Come scegliere le piante da fiore

NEWS DI Piante05 Luglio 2015 ore 00:06
Per decorare terrazzi e balconi, sono molte le specie di piante da fiore da scegliere, valutando orientamento dello spazio, estensione e clima della zona.

Come scegliere le piante da fiore


balcone fiorito

Scegliere le piante per la propria casa e il terrazzo è un’operazione abbastanza semplice e molto emozionale. Al di là, però, dei gusti e delle preferenze in fatto di colori, fogliame e dimensione, ci sono alcune regole pratiche che consentono, anche a chi non ha propriamente il pollice verde, di avere un bell’angolo fiorito e anche allo stesso tempo facile da gestire.

Uno dei fattori più importanti da considerare è l’orientamento dello spazio e, nel caso sia in esterno, l’esposizione.

Se infatti il balcone o il terrazzo risultano orientati a Nord, dovrete prediligere piante che amano l’ombra, anche se è da precisare che questa posizione è la più difficile, dato che sono davvero poche le piantine che non amano la luce del Sole.

Ad esempio, per le zone a Nord, vanno bene piante come la Hosta, che presenta fiori penduli, molto simili a campanelle, che a seconda delle varietà, spaziano da colorazioni viola, fino a sfumature diverse di bianco.

Altra pianta adatta è l'Ortensia, anche nella specie rampicante, che presenta infiorescenze piatte e larghe, già a partire dalle prime settimane di primavera.

La situazione cambia se il vostro terrazzo è orientato a Sud: in questo caso tutte le piante che amano essere baciate dal sole faranno al caso vostro. Potete anche scegliere varietà che cercano l'ombra, ma non è necessario. Basta che siano posizionate in punti strategici, ovvero in zone dove, nell’arco della giornata, ci siano delle protezioni, tra cui piante stesse solo un po’ più alte, che le proteggano dai raggi diretti del Sole.

Ad esempio, vanno bene piante come la Rudbeckia, che comprende più di 20 varietà diverse e in certi casi, dove il clima lo permette, può anche essere considerata una perenne a tutti gli effetti. Molto resistente, assomiglia a una grossa margherita e ha capolini pronunciati e in evidenza. È perfetta per bordure miste, anche in vaso e giardini a bassa manutenzione.

Per i terrazzi e i balconi orientati a Est o a Ovest, le varietà da prediligere sono quelle da mezz’ombra. Per queste zone del giardino e del terrazzo, vanno bene piante come le Camelie, sia la Camelia japonica che la Camelia sasaqua. Queste, caratterizzate da un fogliame rigoglioso e ricco, hanno fioriture abbondanti e in diversi periodi dell'anno, anche addirittura invernali. Qui infatti, non ricevendo troppa luce, non sempre quelle a pieno Sole riescono a crescere armoniose.

Altro aspetto da non sottovalutare è l’eventuale presenza di palazzi più alti che possono sbarrare la luce al vostro terrazzo: un problema non da poco che vi costringerebbe, anche se l’esposizione è a Sud, a optare, anche in questo caso, per varietà e per piante da mezz’ombra.

Infine, ultimo aspetto da considerare, le temperature rigide dell'inverno, che dividono buona parte delle piante da esterni, in due gruppi: quelle resistenti e quelle da riporre all'interno in luogo riparato e asciutto. Quando si tratta di balcone, difficile prevedere piante da lasciare perennemente all'aperto. Sono poche le piante in vaso che resistono e, anche se lasciate in ogni caso all'intenro, non superano la stagione fredda, proprio perché non perenni. Ci sono casi in cui, ad esempio in zone di mare, i gerani resistono, ma solo perché la reale temperatura non è mai scesa più di tanto sotto lo zero.


Come scegliere le piante da terrazzo


terrazzino fiorito

Tra le considerazioni da fare nella scelta delle piante da fiore da posizionare su balconi e terrazzi, anche il clima riveste un ruolo importante.

Non possiamo dimenticare che l’inverno è una stagione molto dura per la vegetazione, soprattutto se non avete la possibilità di portarle in casa e sistemarle in un luogo adeguato.

Ci sono vari aspetti da prendere in considerazione quando si parla di zone e di temperature. Nelle aree dove la temperatura invernale scende al di sotto dei 15 gradi, meglio non lasciare le piante fuori in terrazzo, fatta eccezione solo per alcune varietà robuste come l’erica che ben si adatta al freddo.

Nei posti dove l’inverno non porta le temperature a scendere oltre i -5 gradi, invece, potete optare per altre varietà di piante che resistono bene anche a qualche nevicata. Nelle regioni con un clima invernale mite o dove comunque la colonnina di mercurio non scende al di sotto dello zero, si potrà optare per una più ampia varietà di specie di piante.

Una volta che avrete definito questi due importantissimi parametri, potete scegliere le piante da sistemare sul vostro terrazzo.


Piante da fiore per il balcone: il geranio


geranio da appendere

Tra le piante più diffuse usate sul balcone o sul terrazzo per ravvivare l’estate, sicuramente troviamo i gerani.
Il geranio è una pianta forte che non ha particolari esigenze. Le radici sono robuste e questo permette alla pianta di crescere su differenti tipi di substrato, anche di quelli più poveri.
Perché la pianta cresca velocemente e in modo omogeneo, però, è bene che il terriccio sia soffice e fresco, senza ristagni d’acqua ma con terra mischiata a ghiaia o sabbia di fiume, in modo da evitare marcescenze da rimasugli di innaffiatura.

