Materiali autopulenti

NEWS DI Ristrutturazione11 Settembre 2012 ore 17:36
Per combattere l'inquinamento indoor è possibile optare per materiali autopulenti, antibatterici, schermanti: ecco qualche consiglio per una scelta consapevole.

Negli ultimi anni c'è stata una reale di coscienza del fatto che in casa esistono delle vere e proprie insidie domestiche capaci nei casi più gravi di provocare sintomi fisici quali emicrania, irritazione agli occhi, al naso ed alla pelle, perdita di concentrazione, nausea. L'insieme di questi sintomi prende il nome di Sick Building Syndrome ovvero sindrome da edificio malato: Emicrania da inquinamento indoortale definizione fu coniata negli anni settanta a seguito di una serie di ricerche, commissionate da alcune aziende americane, che dimostrarono l'effettiva connessione tra sostanze tossiche di varia natura e malesseri fisici.

Furono infatti prelevati ed analizzati una serie di campioni d'aria da uffici ed abitazioni: si constatò la presenza di elementi tossici quali formaldeide, ossido di carbonio, fibre di amianto, schiume poliuretaniche, tabacco ed altri ancora, provenienti dagli arredi, dai prodotti per le pulizie nonché da attività di chi sosta negli ambienti - ad esempio il fumo delle sigarette. La situazione era poi aggravata in molti casi da una cattiva aereazione dei locali, all'epoca affidata esclusivamente ad impianti di condizionamento. Oggi la situazione è migliorata, grazie anche ad una maggiore scelta di prodotti sul mercato che curano in maniera particolare l'aspetto legato alla tossicità dei propri componenti, riducendo al minimo o annullando completamente elementi che possano risultare dannosi per la salute.


Materiali autopulenti ed antibatterici



Per ridurre l'uso di detersivi in cui sono presenti sostanze inquinanti e, perché no, affaticarsi di Pulizia manuale dei vetrimeno è possibile optare per i materiali autopulenti. Il vetro autopulente, ad esempio, agisce grazie all'azione combinata della luce del sole e della pioggia: la prima decompone le tracce di sporcizia depositate sul vetro, anche quando il tempo è nuvoloso, rendendo la superficie idrofila mentre la pioggia si distende sulla faccia esterna del vetro senza formare gocce e lava via definitivamente i residui decomposti dai raggi ultravioletti del sole.

Quali vantaggi? Intanto, la manutenzione dei vetri diventa meno faticosa e si riduce l'uso di detergenti, con conseguente risparmio per il bilancio familiare e protezione dell'ambiente da agenti nocivi. Climaplus Bioclean di Saint Gobain Glass alla ridotta manutenzione dei vetri associa l'isolamento termico rinforzato: ciò si traduce in riduzione del fenomeno della dispersione termica e risparmio sulla bolletta dell'energia elettrica.

Esiste poi un particolare tipo di piastrelle di ceramica che, oltre ad essere autopulenti, garantiscono l'eliminazione di alcuni tra i più diffusi ceppi batterici pericolosi per la nostra salute: si tratta della linea Active prodotta da Graniti Fiandre. Il biossido di titanio, presente sulle piastrelle sotto forma di particelle monometriche, a contatto con l'umidità dell'aria e della luce – naturale o artificiale – dà vita ad un processo ossidativo che porta alla decomposizione – o alla trasformazione in elementi non nocivi - delle più comuni sostanze inquinanti, tra cui polveri sottili, ossidi d'azoto e VOC.


Finiture schermanti



Un'altra forma di inquinamento moderno è data dalle radiazioni elettromagnetiche provenienti da computer, telefoni cellulari, televisori ma anche piccoli e grandi elettrodomestici, presenze fisse nelle nostre case: la pericolosità degli effetti delle onde elettromagnetiche è stata Dipingere casaaccertata ma ancora non è possibile sapere fino a che punto essi possano essere causa di malattie gravi. La schermatura dei campi di radiazioni elettromagnetiche sta diventando una pratica abbastanza diffusa anche grazie alla presenza sul mercato di prodotti specifici adatti a schermare pavimenti, pareti e soffitti.

