Maioliche dell'isola di Ischia

NEWS DI Pavimenti e rivestimenti09 Marzo 2015 ore 20:52
A Napoli e zone limitrofe (compresa quindi l'isola d'Ischia) la lavorazione della maiolica è tuttora assai viva, producendo splendidi arredi e oggetti per la casa.

Maioliche sull'isola di Ischia


Chiesa di Santa Maria del Soccorso a Forio, con la scalinata esterna interamente rivestita da piastrelle di maiolica.A Napoli la lavorazione della maiolica si sviluppò fin dal Medioevo, ma raggiunse la perfezione durante il Barocco: ne è un esempio il celebre chiostro del convento di Santa Chiara, fornito di lunghe panchine con schienali ornati da grandi pannelli di piastrelle con paesaggi e scene di vita quotidiana, e inoltre lunghi pergolati con colonne ottagonali arricchite da frutta, uva e tralci di vite.

Da Napoli, l'usanza di impreziosire gli edifici con ampi pannelli figurativi (similmente a quanto avviene ad esempio in Portogallo con le tipiche azulejos) si diffuse in tutte le zone limitrofe, tra cui ovviamente Vietri e l'Isola di Ischia, dove la tradizione è tuttora assai viva.


Qui infatti, oltre ad alcuni edifici storici di notevole pregio come la Chiesa di Santa Maria del Soccorso a Forio, con la scalinata esterna completamente rivestita da piastrelle di maiolica con disegni geometrici e immagini religiose, vengono tuttora realizzati in piastrelle maiolicate moltissimi altarini votivi, quasi tutte le insegne commerciali, le tabelle con i nomi delle strade e i numeri civici, le targhe degli studi professionali e perfino le indicazioni degli edifici pubblici, tra cui ad esempio la grande scritta Municipio di Forio completa di stemma civico.


Lavorazione della maiolica


Piccolo altare votivo in una strada di Ischia.Ma cos'è esattamente la maiolica?

Con questo termine si intende generalmente qualsiasi prodotto di ceramica colorata smaltato, decorato e successivamente invetriato. Sono perciò esclusi da questa classificazione la porcellana (il cui impasto è costituito da caolino, cioè argilla bianca), il bucchero (un particolare tipo di ceramica dal caratteristico impasto di colore nero), la terracotta (priva di smalto e vetrina), la terraglia e ovviamente il gres .

La lavorazione della maiolica prevede quindi una doppia cottura: dopo essere stato realizzato al tornio, oppure foggiato a mano o per mezzo di stampi, il pezzo viene infatti cotto una prima volta alla temperatura di circa 850-900 °C.

Il risultato è il cosiddetto biscotto, cioè un oggetto di terracotta porosa di colore giallo, bruno o rossiccio (in base alla tipologia e quantità di minerali contenuti nell'argilla utilizzata), simile nell'aspetto e consistenza alle tegole o ai vasi da fiori.

Si passa quindi alla decorazione, che può essere eseguita in due modi diversi: a engobbio, cioè utilizzando come vernici (applicate a pennello sulla superficie da decorare) delle argille molto diluite colorate con appositi pigmenti di origine minerale; oppure a smalto. Con questo procedimento, l'oggetto viene dapprima immerso in una vasca di vernice bianca (detta appunto smalto) a base di stagno o piombo, e successivamente realizzando a pennello la decorazione vera e propria: è quindi possibile ottenere particolari molto minuti con pennelli particolarmente sottili, e inoltre correggere gli eventuali errori grattando lievemente lo smalto con una lametta.

Successivamente il pezzo decorato viene rivestito con una vernice lucida, trasparente e impermeabile detta vetrina, utile a fissare, rendere inattaccabile e ravvivare la decorazione grazie alla sua lucentezza: l'operazione viene eseguita applicando la vetrina opportunamente diluita a spruzzo oppure a pennello, o ancora una volta per immersione.

Segue infine una seconda cottura a circa 920-940°C, avente sopratutto lo scopo di cuocere e fissare lo smalto e consentire la fusione della vetrina: una volta raffreddato gradualmente (per evitare rotture dovute agli sbalzi di temperatura troppo repentini) ed estratto dal forno l'oggetto è quindi finito e pronto per l'uso.


Oggetti e decorazioni della tradizione ischitana


Servizio da tavola completo, dal catalogo dell'Azienda La Madonnella Ceramiche.Quali sono i prodotti - e decorazioni - tradizionali dell'isola di Ischia?

Per prima cosa, troviamo ovviamente i servizi completi da tavola, come ad esempio quello prodotto dalla ditta La Madonnella Ceramiche di Forio, visibile nella foto a sinistra: il servizio (di cui ogni pezzo può essere acquistato singolarmente), oltre ovviamente ai piatti piani, fondi e ai piattini da dessert, comprende anche i vassoi di portata, le brocche per l'acqua e il vino, le tazzine da caffè con relativi piattini, i portatovaglioli, vari modelli di fruttiere e perfino un secchiello da champagne. Sono inoltre disponibili anche le tipiche ciotole del contadino, anticamente utilizzate nelle campagne ischitane per mangiare le zuppe di verdura e legumi.

