Movimenti delle costruzioni

NEWS DI Progettazione28 Novembre 2011 ore 18:09
Tutti gli edifici sono soggetti ad un serie di movimenti normalmente impercettibili e sono progettati in maniera tale che essi non li rendano staticamente instabili.
costruzioni
Arch. Carmen Granata

Una costruzione si definisce immobile, ma in realta' essa non è mai realmente tale. Tutti gli edifici, infatti, sono soggetti ad un serie di movimenti normalmente impercettibili e sono progettati in maniera tale che essi non li rendano staticamente instabili.

Movimenti delle costruzioniI primi movimenti si incominciano a registrare già in fase di costruzione dell'edificio. Infatti, il terreno cede a poco a poco, a partire dalla realizzazione delle fondazioni e anche travi e pilastri si inflettono lievemente a mano a mano che vengono sovraccaricate con i pesi delle strutture soprastanti. A questi si aggiungono poi i carichi mobili che variano nel corso del tempo, comprese forze come quella del vento e delle azioni sismiche.

Nelle strutture in cemento armato, in particolare, si hanno movimenti continui nel corso anche di molti anni, che prendono il nome di assestamenti.

Materiali impiegati nelle costruzioni, come calcestruzzo, malta ed intonaci a base di calce, tendono a riturarsi dopo la messa in opera e a fessurarsi leggermente, mentre il gesso, si gonfia premendo verso i materiali vicini.

Alcuni movimenti delle costruzioni sono influenzati da fattori come la temperatura e l'umidità. Nei giorni più caldi gli edifici tendono a dilatarsi in maniera anche percepibile, mentre si restringono quando fa più freddo.

Tetto in legnoNelle ore più calde di una giornata, il tetto di un edificio a diretto contatto con la luce del sole può dilatarsi, mentre le pareti sottostanti rimangono ferme.
Quando fa molto freddo l'acqua presente in un edificio o nelle sue fondazioni può ghiacciare ed, espandendosi, determinare dei movimenti, per esempio nel caso delle fondazioni farle sollevare.

Il legno è un materiale che risente molto dell'umidità. Può capitare infatti che quando ci sono giornate molto calde le porte si dilatino e si abbiano difficoltà a chiuderle, mentre con la stagione invernale, più asciutta, si ritirino e si allentino.
La soluzione è utilizzare per le costruzioni legno sempre perfettamente stagionato e non incardinare rigidamente le parti di un infisso, ma lasciare un certo gioco tra di esse, da riempire con appositi mastici e silicone per evitare gli spifferi.

Un infisso in alluminio, invece, non risente dell'umidità, ma della temperatura. Con il freddo, infatti, tende a restringersi sensibilmente.

Alcuni movimenti degli edifici possono essere causati da diffuse reazioni chimiche. Ad esempio, quando un metallo si corrode, si espande, oltre a saldarsi con altri metalli; quando un intonaco a base di calce viene messo in opera senza che questa sia stata adeguatamente idratata, appena assorbirà umidità dall'aria, si dilaterà; il cemento Portland se viene miscelato con determinati additivi chimici, può avere pericolosi effetti di espansione.

Corrosione dei metalliA questi fenomeni si può porre rimedio solo attraverso una attenta scelta dei materiali in fase di costruzione e con la protezione con speciali rivestimenti dei metalli, che tendono naturalmente a corrodersi.

I progettisti usano particolari precauzioni in fase di costruzione per far sì che un edificio possa avere i suoi naturali movimenti senza che questi creino danni. È il caso, ad esempio, di molte strutture in calcestruzzo, nelle quali vengono create appositamente delle fessure, dette giunti di dilatazione, che permettono al materiale di ritirarsi o di dilatarsi senza creare fessurazioni.

Esse vengono di solito realizzate ad arte con una cazzuola quando il materiale è ancora umido, oppure, se esso è già asciutto, vengono praticate con una sega a motore con lama abrasiva, prima che abbia iniziato ad indurirsi.

Lo stesso principio viene applicato nella costruzione di edifici di grandi dimensioni. Giunti di dilatazione, infatti, vengono creati tra una parte e l'altra dell'edificio, e la soletta del pavimento risulta separata di 5-10 cm.

FessurazioniCiascuna delle parti dell'edificio poggia su proprie fondazioni, travi e pilastri. Lo spazio vuoto risultante tra pavimento, pareti e soffitto, viene chiuso con giunti metallici a scorrimento. Anche il tetto risulta separato e in questa caso il vuoto viene chiuso con un guaina in materiale flessibile che permetta lo scorrimento dell'acqua.

Analogamente le tubazioni degli impianti devono avere, in corrispondenza del giunto, degli elementi flessibili che assecondino i movimenti.
In questo modo ciascuna delle parti dell'edificio potrà muoversi liberamente, senza arrecare danno all'altra.

