Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Raccolta differenziata e plastica

Dallo scorso maggio è possibile inserire anche piatti e bicchieri usa e getta nell'elenco degli articoli da smaltire con la raccolta differenziata.
27 Luglio 2012 ore 10:58 - NEWS Arredamento
riciclaggio , gaber , lampade , caffettiera

Raccolta differenziata

Raccolta differenziataFare la raccolta differenziata è ormai parte delle nostre abitudini quotidiane, anche in quei comuni che ancora non sono attrezzati al 100% con isole ecologiche o la raccolta porta a porta. Questo almeno nelle abitudini a parlarne: dal parlarne soltanto all'azione effettiva, ci vorrà ancora qualche tempo e solo un po' di buona volontà in più e tutto sarà più facile.

Tutti sanno come procedere con la suddivisione dei rifiuti, o, per lo meno, pensano di sapere dove va messo cosa, anche perchà? tutte le amministrazioni cittadine distribuiscono opuscoli chiarificatori. Ogni tanto, però, sopraggiunge qualche dubbio soprattutto nel caso dei rifiuti in plastica.

 Bottiglie di plastica

Mentre, infatti, appare abbastanza ovvio come agire con carta, vetro e lattine, per la raccolta differenziata della plastica ci sono ancora degli aspetti poco chiari, riferiti soprattutto al fatto di chiarire una volta per tutte quali oggetti in plastica sono da inserire negli appositi contenitori della raccolta differenziata, e quali invece trattare come rifiuti generici.

Fino a poco tempo fa era netta la distinzione tra contenitori, imballaggi in genere in plastica, e invece oggetti in plastica da trattare come rifiuto indifferenziato, quindi giochini, piccoli oggetti, e soprattutto piatti, bicchieri e stoviglie usa e getta.

Â

Raccolta differenziata: e piatti e bicchieri usa e getta?

Piatti e bicchieri usa e gettaQuesti ultimi, dunque, che fanno parte della cosiddetta plastica mista o eterogenea, non potevano essere riciclati. Il passato nel verbo è d'obbligo, visto che dallo scorso maggio, grazie alla delibera decisa dal Comitato di Coordinamento ANCI-CONAI, è possibile inserire anche piatti e bicchieri in plastica di quelli monouso (non le posate) tra il novero degli articoli da smaltire con la raccolta differenziata.

Successivamente, il Consorzio Corepla si occuperà del riciclo. Questa notizia rappresenta un primo passo in avanti verso la soluzione di questo problema, anche se l'ideale sarebbe comunque quello di evitare quanto più possibile l'uso di materiale del genere.

Ovviamente si avrà l'accortezza di gettare nel cassonetto apposito soltanto stoviglie prive di liquidi e residui solidi di cibo, come già avviene peraltro nel caso degli altri contenitori e imballaggi in plastica, per evitare problemi successivi nella filiera del riciclo.

Â

Un fungo per smaltire la plasticaDiscarica

Sempre a proposito di raccolta differenziata, è da sottolineare che una parte, purtroppo ancora consistente, di bottiglie in plastica o di altri articoli in poliuretano (ad esempio imbottiture di divani, letti, materassi e altro ancora), quando non la si usa per avveniristici riusi, finisce in discarica, insieme al resto della spazzatura indifferenziata.

Ora c'è un interessante sviluppo in materia. Quello che non riusciamo a fare (ancora) nella nostra ipertecnologica civiltà industriale, pare che riesca a farlo un microrganismo che vive nel cuore della foresta pluviale più grande del mondo: la foresta amazzonica.

AmazzoniaInsomma, pare proprio che questo fungo, perchà? di questo si tratta, riesca a degradare il poliuretano, cibandosi di esso. Appartenente alla specie Pestalotiopsis microspora, questo microrganismo è stato scoperto durante una spedizione in Ecuador da parte di alcuni studenti statunitensi di biochimica molecolare, guidati dal professor Scott Strobel.

È stato osservato come il fungo sia in grado di sopravvivere in ambienti privi di ossigeno, e questo è l'aspetto più interessante della scoperta, dal punto di vista della possibile applicazione pratica in un contesto simile, che potrebbe essere quello di una normale discarica.

Si stanno studiando in laboratorio le modalità di applicazione del processo di degradazione innescato da questo fungo, Laboratorio di ricercanella speranza che in un futuro non troppo lontano lo si possa applicare concretamente alle nostre discariche, in modo da accelerare la degradazione di questo materiale, in attesa che la coscienza civile ci renda consapevoli della necessità di limitare, in ogni caso, ripeto, l'acquisto e l'uso di involucri, di contenitori e, a volte assolutamente inutili, imballaggi in plastica.

riproduzione riservata
Articolo: Raccolta differenziata e plastica
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Raccolta differenziata e plastica: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Raffaele
    Raffaele
    Giovedì 13 Settembre 2012, alle ore 12:12
    Ciao a tutti. Non ho letto, se non frettolosamente, gli articoli più sopra perché non ho tempo. Ma voglio DENUNCIARE che in molti casi sono i Comuni che non si adoperano per fare la differenziata, mentre alcuni cittadini eccome che la fanno!!! In pratica, il cittadino la fa diligentemente mettendo tutto nei bidoni appropriati mentre i comuni poi rimescolano tutto di nuovo e lo mettono nella discarica classica ed indifferenziata del secolo scorso... ! Siamo al colmo! Ancora una volta il cittadino (quello ovviamente che fa la differenziata) fa meglio dello stato (con la lettera minuscola, non è un errore!)!!!!!E' il caso, ad esempio, di Scandriglia in provincia di Rieti, ma ho letto che nel lazio solo sei (davvero pochi!!!) i Comuni in regola. UNA PROPOSTA A CHI COMPILA LE NOSTRE FATTURE DELLA SPAZZATURA : perché in una mezza paginetta non spiegate e non date istruzioni, anche con disegni, su COME SI FA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA CORRETTAMENTE? Lo so, lo abbiamo appena detto, che nel Lazio quasi non la si fa, ma lo Stato centrale potrebbe disporre... Ammesso che anche "lui" abbia la volontà politica di fare realmente qualcosa.... firmato da un cittadino preso in giro
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.394 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Raccolta differenziata e plastica che potrebbero interessarti


Nuova vita ai rifiuti: R.C.A.

Arredamento - Chi, almeno una volta nella vita, al momento di liberare soffitte e ripostigli non ha detto Mi dispiace buttarlo via?In tempi in cui il problema di immondizia

Ecosostenibile e innovativo: due imperativi delle nuove sedie di design

Tavoli e sedie - Le sedie design realizzate con materiali riciclati (e riciclabili) sono tra le protagoniste dell'ecodesign. Scopriamo insieme alcuni dei modelli più interessanti

Stop alla vendita di lampade alogene

Leggi e Normative Tecniche - A partire dal 1 settembre, nell'Unione Europea non sarà più possibile acquistare alcuni modelli di lampade alogene il cui uso sarà sostituito dalle lampade LED.

Nuovi modelli di sedie monoscocca per la casa e il giardino

Tavoli e sedie - Pratiche, belle e funzionali, le sedie monoscocca, realizzate in diversi materiali e modelli esclusivi, arredano facilmente spazi interni ed esterni della casa.

Ecomondo 2011: Fiera Industriale del Recupero

Arredamento - In un pianeta che ha superato i 7 miliardi di abitanti e si avvia a raggiungere i 9 miliardi entro 30 anni al massimo, la valutazione delle valenze di

I fratelli Campana alla Triennale di Milano

Architettura - I designers arrivano alla Triennale di Milano con una mostra dedicata alla loro produzione dal 1989 a oggi.

Illuminazione, Lampade Incandescenza

Arredamento - La lampada ad incandescenza per oltre 150 anni ha illuminato il mondo, nel 2012 la fine della produzione definitiva e piu' luce al risparmio energetico.

Lampade a sospensione campana

Lampade a sospensione - La forma a cupola o a campana è una di quelle più diffuse per realizzare lampade, soprattutto a sospensione, perché permette una buona emanazione dei raggi luminosi.

Lampade per casa e ufficio

Lampade a sospensione - Il tema dell'illuminazione è piuttosto intrigante da affrontare per ogni designer. Luci e materiali possono essere combinati e composti tra loro a creare
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img sara benedetti
Sto arredando la mia nuova casa e vorrei arredarla con uno stile shabby chic, avete consigli su che tipo di illuminazione posso inserire? Considerate che ho dei soffitti molto...
sara benedetti 23 Maggio 2020 ore 01:26 8
Img floriana89
Ciao a tutti, io e il mio compagno vorremmo sostituire i lampadari da soffitto con delle lampade da parete l’ambiente della sala. È ampio, ha 2 divani, un grande...
floriana89 20 Aprile 2017 ore 16:19 5