Le decorazioni riprendono fedelmente la tradizione locale, ispirandosi alla natura molto rigogliosa dell'Isola Verde: i motivi più ricorrenti sono infatti costituiti dalle composizioni di frutta (e in particolare i limoni per cui Ischia è assai rinomata) o da minuscoli fiorellini disposti con arte. Questi servizi sono perciò assai colorati, e particolarmente adatti a rallegrare un pranzo all'aperto o una tavola estiva.

Il catalogo dell'Azienda comprende inoltre tavoli in legno e piastrelle di maioliche e - ovviamente anche su ordinazione e con motivi personalizzabili - targhe e tabelle per l'indicazione di cognomi e numeri civici, da apporre ad esempio sulla porta d'ingresso o vicino al campanello ed estremamente diffuse in tutti i paesi isolani.

Una ricca serie di tavoli viene prodotta anche dall'Azienda Ischia Ceramiche: uno dei più notevoli presenta la tipica decorazione con i limoni questa volta su sfondo blu. Altri esemplari si ispirano invece alle decorazioni a grottesche di gusto rinascimentale e manierista, alle composizioni floreali o alle tradizioni di altre zone, come ad esempio la vicina Capri o la Provenza.

Non mancano infine i pannelli figurativi formati da varie piastrelle, che si possono utilizzare efficacemente per decorare i pavimenti e le pareti di bagni e cucine o per ravvivare il top di una cucina in muratura: nel catalogo dell'Azienda troviamo infatti composizioni ispirate a motivi tipicamente marinareschi (come ad esempio la rosa dei venti), agli antichi mestieri (tra cui il venditore di ceramiche) o ai soggetti religiosi (l'immagine di San Antonio).

riproduzione riservata
Articolo: Maioliche ischitane
Valutazione: 2.33 / 6 basato su 3 voti.

Maioliche ischitane: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Maioliche ischitane che potrebbero interessarti
Maioliche

Maioliche

Pavimenti e rivestimenti - La maiolica è un tipo di rivestimento artigianale, poco diffuso ma di estrema bellezza. Con la sua unicità la maiolica permette di rivestire ambienti di ogni tipo.
Maniglie innovative

Maniglie innovative

Arredamento - Il design Italiano nella scelta delle maniglie innovative.
Edizione speciale del Mercatino Antiquario di Ascoli Piceno

Edizione speciale del Mercatino Antiquario di Ascoli Piceno

Arredamento - Trovare un pezzo antico, innamorarsene, acquistarlo e portarlo a casa. Tutto ciò è possibile spesso solo nei mercatini di antiquariato, che da sempre

Conoscere le caratteristiche delle piastrelle prima di scegliere il pavimento

Pavimenti e rivestimenti - I materiali ceramici, cioè piastrelle monocottura, cotto, gres, klinker e maiolica hanno caratteristiche differenti che è bene considerare scegliendo il pavimento

Come scegliere un pavimento di ceramica

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento di ceramica è un classico intramontabile: tradizionale o contemporaneo, di piastrelle monocottura, di gres o maiolica, decorate o in tinta unita.

Condono Edilizio: nuova ipotesi di riapertura

Normative - Alcuni emendamenti al Decreto Milleproroghe ripresenterebbero i contenuti del DL Sarro dello scorso anno.

Idee e consigli per scegliere il tavolo da giardino

Arredo giardino - Per arredare il giardino di casa in modo esclusivo, è possibile scegliere il tavolo più adatto tra una vasta gamma di modelli, con forme e materiali differenti.

Bagno in muratura

Mobili bagno - Il bagno in muratura è caratterizzato da uno stile rustico e tradizionale, che ben si integra in ambienti di campagna o comunque in abitazioni dal carattere country.

Nuovo Condono in arrivo?

Normative - Nei prossimi giorni sara' portato in Consiglio dei Ministri il DL che blocca i provvedimenti di demolizione in Campania e riapre i termini per il condono edilizio del 2003.
REGISTRATI COME UTENTE
296.611 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Antiche maioliche napoletane Alessandria
    Antiche maioliche napoletane...
    29.00
  • Rewind 400 molle
    Rewind 400 molle...
    248.00
  • Rewind 600 molle
    Rewind 600 molle...
    256.00
  • Rewind 300 molle
    Rewind 300 molle...
    240.00
  • Robot aspirapolvere Samsung Powerbot
    Robot aspirapolvere samsung...
    371.99
  • Libreria moderna in legno
    Libreria moderna in legno...
    67.99
integra
Natale in Casa
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Policarbonato online
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.