Prestazioni Condizionamento Edifici

NEWS DI Impianti03 Settembre 2011 ore 08:23
Al fine della spesa energetica degli edifici, l'energia per il condizionamento estivo ed il raffrescamento equivale a quella per il riscaldamento invernale.

La spesa energetica degli edifici è gravata tanto dalla climatizzazione invernale quanto dalla climatizzazione estiva e dal raffrescamento.

Le leggi e le norme vigenti nel nostro Paese, che indicano gli obblighi per la riduzione della spesa energetica degli edifici, hanno avuto un percorso lungo e tortuoso focalizzato quasi sempre sulla sola climatizzazione invernale.


Calcolo Climatizzatore


Gli strumenti di calcolo e le indicazioni per la valutazione del fabbisogno energetico per la climatizzazione estiva ed il raffrescamento degli edifici, sono stati indicati dalla norma UNI TS 11300; la norma, in particolare, nella sua specifica tecnica (parte terza) ha definito due indici di riferimento per le prestazioni: l'indice di prestazione globale e l'indice di prestazione parziale.


Indici di prestazione impianti di condizionamento


Più precisamente l'indice di prestazione energetica globale di un edificio si compone della somma dei seguenti indici: l'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale, l'indice di prestazione energetica per la produzione di acqua calda sanitaria, l'indice di prestazione energetica per la climatizzazione estiva e l'indice di prestazione energetica per l'illuminazione artificiale.

La norma UNI TS 11300 stima le prestazioni energetiche degli edifici per la loro climatizzazione estiva, considerando gli impianti di climatizzazione in essi presenti e le relative caratteristiche, le valutazioni prestazionali possono essere effettuate distinguendo due grandi tipologie di riferimento per gli impianti: quelli per il raffrescamento e quelli per la climatizzazione estiva, questi ultimi tenegono conto della spesa energetica necessaria anche al trattamento dell'aria.

Caldo/freddoGli impianti per la climatizzazione estiva ed il raffrescamento sono considerati e valutati attraverso la UNI TS 11300, in tutte le loro parti, dai generatori, ai sistemi di distribuzione dell'energia termica a mezzo di fluidi termovettori, ai sistemi di diffusione in ambiente dell'energia termica ed i sistemi di termoregolazione; le componenti principali della spesa energetica sono quella rrelativa alla climatizzazione vera e propria e quella per il trattamento dell'aria.

Le condizioni che influenzano la valutazione sono naturalmente quelle tipiche del luogo di riferimento per l'edificio che si sta valutando, unite ad altre condizioni specifiche dello stesso edificio, secondo degli schemi standard indicati nella stessa norma.

Uno dei parametri di riferimento per la stima delle prestazioni delle macchine termiche, in generale, è costituito dall'EER (Energy Efficiency Ratio), esso esprime semplicemente, il rapporto tra la potenza termica resa dalla macchina e la potenza elettrica assorbita dalla macchina per il raffrescamento; la limitazione di tale indice, in termini di descrizioni delle prestazioni delle macchine termiche frigorifere, sta nell'impossibilità dello stesso indice di variare al variare dei carichi termici da abbattere e della corrispondente energia elettrica assorbita.

Risparmio climatizzazioneLa variazione del rapporto tra potenza termica resa dalle macchine frigorifere e quella elettrica corrispondentemente assorbita, è espressa dal SERR (Season Energy Efficiency Ratio): quest'ultimo, in considerazione di condizioni standard e medie climatiche di riferimento fissate per l'Europa, effettua una media pesata dei valori dell'EER assunti nell'arco di un mese, in tal modo introducendo una dipendenza dell'EER dal tempo e dalle condizioni di funzionamento; queste ultime, a loro volta, legate alle prestazioni degli altri componenti dell'impianto, sistemi di distribuzione, diffusione, regolazione nel tempo dell'energia termica, etc.

Le specifiche tecniche delle norme dl tipo UNI TS 11300 dovrebbero essere riesaminate, ed eventualmente aggiornate, ogni tre anni.

riproduzione riservata
Articolo: Prestazioni Condizionamento Edifici
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 2 voti.

Prestazioni Condizionamento Edifici: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Prestazioni Condizionamento Edifici che potrebbero interessarti
Caratteristiche Aerazione Climatizzazione Ambienti

Caratteristiche Aerazione Climatizzazione Ambienti

Impianti - Il riscaldamento ed il rinfrescamento con canali di mandata e ripresa dell'aria collegati a split canalizzabili, si prestano per ambienti con controsoffitti.
Manutenzione Condizionamento

Manutenzione Condizionamento

Fai da te - Prima di sottoporre i condizionatori ad un utilizzo continuo di diverse ore al giorno è opportuno effettuare qualche manutenzione fai-da-te e semplici controlli.
Dove posizionare gli split

Dove posizionare gli split

Impianti di climatizzazione - Uno split non installato nel posto giusto può comportare diversi problemi, da quelli legati al rendimento e ai consumi energetici, ai danni per la salute.

L'impianto di climatizzazione invisibile con la canalizzazione

Impianti di climatizzazione - Informazioni utili sull'impiato di condizionamento canalizzato. Caratteristiche, vantaggi e svantaggi che comporta, in termini economici e di comfort abitativo.

Acqua dal climatizzatore

Impianti di climatizzazione - Un semplice filo di ferro può essere utilizzato per verificare che il tubo di smaltimento della condensa non sia otturato o rimuovere la piccola otturazione presente.

Potenze Termiche e Potenze Elettriche

Impianti - In tempi di austerity, sviluppo sostenibile e green economy, anche il comfort abitativo deve adeguarsi alla necessità di riduzione dei consumi energetici.

Impianto di condizionamento alternativo

Impianti - Un nuovo sistema di condizionamento per ogni ambiente.

Climatizzazione per Caldo Freddo Contemporaneo

Impianti di climatizzazione - Il recupero del calore è uno dei principi base anche per le moderne macchine di condizionamento, in grado di produrre contemporaneamente caldo e freddo.

Posizionamento griglie di ripresa aria in basso

Impianti di climatizzazione - Il giusto posizionamento di griglie di mandata e di ripresa dell'aria garantiscono il corretto funzionamento degli impianti a split canalizzati e pompa di calore.
REGISTRATI COME UTENTE
295.792 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Impianto di climatizzazione
    Impianto di climatizzazione...
    5500.00
  • Ristrutturazioni. imbiancature, impianto idraulico a Milano
    Ristrutturazioni. imbiancature,...
    1000.00
  • Sostituzione condizionatori a Roma
    Sostituzione condizionatori a roma...
    250.00
  • Caleffi defangatore magnetico filtro 3-4" dirtmag cod
    Caleffi defangatore magnetico...
    74.70
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.