Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Contributo ricostruzione post sisma: termine per richiederlo in scadenza

Il termine per presentare domanda per il contributo per la ricostruzione degli edifici colpiti da eventi di natura sismica negli anni 2016 e 2017 sta per scadere
- Detrazioni e agevolazioni fiscali
Barra Progettazione Online

Contributi ricostruzione post sisma: il termine per fare richiesta scade a breve


A seguito dei terremoti avvenuti negli anni 2016 e 2017, è possibile beneficiare dei fondi pubblici per la ricostruzione degli edifici che sono stati colpiti. Per poter beneficiare di tale contributo, è necessario presentare relativa domanda entro il 15 dicembre 2021, pena la decadenza del diritto. Perlomeno, è necessario avanzare la propria Manifestazione di volontà a richiedere tale contributo.

Ricostruzione post sisma: alcuni dati


Attualmente, le Manifestazioni di volontà presentate sono circa 27mila e riguardano ben 37.200 edifici, da aggiungere ai 21.100 per i quali già è stata fatta la più formale e definitiva Richiesta di contributo. Per un totale complessivo pari a 58.300 edifici.
Un numero davvero molto elevato, seppure ancora molto lontano dalla cifra indicante gli edifici censiti come inagibili dopo il sisma, che risultavano infatti essere 80.300.

Dati alla mano, mancherebbero quindi all'appello circa 22mila edifici; anche se molti di questi, potrebbero anche non aver diritto al contributo poiché, già all'epoca dei catastrofici eventi, risultavano inutilizzati o collabenti.

Contributo ricostruzione post sisma
Analizzando la questione un po' più nello specifico, pare che nelle Marche mancherebbero le domande per 9.500 edifici, pur essendo questa una Regione dove si sono registrate le più alte percentuali di contributi richiesti o prenotati (indicativamente, si parla di una copertura media del 79%). In Abruzzo risulterebbero mancanti 5.300 richieste, in Umbria 4.400 e 2.700 nel Lazio.

Per i motivi suddetti, il Commissario Straordinario alla Ricostruzione post sisma 2016, Giovanni Legnini, ha pertanto deciso di mantenere aperta la finestra per le prenotazioni fino a metà dicembre. Il termine per presentare istanza o almeno avanzare la Manifestazione di volontà a richiedere il contributo in questione, andrà così a scadere il prossimo 15 dicembre.

Ma non solo, il suddetto Commissario Straordinario ha scritto direttamente ai Sindaci degli oltre 500 Comuni nelle quattro Regioni maggiormente colpite dal sisma del 2016, invitandoli a prendere ogni iniziativa possibile al fine di contattare i proprietari delle case inagibili che ancora non hanno fatto alcun passo concreto verso la ricostruzione.

Per facilitare i controlli e tutte le verifiche del caso, a tale lettera è unita la lista delle Richieste di contributo già pervenute agli Uffici Speciali nonché quella delle Manifestazioni di volontà inviate, relative ad ogni specifico Comune.

riproduzione riservata
Richiesta contributo ricostruzione post sima in scadenza
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.

Richiesta contributo ricostruzione post sima in scadenza: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti