Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Progetto vincitore Solar Decathlon 2011

Vincitore dell'edizione di quest'anno dell'importante competizione internazionale Solar Decathlon è risultato il progetto WaterShed House dell'Università del Maryland.
05 Ottobre 2011 ore 12:58 - NEWS Architettura
ecosostenibile

SolarDecathlon è una competizione internazionale ideata dal Dipartimento dell'energia solare degli Stati Uniti che, ogni anno, mette in gara progetti di case improntati all'ecosostenibilità e quindi dotate di sofisticati sistemi per il riciclo dell'acqua, l'isolamento termico ed energeticamente autosufficienti.
Cucina
Quest'anno è risultato vincitore il progetto elaborato da 200 studenti della Maryland's Innovative University, insieme ai loro professori, che ha superato la concorrenza di altre 20 proposte.

WaterShed House, questo il nome della casa , è un edificio il cui concept è improntato allo stretto rapporto con i cicli dell'acqua, infatti esso, grazie ad un design particolare, conserva e filtra l'acqua piovana.



Il tetto è caratterizzato da una particolare forma a farfalla, con la presenza di un sistema split grazie al quale l'acqua piovana viene raccolta e direttamente fatta convogliare in filtri di depurazione, situati presso l'ingresso dell'abitazione, da dove viene poi reimpiegata per l'irrigazione e per usi non potabili.

Così l'acqua che si usa per la doccia, la lavastoviglie o la lavatrice, è sempre riciclata.

Il tetto con copertura a verde che facilita il raffrescamento estivo, delimita tre moduli in uno dei quali è inserito il bagno. Questa stanza ha delle grande finestre che danno agli occupanti l'illusione di trovarsi all'esterno, a sottolineare lo stretto rapporto con l' ambiente circostante.

BagnoNegli altri due moduli sono inseriti gli altri ambienti della casa, arredati con un mobilio pensato per ovviare a più funzioni attraverso semplici trasformazioni.
È il caso, ad esempio, di una scrivania che diventa, all'occorrenza, un letto.

Stessa versatilità la ritroviamo negli arredi della cucina, dove alcuni mobili, come gli sgabelli, sono provvisti di ruote in modo da potersi spostare e incastrare l'uno nell'altro.
Gli elettrodomestici sono tutti ad alta efficienza energetica, ma sono anche piacevoli alla vista, grazie ad un design curato.

Fuori dalla cucina si apre una terrazza che permette agli occupanti di interagire piacevolmente con l'esterno. Su di esso sono collocati anche un piccolo orto, ed un punto di raccolta rifiuti, situato in posizione strategica.

Una particolare soluzione essiccante anti umidità è stata studiata per il controllo igrometrico delle pareti proprio dall'Università del Maryland ed è in attesa di brevetto.
Si tratta di una soluzione salina composta da minuscole sfere che, scorrendo lungo punti strategici della struttura, catturano l'acqua e la fanno evaporare verso l'esterno.

Mobili pluriusoSul retro della casa è posto un pannello solare termico composto da 60 tubi, che raccoglie l'energia solare e la riutilizza per produrre acqua calda sanitaria o per il riscaldamento.
Sul tetto, invece, sono posizionati dei pannelli fotovoltaici che provvedono al fabbisogno totale di energia elettrica.

Quest'abitazione, quindi, non utilizza alcun combustibile fossile, ed è inoltre slegata dalla rete idrica pubblica, per cui non ha nessun impatto negativo sull'ambiente.

Anche il design è stato particolarmente curato, dando molto spazio al legno e creando così una struttura molto simile alle case della Baia di Chesapeak a cui si ispira, ma al tempo stesso, con un grande spirito di innovazione.
Infatti, uno dei motivi per cui questo progetto è prevalso sugli altri, tutti egualmente interessanti, è stata proprio l'attenzione riservata anche alla creazione di una nuova immagine architettonica.

www.solardecathlon.gov

riproduzione riservata
Articolo: Progetto vincitore Solar Decathlon 2011
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Progetto vincitore Solar Decathlon 2011: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.231 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Progetto vincitore Solar Decathlon 2011 che potrebbero interessarti


Normativa sulla ecosostenibilità degli edifici

Leggi e Normative Tecniche - Riuscire ad avere edifici sani ed ambienti che rispettino le risorse energetiche, deve diventare un leit motiv generale di ogni progettista.

Progetto sostenibile

Bioedilizia - Progettare in modo sostenibile ci fa capire come con dei semplici accorgimenti adottati già in fase progettuale si può migliorare il ciclo vitale di un edificio.

Saxa grès: il sampietrino ecologico che utilizza le ceneri dei rifiuti

Pavimenti e rivestimenti - Appena presentata al Cersaie da Saxa Gres la versione ecologica e sostenibile del sampietrino in basalto, realizzato con l'impiego delle ceneri dei rifiuti urbani

Ecobuild 2010

Architettura - Si chiude quest'oggi all'Earl's Court di Londra, Ecobuild il principale evento mondiale riguardante il design e l'edilizia ecosostenibile e le energie rinnovabili.

Metropoli ad impatto zero

Architettura - Progettata da Foster, sorgerà nell'Emirato di Abu Dhabi la città di Masdar City, completamente ad emissioni zero.

Cucine ecosostenibili con materiali riciclabili

Cucine moderne - Come riconoscere se una cucina è davvero green? Scopriamo insieme alcuni importanti parametri, come la certificazione del legno, la riciclabilità dei materiali, il tipo di vernici utilizzate.

Arredamento ecosostenibile per una casa più green

Complementi d'arredo - Scegliere nella propria casa un arredamento ecosostenibile aiuta a vivere meglio, rispettare l’ambiente e risparmiare facendo scelte più giuste e consapevoli.

Cemento ecosostenibile

Progettazione - Arrivano dalla Gran Bretagna il cemento che assorbe l'anidride carbonica e dagli Stati Uniti quello prodotto dal riso.

Compost di foglie e scarti domestici

Giardinaggio - Come riutilizzare le foglie che cadono in autunno e trasformarle in una preziosa fonte di concime naturale.