La credenza

NEWS DI Arredamento21 Settembre 2009 ore 09:35
La credenza, un pezzo classico dell'arredamento, si trova anche oggi in commercio, in stile, rustica o moderna.
mobili

La credenza è un pezzo classico dell'arredamento, che ancora oggi viene riproposto con forme, proporzioni e colori nuovi.
Si può utilizzare dovunque: in cucina come dispensa, in sala da pranzo come madia, in soggiorno per esporre la cristalleria.

Bussandri: credenza a due corpi in stileNel Medioevo la parola credentia indicava l'assaggio delle bevande che i padroni facevano fare ai servitori per assicurarsi che non fossero avvelenate. Poco a poca la parola passò ad indicare il mobile contenitore usato per conservare tutto ciò che serviva ad imbandire la tavola.
All'inizio era solo una cassapanca con ante, poi divenne sempre più articolata, con una parte bassa chiusa e una parte superiore con mensole o a vetrina per conservare il vasellame.

Verso il ‘500 la credenza assume la sua forma più classica, che ricorda un armadio con decorazioni a lesene e capitelli. È tipica di quest'epoca la presenza di una serratura con chiave che serviva a chiuderla per evitare che la servitù rubasse il cibo.
Nel ‘600 la credenza domestica è stretta e lunga, ma si sviluppano anche forme inconsuete come quella a mezzo ottagono, trapezoidale o poligonale. In Francia prende il nome di buffet.
Con il Barocco lo stile si appesantisce di dettagli e decorazioni.

Nel ‘700 la credenza subisce piccole variazioni, rimanendo sostanzialmente invariata nella forma.
Le prime credenze con ante impiallacciate risalgono ai primi del ‘900 con lo stile Liberty. Con questa tecnica decorativa il mobile si arricchiva con decorazioni ottenute mediante l'incollaggio di sottili fogli di legno pregiato.

F.lli Sommacal: credenza rustica con ante a grataNella credenza attuale scompare la divisione in parte inferiore chiusa e parte superiore aperta, e il mobile non è più poggiato su piedini ma può assumere forme sempre diverse e inconsuete.
In commercio si possono trovare credenze in stile, rustiche o moderne.

Le credenze in stile, perfette per arredamenti classici, ma adatte a convivere anche in ambiente moderno, sono realizzate, in genere, in ebano, noce o ciliegio tinto scuro e caratterizzate da intagli ed intarsi.
Una loro caratteristica è la presenza di una cimasa, la cornice sporgente che circonda la sommità di di alcuni mobili, smerlata e decorata.
La parte superiore è aperta e vi vengono posizionati piatti e bicchieri. La parte inferiore, chiusa, serve invece a riporre le pentole. Sono presenti poi cassetti piccoli e grandi la cui funzione originaria era quella di contenere riso e cereali.

Le credenze rustiche sono in legno naturale o colorato e, oltre ad ante chiuse o a vetri, hanno piattaie e pianetti estraibili. Le piattaie si distinguono per dimensione e formato in base alla provenienza. Quelle britanniche, ad esempio, hanno un cornicione sottile e sagomato.
Vengono acquistate soprattutto per arredare case di montagna o di vacanza.
Un loro elemento caratteristico è l'anta a grata, che in origine era in metallo e molto fitta e serviva a proteggere il cibo da piccoli animali.
Lo stile rustico è caratterizzato da legni chiari e naturali come abete o pioppo, mentre il noce veniva usato per le credenze nobili.
Il cassetto della credenza rustica non è mai a filo, ma sempre sporgente 4-5 mm, il fregio sotto i cassetti è spesso ondulato, l'intelaiatura delle ante può avere chiodi in legno visibili. La cimasa è caratterizzata dalla lavorazione a intaglio dei rilievi laterali.

