Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Lavori in Sicurezza

NEWS Progettazione15 Dicembre 2011 ore 22:30
Una delle voci obbligatoriamente presenti nei computi di ogni intervento di ristrutturazione o di realizzazione di un nuovo edificio è quella relativa alla sicurezza.
sicurezza , piano sicurezza cantiere , lavori , psc

ingresso cantiereUna delle voci obbligatoriamente presenti nei computi di una lavorazione di ristrutturazione o realizzazione di un nuovo edificio è quella relativa alla sicurezza, correlata ad ogni specifica attività che deve essere svolta, attività che devono essere descritte accuratamente nel piano di sicurezza; i costi della sicurezza devono essere stimati per tutta la durata del cantiere e per tutte le diverse tipologie di attività in esso svolte.

Il piano di sicurezza, o PSC, specifico per ogni cantiere, è basato sulle scelte progettuali ed organizzative, ed è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell'opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche dei processi lavorativi, con il fine di prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi eventuali rischi particolari. Il PSC deve, inoltre, contenere i riferimenti telefonici delle strutture previste sul territorio al servizio del pronto soccorso e della prevenzione incendi.


Sicurezza, progetto ed attività in cantiere



Le scelte progettuali riguardano le tecniche da adottare per le attività di costruzione e/o ristrutturazione, i materiali e le tecnologie; mentre le scelte organizzative fanno riferimento alla quantizzazione dei tempi delle varie attività in cantiere ed ai relativi spazi occupati, considerazioni, queste ultime, che devono essere sintetizzate nel cronoprogramma del cantiere con particolare attenzione alle attività interferenziali.

In relazione alle attività interferenziali, durante i periodi di maggior rischio dovuto ad interferenze di lavoro il responsabile della sicurezza per l'esecuzione dei lavori deve verificare periodicamente, con la collaborazione della direzione dei lavori, delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi interessati, la compatibilità del PSC con i lavori, aggiornando il piano di sicurezza ed in concomitanza il cronoprogramma dei lavori.

Tra le informazioni basilari che devono essere descritte in un PSC, ci sono:

  • l'indirizzo del cantiere;
  • la descrizione del contesto urbano in cui si trova quest'ultimo;
  • l'identificazione e una descrizione sintetica dell'opera, con particolare attenzione alle scelte progettuali, architettoniche, strutturali e tecnologiche;
  • i nominativi dei professionisti, quali responsabili dei lavori, della sicurezza in fase di progettazione e della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori;
  • i nominativi delle ditte esecutrici dei lavori.


Lavori in condominioParticolare attenzione merita nel PSC, la definizione dell'area di cantiere, soprattutto quando i lavori coinvolgono parti comuni di condomini, come cortili, corridoi e similari che possono essere occupati da terzi.

In tali casi sono fondamentali le definizioni dei limiti del cantiere, delle aree di passaggio, delle aree di carico e scarico dei materiali ed anche la collocazione di attività rumorose come le demolizioni, in specifici orari della giornata, per non arrecare disturbi a terzi.

riproduzione riservata
Articolo: Lavori in Sicurezza
Valutazione: 4.25 / 6 basato su 4 voti.

Lavori in Sicurezza: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Anna
    Anna
    Venerdì 17 Maggio 2013, all or 17:16
    Ai sensi del DL 106/2009, per lavori privati inferiori a 100.000 è possibile nominare solo il COORDINATORE PER L'ESECUZIONE che redige il Piano della Sicurezza.
    Cosa bisogna contare per vedere se non supero i 100.000?
    1) L'IVA si conta? (penso di no in quanto non è mai conteggiata nei preventivi ma non ne sono certa).
    2) Gli oneri comunali? Io penso di no in quanto non sono costi relativi ai lavori.
    3) La progettazione dell'ingegnere? boh.
    Grazie
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.462 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Lavori in Sicurezza che potrebbero interessarti


Sicurezza nei cantieri

Normative - La normativa italiana.

Layout di cantiere allegato al Piano di Sicurezza

Spazio esterno - La corretta organizzazione del cantiere, dipende da valutazioni di carattere tecnico e operativo che successivamente, saranno trasferite sul Layout di cantiere.

Responsabilita' Committente Lavori

Normative - Il committente dei lavori trae benefici anche da lavori svolti in condizioni di rischio, ha dunque l'obbligo di assicurare la sicurezza del proprio cantiere.

Direttore dei lavori

Restauro edile - Il Direttore dei Lavori è incaricato dal committente di verificare l'esecuzione delle opere a regola d'arte e la loro effettiva conformità al progetto autorizzato.

Adempimenti per la sicurezza nei cantieri di lavori privati

Leggi e Normative Tecniche - La sicurezza in cantiere, in fase di programmazione di interventi edilizi anche privati, coinvolge diversi soggetti imponendo diversi adempimendi previsti dalla Legge.

Contabilità lavori

Restauro edile - La contabilità di cantiere comprende varie operazioni tecniche e contabili per il regolare pagamento all'impresa degli importi pattuiti per l'esecuzione dei lavori

Piano Operativo di Sicurezza, cos'è e chi lo redige

Leggi e Normative Tecniche - Piano Operativo di Sicurezza POS: cos'è, chi lo redige, contenuti minimi e quali sono le differenze con il Piano di Sicurezza e Coordinamento PSC

Piano di Sicurezza e Coordinamento per lavori edili

Leggi e Normative Tecniche - Il Piano di Sicurezza e Coordinamento è un documento redatto da un tecnico abilitato, previsto dal D.Lgs 81/2008 obbligatorio se sussistono determinate condizioni

Ristrutturazione Coperture

Leggi e Normative Tecniche - I rischi nel corso di attività e lavori di ristrutturazione delle coperture sono innumerevoli, eterogenei e coinvolgono spesso anche le modalità di accesso.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img tont
Buongiono,In un condominio di 3 palazzine A, B, C con 6 appartamenti c.u.- il condomino della palazzina "A" deve eseguire lavori nella sua proprietà giardinetto...
tont 10 Maggio 2020 ore 18:26 5
Img steva
Abbiamo un problema di infiltrazione di acqua piovana proveniente dal giardino pensile che ricopre tutti i garage sia la parte comune che i singoli box.Ora ad un consigliere...
steva 07 Maggio 2015 ore 12:33 2
Img massimo73j
Abito in un codominio composto da quattro appartamenti con complessivi 7 proprietari;durante le ultime piogge, nel mio appartamento  c'è stata una vistosa...
massimo73j 16 Marzo 2014 ore 16:35 6
Img joker79_46
Buongiorno,abito in un condominio recente, la costruzione è terminata nel 2010.Si sono formate delle crepe nei muri esterni, a detta del costruttore di assestamento.Un...
joker79_46 10 Febbraio 2014 ore 12:01 1
Img luma18
Buon giorno, chiedo consulenza a questo proposito. Abitavo (perché ora la mia casa è in vendita) in un appartamento composto da 4 unità abitative...
luma18 17 Marzo 2020 ore 13:33 8