Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Bonus prima casa: con la veranda l'immobile è di lusso

Si decade dalle agevolazioni fiscali prima casa se con la veranda l'immobile diventa di lusso. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con una recente ordinanza.
- Detrazioni e agevolazioni fiscali

Decadenza agevolazione prima casa e immobile di lusso


La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 4592, pubblicata il 28 febbraio scorso, dà un'interpretazione del concetto di immobile di lusso, in base alla quale si decade dal beneficio se con la veranda e il lavatoio si superano i 240 mq.
Partiamo da quello che dice la legge sull'argomento.

In base al D.M. Lavori pubblici 2 agosto 1969, vengono fissati i requisiti per stabilire quando un immobile possa definirsi di lusso. A tal fine si fa riferimento alle unità immobiliari aventi superficie utile complessiva superiore al 240 mq. Sono espressamente esclusi dal calcolo i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e il posto auto. È proprio sull'esclusione delle terrazze che bisogna porre l'attenzione.

Decadenza bonus prima casa
I giudici della Corte di Cassazione, nella fattispecie esaminata, hanno accolto il ricorso dell'Agenzia delle Entrate avverso un contribuente che aveva acquistato un immobile situato al sesto piano di un edificio, con terrazza al piano superiore. I giudici della Corte Suprema, pur richiamando la legge in materia, hanno ritenuto che in questo caso che l'immobile acquistato doveva essere considerato di lusso. L'utilizzo della terrazza come veranda, ha acquisito un significato rilevante.

Legittima, nel caso analizzato, la revoca dell'agevolazione fiscale prima casa, in quanto l'immobile, per l'accatastamento della terrazza come veranda, aveva acquisito una superficie superiore a 240 mq. Il requisito dell'utilizzabilità degli ambienti è criterio prevalente per stabilire la lussuosità di un immobile. Secondo la Corte di Cassazione, locali come la cantina o una soffitta, in caso di effettiva utilizzabilità, sono idonei a rendere di lusso l'abitazione, in quanto devono essere compresi nel calcolo della superficie complessiva. La casa diviene di lusso quando questi ambienti siano in concreto strutturati in modo tale da essere abitabili, perdendo le loro tipiche caratteristiche.

Si ricorda, inoltre, che per poter beneficiare del bonus prima casa, deve accertarsi la presenza dei seguenti requisiti:

- l'immobile non deve essere di lusso;

- l'immobile deve essere situato nel Comune dove il contribuente ha fissato (o fisserà entro 18 mesi) la residenza o dove ha sede l'attività lavorativa;

- nell'atto di compravendita il contribuente deve dichiarare di non essere titolare esclusivo o in comunione con il coniuge, di altra casa adibita ad abitazione nel Comune in cui è ubicato l'immobile acquistato;

- nell'atto di compravendita il contribuente deve dichiarare di non essere titolare, su tutto il territorio nazionale, di altra casa di abitazione per ha quale ha fruito delle agevolazioni prima casa.

riproduzione riservata
Articolo: Perdita bonus prima casa se c'è la veranda
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Perdita bonus prima casa se c'è la veranda: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Notizie che trattano Perdita bonus prima casa se c'è la veranda che potrebbero interessarti

Bonus prima casa non viene perso in caso di ripensamento

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In caso di acquisto prima casa il contribuente può rinunciare all'agevolazione attraverso la revoca della dichiarazione all'atto del rogito.

Agevolazione prima casa e comunione dei beni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - In caso di comunione di beni, l'agevolazione prima casa si considera fruita da entrambi i coniugi, anche se in precedenza effettivamente uno solo ne ha beneficiato

Bonus prima casa, vale anche prima dell'omologa di separazione?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si può beneficiare del Bonus prima casa nell'ipotesi di separazione consensuale dei coniugi? La risposta dell'Agenzia delle Entrate al quesito del contribuente.


Prima casa: agevolazione prevista per i proprietari di studi professionali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Cassazione con recente ordinanza afferma che il possessore di uno studio professionale può ottenere benefici prima casa in caso di acquisto di nuovo immobile

Abusi edilizi: è possibile decadere dall'agevolazione prima casa?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Abusi edilizi: nel caso non si trasferisca la residenza nel termine di 18 giorni per mancata concessione della sanatoria si decade dalle agevolazioni prima casa

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Agevolazioni prima casa e nuda proprietà: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si può usufruire delle agevolazioni prima casa se c'è nuda proprietà di altro immobile? Si evita la decadenza dai benefici con l'acquisto della nuda proprietà?

Agevolazione prima casa: decadenza dal beneficio anche se l’immobile non è stato ultimato

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si decade dalle agevolazioni prima casa se la residenza non viene trasferita nello stesso Comune dell'immobile anche qualora quest'ultimo non sia stato finito

Le risposte del MEF per Superbonus 110% e abusi edilizi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha risposto ai quesiti formulati dai due Deputati della Camera nell'interrogazione parlamentare della scorsa settimana