Riscaldamento a pompa di calore: nuova tariffa elettrica

NEWS DI Impianti di riscaldamento18 Gennaio 2014 ore 15:18
L'Autorità per l'Energia ha annunciato che dal 2014 sarà in vigore una nuova tariffa elettrica agevolata per impianti di riscaldamento domestico a pompa di calore.

L'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha annunciato, alla fine dello scorso anno, con la Delibera 607/2013/R/EEL del 19 dicembre 2013, che dal primo luglio 2014 sarà in vigore una nuova tariffa elettrica, denominata D1, che non terrà più conto della quantità di energia utilizzata, ma dei suoi costi di trasporto, distribuzione e gestione del contatore, e premierà gli utenti domestici che si dotino di impianti di riscaldamento ad elevata efficienza.

riscaldamento a pompa di caloreTale tariffa verrà inizialmente applicata, su base volontaria e sperimentale, a quegli impianti di riscaldamento domestico che funzionano esclusivamente grazie alle pompe di calore.

Come spiega la stessa Aeeg, la decisione nasce in risposta alle normative, sia europee che nazionali, che mirano a promuovere misure volte ad incentivare una maggiore efficienza energetica e ad eliminare gli ostacoli allo sviluppo di tecnologie innovative, come quelle delle pompe di calore, dei piani di cottura ad induzione e dei veicoli elettrici.

Le attuali tariffe in vigore in Italia per le utenze domestiche servite in bassa tensione, sono in larga parte risalenti all'anno 1973, in periodo di post crisi energetica, e prevedono ancora il prezzo per la vendita dell' energia , diversi sussidi incrociati e stretti limiti di potenza.

Fino ad oggi, nonostante siano stati fatti vari tentativi a partire dal 2000, non è stato possibile ridisegnare il sistema delle tariffe elettriche nel nostro Paese.
L'introduzione, quindi, della tariffa D1, anche se sarà ancora a livello sperimentale, rappresenta un primo passo in tal senso, anche alla luce dell'evoluzione che ha conosciuto negli ultimi anni il mercato dell'energia, con la nascita della libera concorrenza, e dovrebbe anche servire a semplificare e rendere più accessibile l'accesso a sistemi tecnologici di maggiore efficienza.


Caratteristiche della nuova tariffa elettrica


La nuova tariffa sarà costante, indipendentemente dai consumi di energia elettrica effettuati, e potrà essere applicata sia alle forniture di energia elettrica basate su contratti di libero mercato, che su quelli di maggior tutela dei consumi residenziali.
Ciò per contrastare le attuali tariffe progressive basate sui consumi che non incoraggiano di certo l'uso dell'energia elettrica per il riscaldamento domestico.

Infatti, per quanto un impianto di riscaldamento a pompa di calore possa essere più efficiente di un sistema tradizionale, il suo uso risulta scoraggiato dagli elevati consumi elettrici e conseguenti costi in bolletta che può provocare.

La tariffa D1 dovrebbe pertanto servire a contenere la spesa necessaria per l'utilizzo di una pompa di calore per riscaldamento domestico e renderne l'uso più competitivo dal punto di vista economico.
Inoltre, da ciò che si evince dalla lettura della delibera, pare che sarà possibile aderire alla nuova tariffa senza aver bisogno di cambiare il contatore elettrico o aggiungerne altri. Anche questo potrà incidere positivamente sul possibile favore da riscontrare presso i consumatori, visto che l'adesione non comporterà costi, lavori e manodopera aggiuntivi.


Pompe di calore e nuova tariffa elettrica


La tecnologia della pompa di calore è stata riconosciuta nel 2006 dall'Unione Europea come fonte di energia rinnovabile che sfrutta il calore presente nell'aria.

nuova tariffa per riscaldamento a pompa di caloreI produttori di pompe di calore hanno quindi salutato in maniera positiva l'introduzione di questa nuova tariffa agevolata.

Visto, infatti, l'arrivo della tariffa D1, il 2014 può essere proprio l'anno buono per l'acquisto e l'installazione di un impianto di riscaldamento a pompa di calore.

Ricordiamo infatti che la sostituzione dell'impianto di riscaldamento esistente con uno a pompa di calore rientra tra gli interventi che usufruiscono dell'Ecobonus, la detrazione fiscale Irpef per riqualificazione energetica che, ancora fino al 31 dicembre di quest'anno, sarà del 65%.

Pertanto non solo l'utilizzo di un impianto di questo tipo con la nuova tariffa eco, sarà ancora più conveniente rispetto a d un sistema tradizionale a gas, ma la spesa iniziale per metterlo in opera sarà ammortizzabile in gran parte, grazie al recupero fiscale di una consistente percentuale dell'investimento.

riproduzione riservata
Articolo: Nuova tariffa elettrica per riscaldamento a pompa di calore
Valutazione: 4.71 / 6 basato su 35 voti.

