Protocollo VEA obbligatorio

NEWS DI Normative11 Dicembre 2009 ore 13:30
Il protocollo VEA (Valutazione della qualità energetica ed ambientale degli edifici) entrerà in vigore dal 1 gennaio 2010 nel Friuli Venezia Giulia per tutti gli edifici pubblici e dal 1 giugno sarà obbligatorio per quelli privati.
bioedilizia
Archivio Lavorincasa.it

AProtocollo VEAl fine di perseguire uno sviluppo sostenibile, privilegiando nel contempo le peculiarità storiche, ambientali, culturali e sociali, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nel rispetto delle disposizioni stabilite dal decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 (Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia), e successive modifiche, dal decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115 (Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE), nonché nel rispetto di quanto stabilito nel Piano energetico regionale, promuove e incentiva la sostenibilità energetico - ambientale nell'edilizia pubblica e privata. Art.1 Legge regionale 18 agosto 2005, n. 23

La Legge regionale 18 agosto 2005, n. 23 definisce inoltre le modalità e le tecniche costruttive sostenibili negli strumenti di pianificazione del territorio, negli interventi di nuova edificazione, di ristrutturazione edilizia, di restauro, di recupero edilizio e urbanistico e di riqualificazione urbana.

All'articolo 6 invece è previsto l'obbligo del Protocollo regionale per la valutazione della qualità energetica e ambientale di un edificio: il Protocollo VEA. Questo strumento attuativo si compone di un sistema di valutazione di cui si dota la Regione per disciplinare la valutazione del livello di biosostenibilità dei singoli interventi in bioedilizia e per graduare i contributi previsti dalla presente legge.

Il protocollo VEA (Valutazione della qualità energetica ed ambientale degli edifici ) entrerà in vigore dal 1 gennaio 2010 nel Friuli Venezia Giulia per tutti gli edifici pubblici e dal 1 giugno sarà invece obbligatorio anche per quelli privati. Protocollo VEA

Il nuovo strumento di certificazione, strutturato in 22 schede, consentirà di attribuire un valore alfanumerico ad ogni edificio in base al proprio livello di sostenibilità in ogni fase di realizzazione dell'edificio: la costruzione, la ristrutturazione, lo smaltimento dei rifiuti e la dismissione delle opere edilizie.
Sarà inoltre previsto un albo di certificatori Vea e di un monitoraggio ad ampio raggio per tenere sotto controllo la sostenibilità regionale.

Il Protocollo VEA è diviso in aree di valutazione e comprende i requisiti bioedili richiesti con le corrispondenti scale di prestazione quantitativa e di prestazione qualitativa che determinano il punteggio di valutazione dei singoli interventi, con riferimento anche alle seguenti materie:

a)
utilizzo delle risorse climatiche finalizzato al riscaldamento, al raffrescamento e alla ventilazione naturale degli edifici (climatizzazione passiva);

b) elevazione della qualita' ambientale degli spazi esterni attraverso il controllo della temperatura superficiale e dei flussi d'aria, dell'inquinamento acustico, luminoso, atmosferico ed elettromagnetico, nonchè la valutazione degli aspetti di percezione sensoriale dell'ambiente costruito;

c) integrazione paesaggistica degli edifici con il contesto ambientale;
Protocollo VEA
d) integrazione dell'edificato con la cultura locale, nel recupero delle tradizioni costruttive;

e) contenimento dell'utilizzazione di risorse da realizzarsi mediante l'impiego di materiali da costruzione a limitato consumo, nelle fasi di produzione e di trasporto;

f) riduzione del fabbisogno di energia elettrica mediante l'utilizzo di impianti di illuminazione e di elettrodomestici a basso consumo;

g) contenimento dei consumi idrici di acqua potabile negli edifici, impianti e relative pertinenze;

h) riduzione dei consumi energetici per il riscaldamento degli edifici, garantendone l'ottimale isolamento termico, il miglior rendimento degli impianti e l'impiego di energie rinnovabili;

i) realizzazione di impianti di ventilazione e raffrescamento efficienti, mediante il controllo degli apporti calorici solari e dell'inerzia termica degli elementi costruttivi;

j) impiego di energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica e di acqua calda sanitaria;

k) riduzione dei carichi ambientali degli edifici valutati nel corso dell'intero loro ciclo di vita, quali i rifiuti daProtocollo VEA costruzione e demolizione, le emissioni in atmosfera, il deflusso di acque reflue anche mediante il riutilizzo delle acque saponate, l'inquinamento acustico, la fitodepurazione;

l) elevazione della qualita' ambientale visiva, acustica, termica, elettromagnetica e dell'aria esterna e interna agli edifici;

m) elevazione della qualita' dei servizi forniti dagli edifici, in termini di adattabilita', flessibilita', gestione e controllo impiantistico;

n) distanza da servizi sociali e qualita' ambientale delle comunicazioni e dei trasporti esterni (accessibilita' e prossimita' dei servizi);

o) predisposizione degli impianti.

riproduzione riservata
Articolo: Protocollo VEA obbligatorio
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Protocollo VEA obbligatorio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Protocollo VEA obbligatorio che potrebbero interessarti
Bioedilizia 2009

Bioedilizia 2009

Per l'ottavo anno Ferrara Fiere rinnova l'appuntamento con Habitat, Salone dell'arredamento e delle soluzioni abitative, che si svolgerà per due week end consecutivi.
Isolanti in bioedilizia

Isolanti in bioedilizia

Per costruire in modo naturale ed ecologico secondo i canoni della bioedilizia, sono molti i pannelli e i materiali isolanti ottenuti da fibre naturali e riciclabili.
Sughero e bioedilizia

Sughero e bioedilizia

Il sughero è una risorsa completamente naturale e biodegradabile. Grazie alla sua struttura resistente e durevole è un materiale riciclabile al 100%. Non...
Fondazioni in bioedilizia

Fondazioni in bioedilizia

Le fondazioni sono gli elementi alla base di una costruzione, ecco che si fa quando si decide di progettare una casa nuova seguendo i criteri della bioedilizia.
Casa biocompatibile +

Casa biocompatibile +

E' stata inaugurata a Rimini la prima Casa biocompatibile +, che ha seguito in tutte le sue fasi le prescrizioni del protocollo Mbv (Misure volontarie di bioedilizia).
Discussioni Correlate nel Forum LavorincasaTag ForumBioedilizia
Img rluft
Buongiorno a tutti.Ho acquistato una casa in bioedilizia classe A, in costruzione, che mi verrà consegnata a fine 2015.A parte l'agevolazione dell'IVA prima casa al 4%, ci...
rluft 15 Maggio 2015 ore 09:17 2
Img cate81
Buongiorno,sto valutando la tipologia di impianti da utilizzare in una nuova costruzione in bioedilizia (casa in legno). il nostro comune impone per le nuove costruzioni 3kw di...
cate81 17 Gennaio 2015 ore 16:57 8
Img wilson2904
Salve a tutti, non so se e quando l'argomento è stato già dibattuto, ma sarei molto curioso di sapere esperienze e conoscenze di chi ha percorso la strada della...
wilson2904 05 Marzo 2017 ore 23:00 1
Img nicolatenente2
Salve, è possibile avere indicazioni su buone marche di prodotti a calce (marmorino, grassello) ?Prima di tutto la salubrità, no odori, no mal di testa, no voc, poi...
nicolatenente2 03 Marzo 2018 ore 15:33 1
Img jackjack
Vivo in provincia di Reggio Emilia e qui da noi la terra edificabile è particolarmente cara, ma io ormai alla soglia dei 30 anni devo e voglio iniziare a farmi una casa mia...
jackjack 23 Maggio 2008 ore 14:02 10
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.482 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Bioedilizia
    Bioedilizia...
    550.00
  • Pannello isolante in sughero biondo
    Pannello isolante in sughero biondo...
    2.12
  • Pittura di argilla Clayfix di Yosima
    Pittura di argilla clayfix di...
    19.82
  • Isolante flessibile in fibre di legno Naturaflex
    Isolante flessibile in fibre di...
    3.17
  • Manta ecologica dosatore polifosfati orientabile con by
    Manta ecologica dosatore...
    50.00
  • Moquette rapid velour
    Moquette rapid velour...
    72.00
  • Tenda 001 rossana
    Tenda 001 rossana...
    67.00
  • Da vasca in doccia in 6 ore Roma e dintorni
    Da vasca in doccia in 6 ore roma e...
    1800.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 400.00
foto 5 geo Bari
Scade il 01 Giugno 2019
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.