Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Kashigata e corzetti, stampi di legno alimentari

Stampi in legno per la produzione alimentare di dolcetti, che si perdono nella tradizione medioevale e nipponica, oggi ancora replicabili.
- NEWS Casalinghi
stampi , dolci , giappone , kashigata


Quando si parla di food design oggi, è immediato pensare a qualcosa di buono, certo, ma anche esteticamente bello.
Il cibo, non più solo fonte di vita, è anche qualcosa da apprezzare visivamente, sia per le forme che per l'abbinamento dei colori e dei sapori.

Non a caso, anche se viene chiamato il più delle volte food design, in realtà fa riferimento alla Progettazione degli atti alimentari e si sviluppa, parallelamente al processo di industrializzazione dei prodotti alimentari, modificandone la produzione e anche i canali di distribuzione, oltre alle modalità stesse di presentazione.

img 1Tutto ciò è qualcosa che appartiene all'era moderna. La diffusione della cultura della cucina, del cibo, ha avuto un ruolo notevole nell'affermazione di questa nuova disciplina.

Tuttavia non tutti sanno che, in realtà, l'estetica del cibo è in realtà qualcosa di molto antico, che ritroviamo ad esempio anche nell'antica cultura cinese o nipponica.

In Cina già durante il 14° secolo le tavole erano imbandite con pasticcini entrati poi nella tradizione del Paese, dalle forme più svariate e fantasiose, realizzate utilizzando molteplici stampi in legno.

img 2Anche in Giappone, troviamo la piccola pasticceria Rakugan, i dolcetti nipponici che fanno parte di una categoria più ampia:
il cibo Higashi, che significa pasticceria secca.

Questi prodotti sono ricavati utilizzando esclusivamente uno o più tipi di zucchero e solo in alcuni casi della farina:
in questo modo sono conservabili a lungo.




Per creare questi dolcetti, già diffusi nel 17° secolo, vengono usati tutt'ora degli stampi in legno, chiamati kashigata, generalmente di ciliegio, stagionato anche tre anni, che riproducono varie forme, floreali o fantasiose.
Per creare qualcosa di simile, oggi esistono on line dei siti che commercializzano stampi vintage. Su etsy se ne trovano alcuni, molto belli, sotto Vintage From Japan.

Ma senza andare troppo lontano, anche l'Italia ha la sua tradizione di stampi in legno alimentari.Sono i corzetti, chiamati anche corsetti o torchietti nei secoli successivi, una pratica che era già diffusa durante il Medioevo e nel Rinascimento, tra le famiglie nobili della Liguria.

img 3I corzetti sono dei dischetti di pasta che venivano incisi dai cuochi di corte con stemmi e decori, come regalo per l'ospite e con lo scopo di rammentare la supremazia del casato sul territorio.

Venivano incisi con degli stampi in legno, chiamati anche questi corzetti, o cruxetti, che in origine avevano come immagine stilizzata semplice, una croce, detta appunto cruxetta, con cui veniva decorato generalmente un lato.

Lo stampo era solitamente realizzato in vari tipi di legno: pero, melo, faggio o acero.


Gli antichi stampi sono diventati veri pezzi d'antiquariato, ma ancora oggi si trovano soluzioni moderne con decori più geometrici e semplici per decorare i propri dischetti di pasta.
Il legno è sempre di tipo neutro, per evitare che l'essenza possa contagiare il cibo e virarne il sapore.

img4Infine, non è propriamente alimentare, ma è sicuramente molto curioso.Vi segnalo i lavori di Giorgio Biscaro, un designer fantasioso, che ha voluto sfruttare l'abilità di lavorazione del vetro soffiato in fornace, con la bellezza del legno.
I suoi lavori sono oggetti in vetro, che prendono vita, cambiando stato, in modo affascinante, grazie ad uno stampaggio davvero particolare.

Gli stampi infatti sono fatti in legno: legno che trasmette le sue asperità e le sue caratteristiche alla superficie dei prodotti, trasparenti e leggeri.

riproduzione riservata
Articolo: Kashigata e corzetti, stampi di legno alimentari
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 4 voti.

Kashigata e corzetti, stampi di legno alimentari: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.785 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Kashigata e corzetti, stampi di legno alimentari che potrebbero interessarti


Simpatici stampi in silicone per dolci creativi

Casalinghi - Gli stampi in silicone per dolci, flessibili, resistenti, dalle forme invitanti, sono un valido aiuto per sfornare con semplicità qualsiasi tipologia di impasto

Mobili a forma di dolci

Complementi d'arredo - L'arte della pasticceria e il design si incontrano. Cresce il numero di proposte di complementi d'arredo a forma di dolci. Il gusto per forme nuove e colori si affina.

Evoluzione elettrodomestici e nuovi utensili in cucina

Cucina - La cucina ha assunto in questi decenni una maggiore caratterizzazione a seguito di una evoluzione del settore degli elettrodomestici e dei nuovi utensili.

Dolci per Halloween: stampi, ricette e ingredienti

Decorazioni - Ricette, prodotti e ingredienti per realizzare il menù di Halloween e festeggiare con dei piatti salati, dolci per Halloween e qualche consiglio molto originale

Adobe, mattoni in terra cruda

Bioedilizia - L'adobe è una tecnica costruttiva antica, ecologica e sostenibile. Scopriamo inseme in cosa consiste.

Il bucato è 100% ecologico con il sacchetto di magnesio

Lavatrici - Arriva dal Giappone il sacchetto con palline di magnesio per pulire il bucato senza detersivi: un espediente che sfrutta una reazione naturale ed è 100% green.

Accessori e stampi per preparare polpette e hamburger in casa

Casalinghi - Polpette e hamburger sono la vostra passione in cucina? Preparateli fai da te, ricorrendo ad attrezzi e stampi studiati per dargli la forma e la grandezza ideale

Come realizzare candele fai da te

Idee fai da te - Realizzare delle candele a casa propria è un'attività divertente che può essere svolta senza difficoltà. Ecco tutte le indicazioni per creare candele fai da te.

Addobbi per l'Epifania: come sceglierli e realizzarli col fai da te

Decorazioni - Gli addobbi per l'Epifania, come le calze e le scope in saggina, possono essere creati facilmente col fai da te oppure acquistati direttamente nei negozi.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img alabisodeveze
Sto cercando di ricostruire un bagno stile giapponese (Ofuro), con una vasca piccola e profonda, per stare "in ammollo" da seduti. La vasca sarà nello stesso spazio della...
alabisodeveze 03 Aprile 2020 ore 11:20 8
Img massimovelucchi
Salve. Chiedo consigli su installazione addolcitore. Ho un pozzo con 2 pompe che servono 2 appartamenti. Posso installare 1 solo addolcitore più capiente?Come?Grazie per...
massimovelucchi 10 Luglio 2019 ore 11:21 3
Img rickee
Buongiorno, ho letto su una circolare del 2011 n.20/E. IRPEF che le spese per l'acquisto dell'addolcitore delle acque rientra nella categoria di risparmio energetico (detraibile...
rickee 27 Luglio 2017 ore 07:29 2
Img herlas
Buongiorno,perdonatemi ma non trovo nulla a riguardo nel Forum.L'installazione di un addolcitore se non erro rientra nell'ambito della ristrutturazione straordinaria..... quindi...
herlas 20 Ottobre 2015 ore 18:35 1