Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Risoluzione del contratto di locazione: obbligatoria la registrazione

Flash News Leggi e Normative Tecniche01 Giugno 2018 ore 16:11
La risoluzione del contratto di locazione deve essere registrata. Lo afferma la CTP di Milano che condanna un contribuente per aver tardivamente versato l'imposta

Risoluzione della locazione e registrazione: attenzione alle sanzioni


Non solo in caso di stipula del contratto di locazione, anche in caso di risoluzione dello stesso, è necessaria la registrazione per non incorrere in importanti sanzioni fiscali. È quanto sostenuto dalla Commissione Territoriale Provinciale di Milano che, con il provvedimento n. 1467/2018, condannava il contribuente al pagamento dell’imposta di registro anche in relazione al periodo in cui l’immobile era già stato liberato dall’inquilino.

Nel caso esaminato dai giudici una persona fisica e una società stipulavano un contratto di locazione (6+6) che veniva registrato in data 28 maggio 2008. Due anni dopo l’inquilino, tramite lettera, comunicava al locatore la disdetta del contratto, avvalendosi della facoltà di recesso anticipato.
Il 31 marzo 2011 il conduttore riconsegnava l’immobile, liberandolo da persone e cose. Il 21 febbraio 2013 il proprietario versava l’imposta di registro a seguito della risoluzione anticipata del contratto di locazione. Si ha risoluzione del contratto quando il rapporto tra le parti si interrompe prima della sua naturale scadenza.

Registrazione risoluzione locazione
Qualche mese dopo l’Agenzia delle Entrate notificava al proprietario un avviso di liquidazione per chiedere il pagamento dell’imposta di registro in relazione all’anno 2011. Il contribuente presentava ricorso sostenendo che, a far data dalla lettera di disdetta e dal rilascio dell’immobile da parte dell’inquilino, si era definitivamente interrotto il rapporto locativo. La Commissione Giudicante, confermando le ragioni del Fisco, respingeva invece il ricorso e condannava il ricorrente al pagamento delle imposte unitamente alle spese processuali.

I giudici ritenevano infatti non meritevole di considerazione la circostanza che la locazione fosse cessata a seguito di uno scambio di lettere, essendo tali comunicazioni prive di data certa. Solo la tardiva registrazione, mediante versamento dell’imposta di registro, decretava il momento a partire dal quale l’interruzione della locazione produceva i suoi effetti nei confronti del Fisco.

In conclusione, la mancata o tardiva registrazione della risoluzione della locazione viene sanzionata da un punto di vista fiscale.
Il contribuente dovrà pertanto versare l’imposta di registro anche per il periodo di tempo oltre il quale l’immobile era già tornato nella materiale disponibilità del proprietario, in quanto il rilascio volontario del locale, da parte dell’inquilino, non è idoneo a produrre effetti fiscali.

riproduzione riservata
Articolo: La risoluzione del contratto di locazione deve essere registrata
Valutazione: 4.75 / 6 basato su 4 voti.

La risoluzione del contratto di locazione deve essere registrata: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Gennaro1974
    Gennaro1974
    Martedì 16 Aprile 2019, alle ore 10:48
    Gent.mi,avrei bisogno un Vs cortese aiuto circa la comunicazione di recesso del contratto di affitto che dovrei inviare al proprietario dell'immobile ove risiedo.Lo scorso ottobre 2016 ho sottoscritto con la mia compagna un contratto di affitto con cedolare secca per la durata di 4 anni, nello stesso veniva indicata la clausola di recesso per gravi motivi.Mi trovo nella situazione di non riuscire più a sostenere il pagamento dell'affitto (600 euro mensili) a causa di una situazione economico/familiare che in questo periodo risulta complicata.La mia compagna è incinta e stiamo sostenendo numerose spese mediche, ma, cosa ben più importante sono le condizioni fisiche della madre (che risiede nel comunica adiacente al nostro) che, a causa di un' artrosi psoriasica, ha difficoltà nella deambulazione, pertanto stiamo sostenendo economicamente le spese mediche anche della stessa.Ci vediamo costretti quindi a recedere dal contratto in quanto non più sostenibile economicamente. Siamo consapevoli di dover dare 6 mesi di preavviso, ma mi preoccupa la dicitura 'recesso per gravi motivi' in quanto non so se la mia situazione rientra in tale statistica.Potreste darmi indicazioni su come formulare la richiesta di disdette e non avere problemi di rifiuto?Attendo un Vs cortese riscontro, ringraziandovi anticipatamentesaluti
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano La risoluzione del contratto di locazione deve essere registrata che potrebbero interessarti