In fase di costruzione, per evitare che le fondazioni subiscano danni, al caricarsi successivo esercitato dagli elementi sovrastanti, queste possono essere caricate temporaneamente con pesi statici, come sacchi di sabbia, mattoni, ecc. A mano a mano che si avanza con la costruzione e viene posto il carico permanente, il corrispondete peso statico viene rimosso.

Alcuni elementi strutturali vengono addirittura posti in opera opportunamente deformati, per assumere la forma definitiva una volta caricati. È il caso di travi inarcate o capriate che assumono la forma appiattita solo a costruzione ultimata. Naturalmente la deformazione da applicare deve essere opportunamente calcolata.

Cemento armatoA volte i movimenti delle strutture non pongono problemi di instabilità statica, eppure infondono un senso di insicurezza negli occupanti. Gli edifici molto alti, ad esempio, sono spesso soggetti ad oscillazioni dovute alla forza del vento e, pur non essendoci problemi di instabilità ciò può provocare un vero e proprio malessere. Quindi si tende a porre rimedio per quanto possibile a questi movimenti in fase progettuale, proprio per evitare tali disagi.

Un cenno particolare va al cemento armato, materiale creato per sfruttare contemporaneamente l'elevata resistenza a compressione del calcestruzzo e quella a tensione dell'acciaio.

Questo connubio non sarebbe stato possibile se i due materiali non avessero avuto un coefficiente di dilatazione termica quasi identico, perché in caso contrario i movimenti dei due materiali avrebbero provocato la spaccatura del calcestruzzo e la rottura dell'acciaio. Inoltre, la particolare composizione alcalina del calcestruzzo è perfetta per proteggere dalla corrosione l'acciaio che, altrimenti, formerebbe ruggine e manderebbe in pezzi il calcestruzzo.


arch. Carmen Granata

riproduzione riservata
Articolo: Movimenti delle costruzioni
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Movimenti delle costruzioni: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Movimenti delle costruzioni che potrebbero interessarti
Costruzioni leggere

Costruzioni leggere

Come realizzare edifici ed arredi con materiali leggeri e resistenti.
Abbattimento delle barriere architettoniche e distanze tra le costruzioni

Abbattimento delle barriere architettoniche e distanze tra le costruzioni

In base alla decisione del Tar della Lombardia si può derogare alle norme sulle distanze per eseguire opere finalizzate all'abbattimento barriere architettoniche...
Norme tecniche per le costruzioni

Norme tecniche per le costruzioni

Il Decreto Ministeriale definisce i principi per il progetto, l'esecuzione e il collaudo delle costruzioni, nei riguardi delle prestazioni loro richieste in termini di requisiti essenziali di resistenza meccanica e...
Cosa dice la Cassazione in caso di mancato rispetto dei vincoli paesaggistici

Cosa dice la Cassazione in caso di mancato rispetto dei vincoli paesaggistici

Quali sono le i criteri per determinare le sanzioni applicabili in caso di intervento edilizio in zona soggetta a vincolo paesaggistico. Cosa dice la Cassazione...
Pericolosità sismica di base

Pericolosità sismica di base

Le Norme Tecniche per le Costruzioni, per quanto attiene alle azioni sismiche sugli edifici, descrivono un approccio di tipo prestazionale per la progettazione.
Discussioni Correlate nel Forum LavorincasaTag ForumCostruzioni
Img frenkmauser
Buongiorno,ho necessità di costruire a confine rispettando il cc e le distanze tra pareti finestrate.I regolamenti comunali lo prevedono.Posso costruire a confine senza...
frenkmauser 31 Luglio 2015 ore 08:47 1
Img silfur
Buongiorno.Vivo in una casa bifamiliare al secondo piano.Al primo piano, in giardino, hanno costruito una casetta in legno alta 2.5m, larga 3m e profonda 2m.È attaccata al...
silfur 21 Maggio 2015 ore 12:55 1
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.207 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Realizzazioni di cartongesso Prato e dintorni
    Realizzazioni di cartongesso prato...
    25.00
  • Lastra di gesso rivestito Habito Forte
    Lastra di gesso rivestito habito...
    10.30
  • Impermeabilizzazioni Prato e provincia
    Impermeabilizzazioni prato e...
    12.00
  • Lastre accoppiate Gyproc XP
    Lastre accoppiate gyproc xp...
    12.16
  • Sabbiatura e idrosabbiatura
    Sabbiatura e idrosabbiatura...
    15.00
  • Pavimento in pvc a click finitura legno nero
    Pavimento in pvc a click finitura...
    26.99
  • Credenza cinese in legno laccato nero
    Credenza cinese in legno laccato...
    1250.00
  • Coppia di comodini italiani laccati e dorati
    Coppia di comodini italiani...
    950.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.