HSF 54 di YSHIELD EMR Protection è una pittura acrilica schermante adatta per interni ed esterni: essa contribuisce all'attenuazione di onde elettromagnetiche ad alta frequenza nell'edilizia. Tale pittura è traspirante, priva di solventi ed è applicabile su diverse superfici quali, ad esempio, pitture esistenti, intonaco, calcestruzzo, polistirolo, legno: laddove ce ne fosse bisogno, essa può essere ripitturata con una pittura murale o rivestita con carta da parati.

Infine, la carta da parati Emv proposta da Biomed garantisce una efficace protezione contro il cosiddetto smog elettronico: essa si applica come le carte da parati tradizionali utilizzando una miscela di colla e adesivo disperdente. Come nel caso del prodotto precedente, essa può anche essere utilizzata come base per l'applicazione di carte da parati decorative senza perdere le proprie caratteristiche di protezione dalle radiazioni.

riproduzione riservata
Articolo: Materiali autopulenti
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 9 voti.

Materiali autopulenti: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Materiali autopulenti che potrebbero interessarti
Piante antismog

Piante antismog

Giardino - Vivere in ambienti verdi e respirare aria piu' sana, grazie ad alcune specie in grado di assorbire molti inquinanti atmosferici.
Sistemi e consigli per limitare l'inquinamento indoor

Sistemi e consigli per limitare l'inquinamento indoor

Soluzioni progettuali - L'inquinamento in casa è diventato un problema che merita soluzioni e il cambio delle nostre abitudini con l'obiettivo di migliorare la qualità dell'aria di casa
Parapetti in vetro

Parapetti in vetro

Progettazione - Come progettare i parapetti in vetro,rispettando le norme in materia di sicurezza e garantirne la funzionalità e pulizia nel tempo risparmiando sulla manutenzione.

SBS: Sindrome dell'edificio malato

Restauro edile - La Sindrome da Edificio Malato consta di una serie di malesseri, come cefalea, nausea e disturbi alle vie respiratorie, risolvibili con l'adozione di accorgimenti green.

Ristrutturazione ecologica di un grattacielo

Ristrutturazione - L'Empire State Building, uno dei simboli della Grande Mela, sara' sottoposto ad una ristrutturazione nel segno dell'ecosostenibilita'.

Ionizzatore

Piccoli elettrodomestici - La nostra piccola riserva di aria pulita da tenere sempre in casa. Lo ionizzatore purifica l'aria da tutte le sostanza inquinanti e previene l'insorgere di allergie.

Conoscere i fattori che determinano l'inquinamento indoor per evitarlo

Bioedilizia - L'inquinamento indoor è un nemico invisibile che fa ammalare la nostra casa. Parliamo di come si può scovare e quali comportamenti adottare al fine di combatterlo

Formaldeide

Materiali edili - La formaldeide è un gas nocivo, presente nelle nostre case in forma subdola, utilizzato in molte resine, colle e materiali per la produzione degli arredi e come isolante.

Vetri acustici di sicurezza

Vetrate - Le grandi vetrate e le superfici trasparenti di grande impatto possono essere realizzate garantendo al contempo adeguato isolamento acustico e protezione.
REGISTRATI COME UTENTE
295.536 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Carta da parati posa in opera
    Carta da parati posa in opera...
    20.00
  • Dispositivo monitoraggio inquinamento indoor TecnovAir R
    Dispositivo monitoraggio...
    699.00
  • Rimozione carta da parati Milano
    Rimozione carta da parati milano...
    3.00
  • Junkers bosch scaldabagno istantaneo a metano hydrocompact
    Junkers bosch scaldabagno...
    469.80
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.