Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Metropoli ad impatto zero

Progettata da Foster, sorgerà nell'Emirato di Abu Dhabi la città di Masdar City, completamente ad emissioni zero.
16 Maggio 2009 ore 09:20 - NEWS Architettura
ecosostenibile , metropoli , urbanistica

L'ultima crisi petrolifera, con il prezzo dei barili salito alle stelle, ha visto manifestarsi un crescente interesse, da parte delle principali potenze economiche, nei confronti delle fonti energetiche alternative.
Masdar CityPer questo motivo i principali paesi produttori della penisola araba hanno cominciato a orientarsi su queste nuove fonti di produzione energetica per riconvertire la loro economia in questo senso, e hanno mantenuto l'interesse anche con l'attuale crollo dei prezzi del barile.

Gli Emirati Arabi sono ormai un enorme cantiere, dove importanti architetti hanno l'occasione di sperimentare le architetture più ardite e le soluzioni tecnologiche più innovative, anche di tipo ecosostenibile.




Lo studio di architettura londinese Foster & Partners, da sempre in primo piano nel campo dell'architettura ecosostenibile, sta portando avanti un progetto ad Abu Dhabi per la realizzazione di una città che sarà completamente ad impatto zero in quanto le tecnologie di cui sarà fornita le consentiranno di abbattere totalmente le emissioni e di riciclare al 100% i rifiuti.
Un obiettivo decisamente ambizioso per un Paese che è tra i principali produttori mondiali di petrolio.

Tra i partners che parteciperanno al progetto ci sono, oltre al sultano, General Electric, Rolls Royce, Mitsubishi e i laboratori del MIT di Boston.

Il nome della nuova metropoli verde è Masdar City (masdar, in arabo, vuol dire fonte e sorgente).
La città sorgerà su una superficie di 6 kmq e sarà realizzata in due fasi, la prima delle quali partirà dalla realizzazione di una centrale fotovoltaica da 40 megawatt che produrrà energia per una popolazione di 50.000 abitanti.

Sarà realizzata tra la riva del mare e il nuovo aeroportoPlastico di Masdar City e sarà una vera e propria città-fortezza protetta da bastioni.
Avrà edifici bassi, alti non più di cinque piani, disposti come in una moderna kasbah.

L'elettricità sarà prodotta, oltre che da impianti fotovoltaici, da impianti solari ed eolici, mentre l'acqua sarà prodotta da un impianto di desalinizzazione alimentato dal sole e l'80% sarà riciclato attraverso un sistema di raccolta sotterraneo.
I rifiuti verranno convertiti in energia e le emissioni saranno compensate.

Sarà favorito al massimo il trasporto pubblico, infattiPlastico di Masdar City 2 i collegamenti con Abu Dhabi e l'aeroporto avverranno grazie ad una nuova metropolitana, mentre in città sarà presente una fitta e capillare rete micrometropolitana, chiamata Rapid Transit System, con fermate distanziate al massimo di 200 metri, per favorire il traffico pedonale.
Le automobili tradizionali saranno bandite e, al loro posto, saranno utilizzati taxi elettrici, alimentati da batterie solari, che potranno portare da 4 a 6 passeggeri e saranno guidati da un sistema robotico centralizzato. Essi viaggeranno a circa 40 km/h muovendosi su dei magneti posti lungo la sede stradale.

A Masdar saranno presenti numerosi centri di ricerca, produzione e commercializzazione relativi alle energie derivate da fonti sostenibili e anche diverse imprese finanziarie operanti nel settore avranno sede nella città dell'Emirato.

La seconda fase di progetto prevede la realizzazione intorno alla città di parchi eolici, fattorie fotovoltaiche, coltivazioni e piantagioni di nuova sperimentazione, per renderla il più possibile autosufficiente.

I lavori, che dovrebbero terminare entro il 2012, prevedono un investimento di 22 miliardi di dollari, mentre già questa estate dovrebbero sorgere i primi edifici.

www.masdar.ae

riproduzione riservata
Articolo: Metropoli ad impatto zero
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Metropoli ad impatto zero: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.943 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Metropoli ad impatto zero che potrebbero interessarti


Citta' ecosostenibile

Progettazione - Sorgera' nei pressi di Shangai la prima citta' completamente ecosostenibile della Cina.

Citta' ecosostenibile nel deserto

Progettazione - Masdar City ad Abu Dhabi si candida ad essere laboratorio reale di ecostenibilita' ambientale per le citta' che verranno.

Riforma urbanistica

Leggi e Normative Tecniche - Il Ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi ha presentato lo scorso 24 luglio, nel corso di un dibattito pubblico, un disegno di legge di riforma urbanistica.

A Roma il più grande impianto fotovoltaico italiano

Impianti rinnovabili - Una distesa di pannelli ricopre l'intera area adibita a parcheggio di Commercity, parco commerciale all'ingrosso, e produce energia sufficiente a illuminare le strade del quartiere e a mantenere il proprio bilancio positivo.

Sedime

Restauro edile - L'area di sedime è la proiezione orizzontale della parte fuori terra di un edificio, a esclusione delle strutture aggettanti, come balconi, pensiline e simili.

Cos'è il Certificato di Destinazione Urbanistica e quando è necessario

Leggi e Normative Tecniche - Certificato di destinazione urbanistica dei terreni: vediamo in dettaglio cosa è importante sapere, a cosa serve, i tempi, i costi e le modalità di richiesta.

Quartiere in legno

Bioedilizia - Sorgerà a Milano in via Cenni, il primo quartiere in legno costruito con tecnologia di pannelli X-LAM, con un cantiere lampo di soli 14 mesi.

Condizioni basilari delle aree asservite in edilizia

Normative - Gli aspetti peculiari sulle condizioni di asservimento di un lotto edilizio, espressi dalla giurisprudenza, sono soggetti a continue variazioni e interpretazioni.

Conformità urbanistica e catastale prima di acquistare casa

Leggi e Normative Tecniche - Al momento di comprare casa, è fondamentale che l'acquirente si accerti della conformità dell'immobile rispetto alle normative urbanistiche e catastali vigenti.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img elenapiccaluga
Sto valutando l'acquisto di un immobile sito in centro storico la cui edificazione è iniziata prima del 1907 (come visibile nelle mappe catastali d'epoca). Allo stato...
elenapiccaluga 02 Agosto 2019 ore 16:59 4
Img fedefederico
Buongiorno, a causa di alcune gravi infiltrazioni che hanno causato il crollo del mio sottobalcone, sono costretto, al fine di evitare gravi pericoli a persone o cose,a rifare...
fedefederico 27 Luglio 2018 ore 17:12 1
Img francesco1980pn
Buongiorno,Ho un caso di cui non riesco ad uscirne e vi chiedo il vostro gentile aiuto.Vorrei costruire una nuova unità immobiliare sul terreno di mia proprietà...
francesco1980pn 29 Gennaio 2014 ore 09:58 1