Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Misura durezza acqua in casa

La durezza dell'acqua presente negli impianti idrosanitari delle nostre abitazioni può essere effettuata con semplici ed economici kit, facilmente reperibili.
21 Novembre 2011 ore 10:36 - NEWS Impianti idraulici

Foto ing. GranatoSpesso i circuiti sanitari sono lesi da problemi di incrostazioni e corrosioni, derivanti dalla composizione dell'acqua, che si manifestano in diversi modi quali la presenza di opacità sui lavelli in acciaio, gli aloni biancastri su biancheria e stoviglie appena lavati, su alcuni componenti dei più comuni elettrodomestici come le resistenze elettriche delle lavatrici e delle lavastoviglie.

Tali problemi possono essere risolti per l'acqua fredda, calda e potabile con l'utilizzo di polifosfati ad uso alimentare e/o addolcitori; all'origine di tali problemi c'è la durezza dell'acqua che, oltre certi valori, può arrecare significativi danni anche agli impianti , oltre che deteriorare il gusto dell'acqua stessa ed alterare la conservazione dei cibi.

Con durezza dell'acqua si intende generalmente il contenuto in essa di ioni, particelle con cariche elettriche positive, di calcio e magnesio poco solubili in acqua; l'unità di misura più diffusa della durezza dell'acqua è il grado francese °f, che rappresenta 10 mg di carbonato di calcio (CaCO3) per litro di acqua (1° f = 10 mg/l = 10 ppm - parti per milione).


Classificazione durezza acque



Le acque vengono comunemente classificate come:
- molto dolci fino a 7 °f
- dolci da 7 °f a 14 °f
- mediamente dure da 14 °f a 22 °f
- discretamente dure da 22 °f a 32 °f
- dure da 32 °f a 54 °f
-molto dure oltre 54 °f

Sono facilmente reperibili in commercio dei kit finalizzati alla misura della durezza dell'acqua che scorre dai rubinetti di casa , kit generalmente composti da una provetta del volume di circa 20 ml e da un reagente.

KIt misura durezza acqueIn linea di massima sono generalmente note le caratteristiche di durezza dell'acqua, sopratutto se sono molto o molto poco spinte, se cioè si dispone di acqua particolarmente dolce o acqua particolarmente dura; a seconda dei casi la casa produttrice del kit indica le quantità di acqua con cui riempire la provetta.

Riempita la provetta si procede con l'aggiunta del reagente, a base di EDTA (acido etilendiamminotetracetico) goccia a goccia, con le prime gocce aggiunte all'acqua in provetta, da questa se ne percepirà un colore rossastro; contando le gocce, se ne aggiungeranno altre fino al punto di viraggio della soluzione acquosa, ossia la variazione di colore della soluzione prodotta, dal rossastro al blu.Misura durezza acqua

Il numero di gocce di reagente dà l'indicazione dei gradi francesi dell'acqua prelevata, perché la casa produttrice del kit indica quanti gradi francesi attribuire a ciascuna goccia per il conteggio; tale quantità varia, naturalmente, in proporzione all'acqua contenuta nella provetta.

Per una misura più accurata della durezza dell'acqua è bene ripetere la prova diverse volte e da diversi punti di adduzione dell'acqua nello stesso appartamento.

riproduzione riservata
Articolo: Misura durezza acqua in casa
Valutazione: 4.27 / 6 basato su 51 voti.

Misura durezza acqua in casa: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Gilberto
    Gilberto
    Sabato 9 Novembre 2013, alle ore 16:41
    La durezza minima di legge e 15 gradi francesi e si regola con l'apposita valvola di miscelazione.
    In questo modo risolve solo in minima parte la tutela degli impianti (anzi...) e peggiora le qualità alimentari dell'acqua: ha infatti sostituito calcio e magnesio (utili alla salute) con sodio e batteri (dannosi per la salute).
    rispondi al commento
  • Enrico Volpini
    Enrico Volpini
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 12:55
    Ho acquistato un addolcitore ma sul manuale istruzioni non viene indicata quale dovrebbe essere l'impostazione dolcezza/durezza dell'acqua (°f) perché essa non sia nociva alla salute e idonea per preservare l'impianto ed elettrodomestici.
    Ringrazio per l'aiuto/consiglio.
    Cordialità.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.196 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Misura durezza acqua in casa che potrebbero interessarti


Installazione addolcitore d'acqua: quando scattano i benefici fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si ritiene possibile, a determinate condizioni, godere della detrazione IRPEF del 50% e dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'istallazione dell'addolcitore di acqua

Acqua ridurre la durezza

Impianti - Ridurre la durezza dell'acqua e migliorarne la qualità.

Acqua negli Impianti Idrotermosanitari

Impianti - L'acqua pulita negli impianti termici e sanitari evita i fenomeni di incrostazione, corrosione, riduce la spesa energetica degli edifici ed aiuta il verde.

Pannelli solari e calcare

Impianti - Le attuali tecnologie permettono la realizzazione di edifici con basse spese energetiche e bassi impatti ambientali, nuovi problemi spesso nascono da nuove tecnologie.

Doccia e calcare

Bagno - Quando l'acqua evapora o si scalda i sali in essa presenti precipitano formando incrostazioni di calcare che, però, si possono prevenire con apposita manutenzione.

Acqua pura con gli impianti domestici a osmosi inversa

Impianti idraulici - È importante che l'acqua sia priva di impurità per poterne fare uso domestico, senza che sia dannosa alla salute. La soluzione è un impianto a osmosi inversa.

Bonus 50% per depurare le acque reflue

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Come usufruire del bonus ristrutturazioni e detrarre al 50% le spese sostenute per l'installazione di impianti di depurazione acque reflue? Ecco cosa c'è da sapere

Caldaie a gas sicure

Impianti - Come utilizzare la caldaia a gas senza danni e senza sprechi compresi i dovuti controlli.

Pannelli Solari: Componenti parte 2

Impianti - Vediamo quali sono gli altri componenti indispensabili al corretto funzionamento di un impianto a pannelli solari termici per la produzione di acqua calda.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimovelucchi
Salve. Chiedo consigli su installazione addolcitore. Ho un pozzo con 2 pompe che servono 2 appartamenti. Posso installare 1 solo addolcitore più capiente?Come?Grazie per...
massimovelucchi 10 Luglio 2019 ore 11:21 3
Img rickee
Buongiorno, ho letto su una circolare del 2011 n.20/E. IRPEF che le spese per l'acquisto dell'addolcitore delle acque rientra nella categoria di risparmio energetico (detraibile...
rickee 27 Luglio 2017 ore 07:29 2
Img herlas
Buongiorno,perdonatemi ma non trovo nulla a riguardo nel Forum.L'installazione di un addolcitore se non erro rientra nell'ambito della ristrutturazione straordinaria..... quindi...
herlas 20 Ottobre 2015 ore 18:35 1