Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

La legittima difesa in casa è legge dopo l'approvazione del Senato

Via libera definitivo alla legittima difesa che ha avuto l'approvazione anche del Senato. La nuova formulazione dell'articolo 52 del codice penale. Ecco le novità
- Leggi e Normative Tecniche
Barra Progettazione Online

Approvata la riforma Salvini sulla legittima difesa in casa


Con 201 voti a favore il disegno di legge sulla legittima difesa è diventato legge a tutti gli effetti. Viene così riconosciuto espressamente il diritto a difendersi, a favore di chi viene aggredito all'interno della propria abitazione o comunque nei locali facenti parte della propria sfera privata.
L'intento della norma è quello di tutelare coloro la cui casa è stata violata e che hanno subito violenze e aggressioni, effettive o potenziali.
Ridurre i tempi di cause legali e le spese giudiziarie ma soprattutto evitare le persecuzioni giudiziarie cui le vittime di furti e rapine sono state spesso soggette.

Riforma legittima difesa
Non tutti però guardano con favore il nuovo provvedimento. L'ANM (associazione nazionale magistrati) solleva dubbi di costituzionalità, rileva pericolosi automatismi dovuti al restringimento delle valutazioni da parte dei giudici. Gli avvocati penalisti la ritengono una legge inutile e pericolosa a scapito delle garanzie per il cittadino.

In cosa consistono i cambiamenti apportati dalla normativa? Il cuore della riforma approvata dal Senato è la modifica del comma 2 dell'articolo 52 del codice penale: viene introdotta la possibilità di utilizzare un'arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo, al fine di difendere la propria o altrui incolumità, nonché i beni propri o altrui. Con il nuovo testo si riconosce sempre la sussistenza della proporzionalità tra offesa e difesa previsto dalla norma penale in caso di violazione di domicilio. Anche se non verrà meno, da parte dell'autorità giudiziaria, l'accertamento del carattere difensivo della condotta dell'aggredito, si riduce la discrezionalità di valutazione da parte dell'organo giudicante.

Con la riforma, infine, è stato aggiunto un quarto e ultimo comma all'articolo 52 codice penale, in base al quale agisce sempre in stato di legittima difesa colui che compie un atto per respingere l'intrusione posta in essere con violenza o minaccia di uso di armi o altri mezzi di coazione fisica, da parte di una o più persone.

Il nuovo testo, inoltre, prende anche in esame le norme relative ai reati contro il patrimonio, il delitto di violazione di domicilio, inasprendo le pene comminate.

riproduzione riservata
Legittima difesa in casa: approvata la riforma Salvini
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 5 voti.

Legittima difesa in casa: approvata la riforma Salvini: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti