Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Ravvedimento per regolarizzare contratti di locazione

Per alcune violazioni fiscali in materia di contratti di locazione ed entro certi termini si può regolarizzare la propria posizione mediante il ravvedimento operoso.
- NEWS Affittare casa

Irregolarità e sanzioni per contratti di locazione


sanzioni locazioniLa mancata registrazione di un contratto di locazione, il parziale occultamento del corrispettivo e l'omesso o tardivo versamento dell'imposta di registro sono violazioni che comportano l'applicazione di una sanzione amministrativa.

La mancata o tardiva registrazione del contratto è soggetta ad una sanzione che va dal 120% al 240% dell'imposta di registro dovuta. In particolare, in caso di omessa registrazione del contratto, si presume l'esistenza del rapporto di locazione anche per i quattro periodi di imposta precedenti a quello in corso, sempre che non siano fornite prove che attestino il contrario, ipotizzando un reddito calcolato sul valore catastale dell'immobile.

L'occultamento anche parziale del canone comporta una sanzione dal 200% al 400% della differenza tra l'imposta di registro dovuta e quella già applicata in base al corrispettivo dichiarato. Il tardivo pagamento dell'imposta comporta invece una sanzione pari al 30% dell'imposta.

Sono violazioni di carattere fiscale anche l'omessa indicazione dei redditi dei canoni di locazione nella dichiarazione dei redditi od anche l'indicazione degli stessi in misura inferiore.

Per la totale omissione nella dichiarazione dei redditi la sanzione applicabile va dal 240% al 480% dell'imposta dovuta, con un minimo d 516 euro. Se invece il reddito è dichiarato in misura inferiore a quello realmente percepito si applica una sanzione in misura dal 200% al 400% dell'imposta dovuta.


Ravvedimento operoso


ravvedimento operosoIl ravvedimento operoso è uno strumento mediante il quale un contribuente che abbia violato la legalità in ambito amministrativo tributario può spontaneamente regolarizzare la propria posizione (entro termini ben precisi) versando il tributo non pagato, comprensivo degli interessi maturati dalla data entro cui avrebbe dovuto pagarlo, e di una sanzione stabilita in misura ridotta rispetto alla situazione in cui sia l'Agenzia delle Entrate a notificare l'illecito.

Si tratta di uno strumento di carattere generale, utilizzabile per qualsiasi tipo di violazione tributaria che comporti una sanzione. Per quanto riguarda i contratti di locazione può essere utilizzato ad esempio per pagamenti insufficienti o non eseguiti, per redditi non dichiarati, per contratti non registrati, ecc.

La cosa interessante del ravvedimento operoso è che permette di applicare una riduzione della sanzione amministrativa connessa alla violazione.

Affinché il ravvedimento operoso sia valido è necessario che si verifichino alcune condizioni:
- l'illecito non deve già essere stato constatato;
- non devono essere iniziati accessi, ispezioni e verifiche;
- non devono essere iniziate altre attività amministrative di accertamento delle quali il contribuente sia formalmente a conoscenza.


L'ammontare della sanzione e i termini sono diversi a seconda della violazione da sanare e del momento in cui si decide di ricorrere al ravvedimento operoso.

Per quanto riguarda i contratti di locazione nello specifico, i casi più diffusi per i quali si può ricorrere al ravvedimento operoso sono:
- l'omessa registrazione dell'atto;
- l'omesso versamento dell'imposta;
- l'insufficiente versamento dell'imposta.

L'omessa registrazione dell'atto può essere sanata versando l'imposta di registro maggiorata delle sanzioni ridotte e degli interessi. Se il versamento avviene entro 90 giorni dalla scadenza, la sanzione ridotta ammonta al 12% della sanzione piena. Se invece il versamento avviene tra i 90 giorni e l'anno dalla scadenza, la sanzione ridotta ammonta al 15% della sanzione piena. In una fase successiva bisognerà chiedere la registrazione dell'atto.

contratto di locazioneL'omesso versamento dell'imposta si sana mediante il versamento del tributo, degli interessi e di una sanzione anche in questo caso ridotta. Se il pagamento avviene entro 15 giorni dalla scadenza, la sanzione è pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo. Se il pagamento avviene entro il trentesimo giorno dalla scadenza, la sanzione è ridotta al 3%, mentre se avviene entro l'anno la sanzione è ridotta al 3,75%. È possibile che in una fase successiva l'Agenzia delle Entrate esegua delle verifiche e che si renda necessario mostrare ricevuta di avvenuto pagamento.

Per l'insufficiente versamento dell'imposta bisogna presentare una dichiarazione presso l'ufficio dell'Agenzia delle Entrate di competenza e farsi notificare apposito avviso di liquidazione.

Dal 1° febbraio 2014 è possibile versare queste imposte, oltre che con il servizio telematico, anche con il modello F24 ELIDE (F24 Elementi identificativi), in cui sono presenti campi per precise informazioni che invece non compaiono nel modello F24 ordinario. Tra questi campi ci sono ad esempio quello per il codice dell'ufficio destinatario del pagamento o che ha emesso l'atto, oppure quello per il codice dell'atto a cui si riferisce il pagamento. I codici tributo da utilizzare sono stati istituiti con Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n.14 del 24 gennaio 2014.

riproduzione riservata
Articolo: Ravvedimento per regolarizzare contratti di locazione
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Ravvedimento per regolarizzare contratti di locazione: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.346 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Ravvedimento per regolarizzare contratti di locazione che potrebbero interessarti


IMU e TASI: ravvedimento operoso per chi non ha pagato

Fisco casa - In caso di ritardo nel pagamento di IMU e TASI si potrà fruire del ravvedimento operoso, un beneficio in base al quale si potrà ridurre la sanzione applicata.

Come mettersi in regola in caso di affitti in nero

Affittare casa - Tutte le novità previste dalla Legge di Stabilità 2016 per gli affitti in nero e come mettersi in regola con il Fisco, con l'istituto del ravvedimento operoso.

Scade oggi il termine per il pagamento prima rata IMU e TASI 2019

Fisco casa - Scade oggi 17 giugno il termine per pagare la prima rata dell'IMU e TASI per l'anno 2019. Ecco chi deve pagare e come fare se si è in ritardo con il pagamento.

Nuova Imu 2020: sanzioni e ravvedimento in caso di mancato pagamento

Fisco casa - Cosa succede in caso di mancato pagamento dell'Imu nei termini previsti dalla legge? Sanzioni e ravvedimento operoso per chi paga in ritardo. Di cosa si tratta?

TASI: come pagare in ritardo

Fisco casa - I contribuenti che non rispettano le scadenze previste dalla Legge per pagare la TASI, possono fruire del ravvedimento operoso e versare sanzioie ridotte e interessi.

Risoluzione del contratto di locazione: obbligatoria la registrazione

Leggi e Normative Tecniche - La risoluzione del contratto di locazione deve essere registrata. Lo afferma la CTP di Milano che condanna un contribuente per aver tardivamente versato l'imposta

Ravvedimento IMU e Tasi: nuova scadenza il 16 marzo 2015

Fisco casa - La Legge di Stabilità, introducendo il ravvedimento medio, prevede la facoltà di pagare il saldo IMU e Tasi 2014 entro il 16 marzo 2015 con la sanzione ridotta al 3,33%.

Quali sono le imposte per i contratti d'affitto?

Affittare casa - Ecco quali sono le imposte da pagare quando si stipula un contratto d'affitto di un immobile a uso abitativo per chi sceglie la cedolare secca o altre soluzioni

Contratti di locazione a canone concordato: agevolazioni fiscali solo se c'è attestazione

Affittare casa - In caso di contratto di locazione a canone concordato non assistito, per le agevolazioni fiscali è necessaria l'attestazione delle organizzazioni di categoria.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img minguccio68
Cari lettori, come da titolo della mia discussione, scrivo per avere lumi sull'argomento.In pratica, avendo cambiato casa, ho deciso di lorale la mia vecchia abitazione e non ho...
minguccio68 24 Settembre 2021 ore 08:34 6
Img lucav22
Salve a tutti, volevo sapere se io (conduttore) potessi chiedere la restituzione dei canoni versati per un immobile ad uso abitativo tramite contratto di locazione non registrato...
lucav22 29 Dicembre 2020 ore 19:08 19
Img fabriziolepiscopo
Avrei una richiesta di informazioni in merito alle detrazioni fiscali su ristrutturazione immobile. Trovandomi in una casistica particolare, non ho trovato una risposta esaudiente...
fabriziolepiscopo 17 Settembre 2020 ore 19:34 1
Img francoli
Salve avrei bisogno di sapere se dopo la prima scadenza di un contratto di locazione (4+4) con rinnovo automatico per i 4 anni a seguire, ad un anno circa dalla scadenza dello...
francoli 23 Luglio 2020 ore 16:37 6
Img barbarafranzoni
Buongiorno. Sono in affitto dal 2009 con contratto 4+4 regolarmente rinnovato. A gennaio il proprietario mi ha mandato una raccomandata dicendo che entro il 31 luglio dovrò...
barbarafranzoni 23 Luglio 2020 ore 16:33 7