La modifica delle tabelle millesimali contrattuali

NEWS DI Tabelle millesimali29 Ottobre 2012 ore 11:58
La modificazione delle tabelle millesimali contrattuali deve avvenire con il consenso di tutti i condomini.Diversamente la deliberazione di modifca è nulla.

TabelleA mente del primo comma dell'art. 1123 c.c.:
Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.


Si tratta della norma che sancisce l'obbligatorietà delle tabelle millesimali ai fini della ripartizione, tra i condomini, delle spese necessarie alla gestione e conservazione delle parti comuni di un edificio.

La diversa convenzione di cui parla l'articolo testè citato, altro non è che un accordo tra tutti i condomini volto a derogare la regola stabilita dalla legge.

Tale accordo alle volte è rappresentato da una deliberazione, sottoscritta da tutti i condomini, o, molto più frequentemente, da un regolamento predisposto dall'originario unico proprietario dell'edificio.

Si tratta del così detto regolamento di origine e natura contrattuale.


In questi casi che cosa si deve fare se, per un qualsiasi motivo, si rende necessaria o, comunque, si vuole modificare il criterio vigente di ripartizione delle spese?

Se le tabelle in vigore hanno natura, oltre che origine, contrattuale, ossia derogano a quanto stabilito dal codice civile, per la loro modificazione è necessario il consenso, espresso in forma scritta (cfr. Cass. SS.UU. n. 943/99), di tutti i condomini.

Operare diversamente, ad esempio attraverso una deliberazione votata a maggioranza, vuol prendere una decisione sempre impugnabile per nullità.

Tabelle2In tal senso, correva il mese di luglio, il Tribunale di Milano, tornando sull'argomento della modifica delle tabelle millesimali contrattuali, ha specificato che quando la delibera assembleare di un condominio modifica i criteri di riparto delle spese previste dal regolamento idi natura contrattuale in mancanza della unanimità dei consensi di tutti i condomini si verte pacificamente in una ipotesi di delibera nulla il cui gravame non è subordinato al rispetto del termine dei trenta giorni previsti dalla legge (si vedano sul punto le sentenze n. 6714 del 19.03.2010 a mente della quale in tema di condominio , sono affette da nullità, che può essere fatta valere anche da parte del condomino che le abbia votate, le delibere condominiali attraverso le quali, a maggioranza, siano stabiliti o modificati i criteri di ripartizione delle spese comuni in difformità da quanto previsto dall'art. 1123 cod. civ. o dal regolamento condominiale contrattuale, essendo necessario per esse il consenso unanime dei condomini, mentre sono annullabili è, come tali, impugnabili nel termine di cui all'art. 1137, ultimo comma, cod. civ., le delibere con cui l'assemblea, nell'esercizio delle attribuzioni previste dall'art. 1135, n. 2 e n. 3, cod. civ, determina in concreto la ripartizione delle spese medesime in difformità dai criteri di cui all'art. 1123 c.c. (Trib. Milano 17 luglio 2012 n. 8701).

riproduzione riservata
Articolo: La modifica delle tabelle millesimali contrattuali
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

La modifica delle tabelle millesimali contrattuali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Silvio
    Silvio
    Venerdì 3 Gennaio 2014, alle ore 12:21
    Quando le tabelle millesimali si definiscono contrattuali?
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Silvio
      Mercoledì 8 Gennaio 2014, alle ore 15:19
      Quando sono accettate per iscritto da tutti i condomini e quando contenogono criteri di ripartizione differenti da quelli indicati dalla legge.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano La modifica delle tabelle millesimali contrattuali che potrebbero interessarti
Tabelle millesimali errate e rimborso quote condominiali

Tabelle millesimali errate e rimborso quote condominiali

Tabelle millesimali - Le tabelle millesimali sono lo strumento indispensabile per la ripartizione delle spese tra tutti i condomini. Che cosa accade se le stesse risultano errate?
Revisione tabelle millesimali senza unanimità

Revisione tabelle millesimali senza unanimità

Tabelle millesimali - Con la sentenza 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Cassazione sarà sufficiente la maggioranza in assemblea per avere la revisione delle tabelle millesimali.
Sentenza  Cassazione n. 18477 del 9 agosto 2010

Sentenza Cassazione n. 18477 del 9 agosto 2010

Condominio - Con la recente sentenza n. 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Corte di Cassazione si fa finalmente un po? di chiarezza riguardo alla questione

Assenza di tabelle millesimali e soluzioni per la gestione del condominio

Tabelle millesimali - Come si gestisce un condominio in cui non sono presenti le tabelle millesimali? Le soluzioni individuate dalla prassi, tra legittimità e rischi di contestazione

Spese condominiali: le tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Le tabelle millesimali sono uno strumento indispensabile per la corretta gestione del condominio ed alla loro approvazione si può giungere in tre diversi modi.

Ripartizione spese condominiali e scelta del criterio sbagliato

Ripartizione spese - Che cosa accade se l'assemblea decidesse, erroneamente, di applicare un criterio di ripartizione delle spese errato e le tabelle fossero, anch'esse, errate?

Nuove conferme e vecchi dubbi riguardo alle tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Per l'approvazione e revisione di tabelle millesimali è sufficiente una deliberazione assembleare approvata con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti.

Chi paga la revisione delle tabelle millesimali?

Tabelle millesimali - Chi paga la parcella del tecnico incaricato della revisione e modificazione delle tabelle millesimali dopo dei lavori di ridistribuzione spazi interni in un appartamento?

Revisione tabelle millesimali

Condominio - Con una sentenza del 2010, la n. 3001 del 10 febbraio, la Corte di Cassazione si è occupata di tabelle millesimali per la ripartizione delle spese condominiali.
REGISTRATI COME UTENTE
294.284 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Soppalchi grigliati acciaio
    Soppalchi grigliati acciaio...
    49.00
  • Installazione di antenne
    Installazione di antenne...
    54.00
  • Porta basculante blindata
    Porta basculante blindata...
    690.00
  • Pavimenti pavè
    Pavimenti pavè...
    30.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Pensiline.net
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.