Quest’ultima deve essere regolare e quotidiana, durante la stagione più calda, al mattino presto o la sera, quando il Sole è già sulla via del tramonto, in modo da evitare shock termici.
Il geranio deve essere concimato dall’inizio della primavera, più o meno con cadenza regolare ogni due settimane.

Questo permetterà alla specie di crescere rigogliosa, come tutte le altre piante da fiore, sottoposte allo stesso trattamento.

I gerani non vanno potati. Questo limiterebbe l’estensione dei rametti e anche la ricrescita, mettendo in crisi la fioritura annuale. È meglio tagliare foglie e rametti, man mano che seccano. In certi casi, se lasciati sulla pianta, si staccano da soli via via che invecchiano.

I gerani si possono anche riprodurre per Talea. L’operazione è da svolgersi alla fine dell’estate. Bisogna prendere un rametto, lungo circa 10 – 15 cm, tagliandolo appena sotto i nodi. Come per tutte le talee, questo va posizionato all’interno di un vasetto pieno di terriccio e misto a sabbia di fiume per un drenaggio migliore, mettendo poi il recipiente in una zona protetta e con una temperatura stabile, più meno intorno ai 18 – 20 gradi.


Piante da fiore per il balcone: il tropeolo


tropeolo estivo

Un’altra varietà di pianta da fiore adatta ai balconi è il tropeolo, conosciuto anche con il nome di Nasturzio. Questa pianta presenta fusti molto sottili e foglie allargate di un bel verde scuro.

Utilizzate anche in cucina, le foglie del tropeolo necessitano di parecchie innaffiature, sempre nelle ore meno calde della giornata. Se ben idratati, i tropeoli raggiungono anche dimensioni ragguardevoli e un’estensione rotonda e piena, perfetta per vasi anche a caduta.

I semi del tropeolo sono facilmente raccoglibili verso la fine dell’estate. Sono grandi e si staccano da soli una volta che il fiore è seccato. Per seminarli bisogna attendere l’aprile dell’anno successivo, posizionando ogni semino a 30 cm di distanza, in terriccio soffice e ben idratato.


Piante da fiore per il balcone: le margherite


Un'altra piante molto adatta e semplice da curare sul balcone o sul terrazzo è la margherita. Questa specie comprende numerose varietà, che raggiungono nella massima estensione, anche il metro e mezzo d'altezza. I fiori hanno steli lunghi e se piantate vicine, queste piante producono dei cespugli compatti e a pon pon, perfetti per vasi tondi o d'angolo sui balconi.

Le innaffiature anche in questo caso devono essere regolari e sempre in periodi poco caldi della giornata. Le foglie è preferibile non bagnarle, ma irrigare da sotto, bagnando solo il terriccio. Perchè duri più a lungo, è bene prevedere un buon drenaggio del vaso, mischiando terriccio con sabbia di fiume pulita.

riproduzione riservata
Articolo: Piante da fiore: come sceglierle
Valutazione: 3.33 / 6 basato su 3 voti.

Piante da fiore: come sceglierle: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Piante da fiore: come sceglierle che potrebbero interessarti
Farfalla del geranio come debellarla

Farfalla del geranio come debellarla

Giardinaggio - I parassiti dei gerani possono essere debellati annaffiando le piante in modo corretto ed utilizzando prodotti naturali o chimici con azione preventiva o curativa.
Gerani da balcone

Gerani da balcone

Giardino - Il geranio, con la sua varietà di colori ed il fogliame rigoglioso, è da sempre uno dei protagonisti assoluti di terrazzi e balconi. Ecco i consigli per coltivarlo.
Come curare i gerani

Come curare i gerani

Giardinaggio - Il geranio è una pianta ornamentale diffusissima su tutti i balconi ed i terrazzi, perché è facile da coltivare e garantisce una splendida e ricca fioritura.

Maggiore comfort in casa con piante ornamentali

Piante - La piacevolezza e bellezza delle piante ornamentali contribuisce spesso a rendere più vivibile e confortevole la vita casalinga donandole colore e vivacità

Piante anti-zanzara

Piante - Sul terrazzo o in giardino si possono coltivare alcune specie vegetali che con il loro intenso profumo sono in grado di allontanare zanzare e insetti fastidiosi.

Fiori giardino tra primavera ed estate

Giardino - Tipologie, criteri di accoppiamento, cautele ed attenzioni da accordare nella scelta delle piante per i nostri giardini e nella loro gestione e manutenzione.

Giglio, fiore elegante

Giardino - Valorizzato nel tempo dall'araldica, il giglio è un fiore leggero ed elegante, caratterizzato da fioriture appariscenti e fragranze intense.

Euphorbia

Giardino - Le Euforbiacee sono piante da fiore che comprendono numerosissime specie, circa 6000. Se il fusto viene inciso, queste piante producono una sorta di lattice velenoso.

Piante all'ombra

Giardino - Ci sono piante che non sopportano l'esposizione diretta ai raggi del sole, sia in estate che in inverno, soprattutto le piante coltivate in ambienti caldi e asciutti.
REGISTRATI COME UTENTE
295.444 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Compo sana terriccio universale di qualità lt
    Compo sana terriccio universale di...
    15.60
  • Legatrice per piante
    Legatrice per piante...
    34.77
  • Nutrione fertilizzante liquido 1 lt
    Nutrione fertilizzante liquido 1 lt...
    10.92
  • Gesal integratore universale in gocce 200 ml
    Gesal integratore universale in...
    4.70
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.