Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Consigli e soluzioni per realizzare un bagno green

NEWS Zona bagno27 Marzo 2016 ore 15:06
Con un po'di cura e attenzione anche il bagno di casa può diventare green: basta scegliere i prodotti e i complementi d'arredo giusti nel rispetto dell'ambiente

Cosa s'intende per progettazione green


Le moderne correnti di pensiero nel campo dell'ingegneria e dell' architettura mirano al benessere dell'uomo rispettando l'ambiente.
Tutto questo si può ottenere non sono con l'utilizzo di materiali ecosostenibili per realizzare qualsiasi cosa, dalle strutture agli elementi di arredo, ma anche con un atteggiamento di risparmio e rispetto energetico, cercando di sfruttare in modo ottimale e senza sprechi l'energia ricava da fonti rinnovabili.

Progettare green

Realizzare un bagno green


Diversi sono gli aspetti che si possono considerare quando si vuole realizzare un bagno green. Prima di tutto i consumi: in bagno spesso si tende a sprecare l'acqua lasciando i rubinetti aperti. In termini di consumi circa il 27% dell'acqua utilizzata in casa proviene proprio dai rubinetti e dagli scarichi del bagno.


Per ridurre questo spreco si potrebbe installare una cassetta per lo scarico che controlli il flusso scaricato e caricato. Le vecchie cassette per wc a ogni singolo scarico arrivano a sprecare ben sette litri d'acqua; oggi invece è possibile trovare in commercio delle scatole con il doppio getto che consumano solo 0,8 litri per i rifiuti liquidi e 1,6 litri per i rifiuti solidi.

Per la doccia si potrebbero acquistare degli erogatori a flusso ridotto o rompigetto, capaci di erogare 2,5 litri di acqua al minuto, contro i 5 - 8 litri dei comuni erogatori. Questo dispositivo comporta un doppio risparmio anche in termini di energia richiesta per produrre acqua calda, poiché l'acqua erogata è minore.

Per il lavandino e il bidet, invece, si potrebbe optare per rubinetti con il sensore di movimento sicuramente più costosi dei classici rubinetti, che appunto interrompono il flusso quando non rilevano la presenza. Con questo sistema si riduce notevolmente lo spreco di acqua.

Evitare lo spreco d'acqua per un bagno green
Sempre in riferimento al consumo, oltre a dei riduttori di flusso si potrebbero inserire nei rubinetti dei filtri che trattengano cloro, residui e impurità contenuti nell'acqua stessa, così da proteggere anche la pelle.

Importante è la salubrità dell' ambiente bagno: infatti, è necessario ventilare questo spazio della casa, che è un grande accumulatore di vapori.
Per farlo basta semplicemente aprire ogni tanto la finestra. Se inveceil bagno in questione è cieco, allora bisognerà installare degli estrattori o delle ventole, facendo attenzione che queste siano certificate ENERGY STAR, così da risparmiare fino al 60% dei consumi elettrici in bolletta.

La presenza della ventola non basta: deve essere corretto anche il suo utilizzo; in genere la ventola viene attivata durante la doccia ed è importante lasciarla in funzione fino a 15 minuti dopo la doccia stessa. In questo modo, con un semplice gesto si previene anche la formazione di muffa e condensa sulle pareti.

Elementi d'arredo e prodotti che rendono un bagno green


Un bagno si può definire green anche in virtù degli elementi d'arredo che ci sono al suo interno, come mobili realizzati con prodotti ecosostenibili o particolari tipologie di piante.

L'ecosostenibilità dipende anche dai prodotti utilizzati per ristrutturare, come ad esempio le vernici eco a basso impatto ambientale, che sono prevalentemente a base acquosa, quindi non dannose per l'ambiente e facilmente riconoscibili, in quanto contrassegnate da un apposito marchio di qualità ecologica certificato dall'Unione Europea.

progettazione bagno green
In merito all'arredamento esistono tantissime aziende italiane e non che producono mobili e complementi d'arredo partendo da elementi riciclati di carta e cartone, basta solamente scegliere quelli che più si addicono allo stile del bagno.