Besana: credenza moderna laccataLa credenza moderna non ha più i quattro piedini laterali ma la base ha un unico sostegno centrale. Le ante sono trasparenti, laccate o, addirittura il mobile è completamente aperto.
Le forme sono razionali ed essenziali, perché, una volta eliminati gli ornamenti e le decorazioni, tipiche dell'arredo in stile, la credenza è riportata alla sua funzionalità.
Sono spesso mobili componibili o realizzati su misura per permettere maggiore praticità e possono essere modulari per poter essere assemblate secondo le esigenze.
È anche possibile accostare elementi diversi, come un contenitore basso e vetrine di profondità e lunghezza diverse, per creare composizioni per contenere piatti e bicchieri.


arch. Carmen Granata

riproduzione riservata
Articolo: La credenza
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 3 voti.

La credenza: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano La credenza che potrebbero interessarti
Mobili antichi

Mobili antichi

Arredamento - Le cure per conservarli in buono stato.
Mobili da giardino: sedute in fibra sintetica

Mobili da giardino: sedute in fibra sintetica

Arredo giardino - Gustarsi il giardino sempre, in qualunque stagione e con qualsiasi clima. È quasi doveroso valorizzare l'esterno con arredi contemporanei ed essenziali.
Tipi di legno

Tipi di legno

Arredamento - Da sempre uno dei materiali presenti nella vita dell'uomo per soddisfare esigenze di vario genere, il legno ha innumerevoli e variegate caratteristiche.

Rinnovare vecchi mobili

Fai da te - Alcuni interventi fai-da-te per rimettere in sesto vecchi mobili.

Incentivi mobili ed elettrodomestici

Normative - In arrivo un decreto del Consiglio dei Ministri contenente incentivi per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici e per edifici ad alta efficienza energetica.

Ambienti ideali per mobili restaurati

Arredamento - Condizioni ambientali che prolungano la vita di un manufatto antico e ne tutelano valore ed autenticita'.

Mobili ecosostenibili in bambù

Bioedilizia - Tradizionalmente usato per realizzare mobili orientali, oggi il bambù viene sempre più impiegato anche nel design occidentale, come materiale ecologico innovativo e resistente.

Foglia oro

Arredamento - La foglia oro e' una lavorazione molto elegante che viene utilizzata per decorare pareti, mobili e oggetti d'arredamento.

-
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img lodesanidaniele
Salve a tutti, sono in procinto di acquistare casa (da privato), l'unico lavoro che dovrei fare è la ristrutturazione di 1 bagno (cambio vasca con doccia e cambio dei vari...
lodesanidaniele 22 Maggio 2018 ore 11:58 3
Img robertode flumeri
Buongiorno, ho effettuato e registrato il compromesso per l'acquisto di un appartamento di un immobile a luglio 2018. L'immobile, ex edificio commerciale, verrà...
robertode flumeri 29 Agosto 2018 ore 11:02 2
Img marinellazunino
Buongiorno agli esperti, ho acquistato mobili per il rifacimento della cucina su cui abbiamo svolto manutenzione ordinaria "casalinga", sfruttando le nostre capacità e...
marinellazunino 25 Giugno 2018 ore 16:33 1
Img fedefederico
Salve, a causa di alcuni infiltrazioni, ho dovuto demolire la pavimentazione del mio balcone/terrazzo e, per farlo rientrare nelle detrazioni, ho optato per un "rifacimento con...
fedefederico 22 Luglio 2018 ore 14:57 5
Img mirtillamalcontenta
Cari tutti, sono qui per chiedervi un consiglio relativo alla mia nuova casa. Oggi gli addetti al montaggio di IKEA, mentre, anzi dopo, avermi montato il mobile da giorno, mi...
mirtillamalcontenta 13 Giugno 2018 ore 17:44 10
REGISTRATI COME UTENTE
295.528 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Coppia di tavolini in legno laccato
    Coppia di tavolini in legno laccato...
    360.00
  • Coppia di poltrone francesi laccate e dipinte
    Coppia di poltrone francesi...
    1350.00
  • Coppia di comodini italiani in legno
    Coppia di comodini italiani in...
    1600.00
  • Gruppo di sedute in legno dipinto azzurro
    Gruppo di sedute in legno dipinto...
    760.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.