Nuova tariffa elettrica per riscaldamento a pompa di calore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Lorisuccia
    Lorisuccia
    Lunedì 7 Luglio 2014, alle ore 12:42
    Ho pubblicato sul mio blog un articolo che approfondisce, senza troppi tecnicismi, l'argomento. L'articolo si trova qui: http://efficienzaerinnovabili.it/tariffa-agevolata-d1/. Mi interessa molto perché è la prima volta che l'autorità toglie la progressività tariffaria per l'energia elettrica nel residenziale, mi sembra un buon impulso al settore delle PdC che in molti casi (non in tutti) sono davvero convenienti. Grazie per l'eventuale feedback!
    rispondi al commento
  • Nicolar
    Nicolar
    Mercoledì 23 Aprile 2014, alle ore 16:58
    Buongiorno, vorrei sapere se si conoscono le modalità con le quali verranno calcolati i consumi. Ci sarà un doppio contatore per distinguere questi consumi rispetto agli altri della casa (lampade, elettrodomestici, ecc.), o tutto verrà calcolato secondo una unica tariffa agevolata in base al solo fatto che si è installato un impianto di riscaldamento a pompa di calore? Grazie
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Nicolar
      Martedì 29 Aprile 2014, alle ore 10:04
      La tariffa sarà unica per tutte le utenze. L'agevolazione consiste nel fatto che non si dovrà passare ad una tariffa più elevata a causa dei consumi della pompa di calore.
      rispondi al commento
  • Robidolly
    Robidolly
    Lunedì 24 Febbraio 2014, alle ore 10:54
    Sul sito dell'autorità per l'energia è apparsa la bozza di regolamento (http://www.autorita.energia.it/it/docs/dc/14/052-14.jsp)dove vengono ammesse solo le pompe installate dal 2008 in poi (punto 3.11).Poichè è iniziata una consultazione pubblica, aperta sino al 16 marzo, invito, tutti a farsi sentire chiedendo l'accesso alla tariffa anche a chi abbia installato pompe di calore prima del 2008, grazie a tutti, roberto
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Nuova tariffa elettrica per riscaldamento a pompa di calore che potrebbero interessarti
Dimensionamento Pompa di Calore Caldo Freddo

Dimensionamento Pompa di Calore Caldo Freddo

Impianti di riscaldamento - Le prime cose da valutare scegliendo una pompa di calore, per riscaldamento e condizionamento, sono le caratteristiche dell'edificio e le temperature esterne.
Integrazione Pompe di Calore

Integrazione Pompe di Calore

Impianti di riscaldamento - Le pompe di calore possono necessitare di integrazioni per aumentare le prestazioni in termini di produzione energetica, nel caso di particolari condizioni climatiche.
Nuovo sistema ibrido con pompa di calore e condensazione

Nuovo sistema ibrido con pompa di calore e condensazione

Impianti di climatizzazione - La nuova pompa di calore combinata a un generatore a condensazione che raffresca e riscalda gli ambienti, produce acqua calda e aumenta l'efficienza energetica.

Pompa ad alta efficienza per riscaldamento e condizionamento

Impianti - La pompa di calore è una macchina che, con un fluido frigorigeno, trasferisce calore da un ambiente a temperatura più bassa ad uno a temperatura più alta.

Pompa calore, caldaia, solare termico

Impianti - Le pompe di calore aria/acqua possono essere utilizzate anche in combinazione con altri generatori o sistemi termici, producendo i cosiddetti sistemi integrati.

Sistemi integrati di climatizzazione

Impianti - Sistemi intelligenti che coordinano il funzionamento di pannelli solari termici, pompe di calore e caldaie a condensazione, al fine di ottenere alti livelli di efficienza complessiva dell'impianto.

Obblighi e Convenienza dei Sistemi Ibridi

Impianti di riscaldamento - I sistemi ibridi, rispettando le leggi, consentono di utilizzare nuove tecnologie per massimizzare il comfort del clima in casa, ridurre le spese e salvaguardare l'ambiente.

Il sistema ibrido caldaia a condensazione con pompa di calore ad aria

Impianti di riscaldamento - Con il nuovo sistema ibrido caldaia a condensazione con pompa di calore ad aria, riscaldare la casa e produrre l'acqua calda sanitaria costa meno e conviene!

Gestore Impianto Caldaia e Pompa di calore

Impianti di riscaldamento - Un gestore elettronico di impianto permette di scegliere il generatore più vanataggioso nei sistemi di climatizzazione, integrati, con pompe di calore e caldaie.
REGISTRATI COME UTENTE
295.573 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Grundfos circolatore pompa riscaldamento velocita' variabile alpha2
    Grundfos circolatore pompa...
    275.00
  • Riscaldamento a pavimento Schluter-BEKOTEC-THERM
    Riscaldamento a pavimento...
    55.00
  • Caldaia Vaillant Ecotec Pro a condensazione VMW 286-5-3+
    Caldaia vaillant ecotec pro a...
    1160.00
  • Solforatrice a zaino elettrica dinamica volpi
    Solforatrice a zaino elettrica...
    275.84
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.