archiviato

Gazebo e porticati: quando ci vuole il permesso di costruire?

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche06 Giugno 2018 ore 09:43
Quando è necessaria l'autorizzazione da parte del Comune per costruire gazebo e porticati. Ecco i chiarimenti sul punto del Tar della Toscana e della Calabria.

Permesso di costruire per gazebo e porticati: cosa dicono i giudici


Per gazebo e porticati sono necessarie autorizzazioni?

Utilizzo, dimensioni e caratteristiche fanno la differenza. Secondo quanto affermato dai Tribunali amministrativi regionali di Toscana e Calabria deve essere richiesto il permesso di costruire quando i gazebo e i porticati sono di grandi dimensioni e non possono ritenersi, per la loro tipologia, delle opere precarie.

Il permesso di costruire da parte del Comune è necessario ogni qualvolta si sia in presenza di una nuova costruzione avente il carattere di definitività e stabilità, aspetto che si può dedurre dalle modalità di ancoraggio al suolo.

Gazebo e permesso di costruire (disegno di Antonio Previato)
Che succede in caso di gazebo e porticati?
Non si possono applicare delle regole assolute, in quanto la situazione andrà esaminata di volta in volta. I giudici che si sono pronunciati sull’argomento hanno tuttavia stabilito dei precisi criteri. In particolare, per quanto riguarda i gazebo, il Tar della Toscana, con sentenza 55672018, ha ritenuto che le autorizzazioni sono richieste per quei gazebo destinati a soddisfare esigenze di carattere permanente.

Si è in presenza, in tal caso, di manufatti aventi la capacità di alterare lo stato dei luoghi e le caratteristiche urbanistiche. In questo caso, anche se si tratta di un gazebo pieghevole e smontabile sarà necessario il permesso di costruire da parte del Comune; le autorizzazioni non sono invece necessarie per i gazebo destinati a un uso transitorio e a fini stagionali.

Stesse considerazioni, vengono effettuate in caso di realizzazione di un porticato, da parte del Tar della Calabria, che con sentenza 887/2018, ritenevano necessario il titolo abilitativo per un manufatto adiacente al fabbricato esistente; nel caso in esame veniva realizzato un manufatto destinato ad attività commerciale, chiuso da un lato con pannelli in legno, vetro e plastica e dotato di copertura in legno e lamiera.
Secondo i giudici il carattere permanente o transitorio di una struttura non è connessa al tipo di materiali utilizzati (ad esempio plastica) o alle modalità di ancoraggio al terreno, bensì all’uso cui l’opera è destinata.

riproduzione riservata
Articolo: Permesso di costruire per gazebo e porticati: chiarimenti del Tar Toscana e Calabria
Valutazione: 5.14 / 6 basato su 7 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Permesso di costruire per gazebo e porticati: chiarimenti del Tar Toscana e Calabria: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Permesso di costruire per gazebo e porticati: chiarimenti del Tar Toscana e Calabria che potrebbero interessarti
Abuso edilizio: secondo la Cassazione è responsabile anche il progettista

Abuso edilizio: secondo la Cassazione è responsabile anche il progettista

In caso di abuso edilizio per l'opera realizzata senza permesso di costruire è responsabile anche il progettista dei lavori. È quanto affermato dalla Cassazione...
Quando decade il permesso di costruire?

Quando decade il permesso di costruire?

Permesso di costruire e inizio dei lavori: quali sono i termini per evitare la decadenza del titolo abilitativo. Ecco i chiarimenti del Tar della Valle d'Aosta.
Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

In caso di realizzazione di un muro di cinta la Cassazione precisa quando sia necessario richiedere il permesso di costruire e le autorizzazioni paesaggistiche.
Testo unico per l'edilizia e Decreto Sviluppo

Testo unico per l'edilizia e Decreto Sviluppo

Nelle bozze del Decreto Sviluppo, in discussione in questi giorni, si leggono modifiche ed ampliamenti alle competenze dello Sportello Unico per l'Edilizia.
Lavori in casa: quali sono le opere senza permessi

Lavori in casa: quali sono le opere senza permessi

Approvato l'elenco delle opere che potranno essere eseguite senza dover richiedere delle autorizzazioni al Comune o inviare delle comunicazioni. Ecco quali sono...
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.