, Est. Squassoni, Ric. Baruzzi. CORTE DI CASSAZIONE Penale Sez. III, 19/02/2008 (Ud. 15/01/2008), Sentenza n. 7465

riproduzione riservata
Articolo: Rifiuti edilizi
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 3 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Rifiuti edilizi: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Guido Calenda
    Guido Calenda
    Martedì 6 Novembre 2012, alle ore 20:19
    Salve a tutti, volevo chiedere se è possibile effettuare lavoro di smaltimento di rifiuti di materiale inerte derivante da demolizione delle murature.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Rifiuti edilizi che potrebbero interessarti
RES: nuova tassa sui rifiuti

RES: nuova tassa sui rifiuti

Manca poco più di un anno all'entrata in vigore della nuova tassa sui rifiuti, che andrà a sostituire le attuali TARSU e TIA.
Vademecum per riciclaggio

Vademecum per riciclaggio

Il moderno trattamento degli scarti è un componente insostituibile nella gerarchia di gestione dei rifiuti.
Compattatori e dissipatori di rifiuti eco

Compattatori e dissipatori di rifiuti eco

Tra le ultime novità  dal mondo della raccolta differenziata, sistemi innovativi ed ecologici per ridurre spese e gestioni della spazzatura domestica.
Combustibile dai rifiuti indifferenziati

Combustibile dai rifiuti indifferenziati

Il Carbonverde è un combustibile che si ricava dai rifiuti indifferenziati ed è in fase di sperimentazione in alcune cementerie.
Tari maggiorata per errore: i consumatori chiedono il rimborso

Tari maggiorata per errore: i consumatori chiedono il rimborso

La Tari, tassa sui rifiuti urbani, in alcuni Comuni italiani sarebbe stata pagata addirittura il doppio a causa di un errore di calcolo della sua quota variabile...
Discussioni Correlate nel Forum LavorincasaTag ForumRifiuti
Img giuliai
Salve, vorrei sapere come procedere sulla seguente problematica: la ditta che si è occupata della demolizione e dello smaltimento dei rifiuti si rifiuta/non possiede il...
giuliai 22 Novembre 2016 ore 14:54 4
Img arkyarky
Sono proprietario di un locale commerciale.Esso è diviso in catasto in due unità, una come categoria C/1 dove attualmente esiste un'attività commerciale,...
arkyarky 05 Luglio 2015 ore 23:59 1
Img campana
Dovrei traslocare in luglio,attualmente vivo in un appartamento in affitto.Vorrei sapere gentilmente sia per la tassa dei rifiuti che per le spese condominiali devo pagarle...
campana 03 Maggio 2015 ore 22:17 2
Img guiliano
Sto ristrutturando una vecchia casa e ho dovuto sostenere delle spese per un conteiner e per lo smaltimento dei calcinacci. Posso inserire questa spesa nel contesto di tutte le...
guiliano 18 Dicembre 2014 ore 16:46 2
Img simonecet
Buongiorno,sto in un piccolo cortile e recentemente ho acquistato un monolocale che sta al piano terra esattamente sotto la mia abitazione, e però ha un ingresso...
simonecet 14 Settembre 2016 ore 10:27 4
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.344 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Biopond cyclone 6000 aspirarifiuti per laghetto
    Biopond cyclone 6000 aspirarifiuti...
    235.46
  • Carrello Carry Cart Eco Claber
    Carrello carry cart eco claber...
    32.00
  • Gres in massa colorata .3WOOD
    Gres in massa colorata .3wood...
    65.00
  • Ceramiche COTTOFAENZA Bologna e provincia
    Ceramiche cottofaenza bologna e...
    42.00
  • Cornice polistirolo nomastyl
    Cornice polistirolo nomastyl...
    7.48
  • Dipinto impressionista paesaggio marino cornice argentata
    Dipinto impressionista paesaggio...
    850.00
  • Rubinetto travasatore inox
    Rubinetto travasatore inox...
    13.30
  • Sportellino su vasche esistenti Roma
    Sportellino su vasche esistenti...
    1000.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.