Contratti di locazione a canone concordato: agevolazioni fiscali solo se c'è attestazione

Affittare casa - In caso di contratto di locazione a canone concordato non assistito, per le agevolazioni fiscali è necessaria l'attestazione delle organizzazioni di categoria.

Come registrare il contratto di locazione

Affittare casa - Tutta la procedura da seguire, le tasse da pagare e l'opzione alla cedolare secca per la registrazione del contratto di locazione di immobili ad uso abitativo.

Registrazione del contratto di locazione, tempi e costi

Affittare casa - La registrazione del contratto di locazione rappresenta un obbligo per le parti che dev'essere adempiuto in breve termine e che comporta l'esborso di denaro.


Quali sono le imposte per i contratti d'affitto?

Affittare casa - Ecco quali sono le imposte da pagare quando si stipula un contratto d'affitto di un immobile a uso abitativo per chi sceglie la cedolare secca o altre soluzioni

Ravvedimento per regolarizzare contratti di locazione

Affittare casa - Per alcune violazioni fiscali in materia di contratti di locazione ed entro certi termini si può regolarizzare la propria posizione mediante il ravvedimento operoso.

Registrazione di contratti di locazione brevi

Affittare casa - Il contratto di locazione per periodi inferiori a trenta giorni, spesso usato per soddisfare esigenze di natura turistica, non è soggetto all'obbligo di regsitrazione.

Guida all'imposta di registro

Fisco casa - Dagli atti soggetti a registrazione obbligatoria alla base imponibile e al calcolo fino alle modalità di versamento: ecco una mini guida sull'imposta di registro.

Locazione: cosa fare se il canone non viene riscosso

Affittare casa - Quando il proprietario di un immobile concesso in locazione non riscuote il canone dovuto dall'inquilino può non pagare l'IRPEF. Ecco l'ultima decisione del Fisco

Come mettersi in regola in caso di affitti in nero

Affittare casa - Tutte le novità previste dalla Legge di Stabilità 2016 per gli affitti in nero e come mettersi in regola con il Fisco, con l'istituto del ravvedimento operoso.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img maryquant
Buongiorno.E' possibile avere dall'Agenzia delle Entrate la copia del contratto di locazione dell'alloggio comune stipulato per conto del condominio dall'amministratore e copia...
maryquant 22 Maggio 2015 ore 09:23 1
Img alexciri
Possiedo un appartamento che ho affittato con un contratto di locazione di 4+4, rinnovabile automaticamente a meno che io avvisi gli inquilini 6 mesi prima con raccomandata A/R...
alexciri 26 Marzo 2014 ore 16:05 1
Img nici57
Un contratto di locazione firmato l'8 giugno 98 della durata di 5 anni si è rinnovato per 5 anni o per 4?Non avendo ricevuto disdetta in tempo?Quando un contratto non...
nici57 07 Agosto 2006 ore 14:56 1
Img maurizio35
Caso: Posso stipulare entro il 20 giugno un contratto di locazione "canone concordato" con decorrenza 1 agosto p.v.? Evidentemente procederò alla registrazione entro 30...
maurizio35 07 Giugno 2018 ore 19:23 1
Img cosimocc
Buongiorno,L'impresa edile con la quale ho sottoscritto un contratto per la costruzione di una casa in legno, ha problemi a completare altri lavori che le sono stati affidati.
cosimocc 17 Maggio 2018 ore 09:00 5