Per rispettare l'ambiente, avendo un'ottica green, bisogna contribuire quotidianamente al riciclo: proprio in bagno si producono numerosi rifiuti riciclabili, basti pensare alle confezioni di cartone e plastica con cui sono sigillati numerosi prodotti, e proprio per questo è opportuno posizionare dei cestini per carta e plastica in modo che questi imballaggi vengano raccolti e differenziati nel modo giusto.

Se si vuole essere impeccabili in termini di riciclo si può anche optare per l'acquisto di prodotti da bagno eco-friendly, come asciugamani, carta igienica, saponi, prodotti per la detersione del bagno e della casa che possono diventare acquisti consapevoli nel rispetto dell'ambiente e della nostra salute, considerando che spesso i prodotti industriali contengono sostanze chimiche nocive sia all'uomo che alla natura

ecosostenibile
La carta igienica riciclata, ad esempio, viene prodotta utilizzando una minore percentuale di pasta di cellulosa proveniente dagli alberi. In questo mod,o oltre a contribuire al riciclo si preserva la natura.

Anche le piante contribuiscono con la loro presenza a dare quel tocco green in più all'ambiente bagno. Una di queste è l'azalea, dai fiori colorati e dal profumo delicato, che ravviva l'ambiente bagno donandogli un tocco di green. Si consiglia di posizionarla almeno per una parte della giornata in un punto in cui arriva luce naturale.

Anche l'aloe vera viene considerata come la tipica pianta da bagno, curativa e utile per molti problemi. Questa pianta cresce bene nei bagni luminosi e caldi, necessita di poche cure ed è molto resistente.

casa ecosostenibile
La pianta ragno è molto utilizzata posizionata sui mobili o appesa al soffitto proprio per le sue foglie lunghe e sottili che tendono a intrecciarsi tra loro. Questa pianta ama gli ambienti umidi ed è perfetta per il bagno che viene considerato il posto ottimale della casa in cui posizionarla.

Se si preferiscono le piante da fiore allora la gardenia è la scelta migliore.
Con le sue modeste dimensioni è considerate una pianta sempre in fiore che ama gli ambienti caldo-umidi e ben illuminati. I fiori della gardemia sono davvero incantevoli, molto pieni ed emanano un profumo intenso, in grado di donare quel tocco di freschezza che in un bagno serve sempre!

riproduzione riservata
Articolo: Realizzare un bagno green
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Realizzare un bagno green: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
316.693 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Realizzare un bagno green che potrebbero interessarti


Arredamento ecosostenibile e green marketing

Armadi e cabine armadio - L'arredamento ecosostenibile è un nuovo settore emergente che mette sul mercato oggetti d'arredo realizzati nel completo rispetto dei valori ambientali.

Arredamento in sughero riciclato: sostenibilità e stile

Soggiorno - Tavolini, lampade, piantane, pouff, sgabelli. L'arredamento in sughero riciclato è la nuova frontiera del design attento alle tematiche ambientali. Vediamo qualche proposta

Ceramiche di vetro

Arredamento - Il vetro riciclato alla base di creazioni artistiche ed ecologiche.

Tecnologia e risparmio idrico in bagno

Rubinetteria - Dal marchio di design di Hansgrohe, una nuova linea di miscelatori per il bagno, dalle forme semplici e organiche, caratterizzati da tecnologia e risparmio idrico.

Lavabi d'arredo

Bagno - Il lavabo si trasforma in un complemento d'arredo a tutti gli effetti. La rivincita del bagno, sulle altre stanze della casa, diventando uno degli ambienti top, consacrato al relax piu' totale.

Miscelatori elettronici in bagno

Rubinetteria - Il miscelatore a fotocellula si rivela molto utile in luoghi pubblici o alberghi, permettendo di risparmiare acqua ed energia senza perdere in funzionalità.

Igiene in bagno

Bagno - Come garantire l'igiene nel bagno impiegando materiali idonei.

Distanze minime tra i sanitari in bagno

Zona bagno - Alcuni consigli sulle distanze minime da utilizzare tra i componenti sanitari al fine di garantire un corretto uso degli stessi.

Il bagno ideale degli italiani

Sanitari - Qual è il bagno che gli italiani sognano? Quali caratteristiche deve avere e quale arredamento preferiscono secondo un sondaggio.