Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Isolare con la fibra di canapa

L'apposizione di pannelli o rotoli in fibra di canapa consente il raggiungimento del comfort termoigrometrico e aumenta l'isolamento anche dal punto di vista acustico.
10 Settembre 2015 ore 00:56 - NEWS Isolamento termico

Fibra di canapa


Isolare al meglio gli edifici per limitare le dispersioni di calore, diminuendo così i consumi energetici, è alla base della progettazione contemporanea e, se lo si fa ricorrendo a materiali naturali come la canapa, il risultato sarà un progetto di architettura ecosostenibile.

Scegliere la fibra di canapa tessile come materia prima per l'isolamento termoacustico dell'edificio significa ricorrere a un materiale naturale il cui impiego in campo edilizio è abbastanza recente.

Isolare con la fibra di canapa

La canapa utilizzata per questo tipo di applicazione appartiene alla specie Cannabis Sativa, la cui coltivazione è regolamentata dalla Circolare ministeriale del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1 prot. 200/2002, che ne limita la coltivazione a questa varietà per il ridotto contenuto di THC, che costituisce il principio attivo farmacologico della pianta.
La pianta cresce bene nei climi caldi e ha bisogno di poca acqua: per questo si adatta bene anche nel nostro Paese e la sua rapidità nell'accrescimento evita l'utilizzo di pesticidi nocivi per la salute.


Isolare con la fibra di canapa



I pannelli o rotoli in fibra di canapa sono realizzati grazie all'impiego della fibra stessa, trattata a volte con sali di boro per migliorarne la resistenza al fuoco, e da una percentuale di fibra di poliestere. Le caratteristiche intrinseche del materiale sono:

- ottimo isolamento dal punto di vista termico e acustico, con capacità anche doppia rispetto agli isolanti di origine minerale;

- buona igroscopicità, ossia buona capacità di assorbire e rilasciare acqua: grazie a questa caratteristica è in grado, quindi, di combattere la formazione di muffe all'interno degli ambienti;

- traspirabilità;

- resistenza all'attacco degli insetti;

- riciclabilità a fine vita, con riutilizzo nell'industria cartaria o come combustibile.

Gli unici punti deboli registrati sono relativi a una bassa resistenza alla compressione e al fuoco, motivo per il quale spesso viene trattato con i sali di boro.

Date le proprietà sopra descritte è perfetto per l'impiego come isolante termico, sia nelle pareti perimetrali degli edifici che nelle tramezzature, e come isolante acustico, se apposto nei controsoffitti o nei pavimenti , con l'obiettivo di ridurre il rumore da calpestio.
Viene fornito sia in rotoli che pannelli e non richiede manodopera specializzata per la posa in opera.

Vediamo insieme alcuni prodotti presenti sul mercato e le loro specifiche tecniche.


Isolanti termoacustici in fibra di canapa


L'azienda Nordtex propone diverse soluzioni ecologiche e innovative per la realizzazione e l'isolamento degli edifici; tra queste diverse linee di prodotti in fibra di legno, lana di pecora, vetro cellulare e fibra di canapa.
Nello specifico Cannatherm 30-50 è costituita da pannelli isolanti in fibra di canapa da applicare sulle pareti perimetrali e in copertura.

Isolante in fibra di canapa Cannatherm di Nordtex

Si tratta di pannelli morbidi e flessibili con notevoli proprietà isolanti sia per il freddo che per il caldo; presentano una elevata stabilità dimensionale e prestazionale anche in presenza di umidità, sono traspirabili e resistenti a muffe e parassiti. Sono riciclabili ed ecologici e sono prodotti testati e autorizzati secondo le norme europee.
Per quanto riguarda le specifiche tecniche sono realizzati con l'85% di fibra di canapa e il 15% di poliestere; sono disponibili in diversi spessori, da 40 a 120 mm, e presentano una conducibilitá termica λD pari a 30 kg/m³, di 0,040 W/(m*K).

Preventivi Whatsapp

I pannelli in fibra di canapa possono essere realizzati con l'aggiunta di altre fibre di origine naturale, come il legno o il kenaf, altra specie vegetale con ottime capacità isolanti.

Isolante in fibra di canapa e kenaf Isolkenaf di KEFI SpaLa K.E.F.I. Spa, unica azienda fornitrice in Italia di fibre naturali e kenaf per isolamento termico e acustico, propone Isolkenaf, isolante in fibra naturale di kenaf e canapa, disponibile in rotoli di diverso spessore e in pannelli a densità più elevata.

Isolkenaf risolve ogni problema di isolamento termico o acustico, sia in caso di applicazione a paretee a pavimento che nell'isolamento di tetti, ed è ideale nelle nuove costruzioni o nelle ristrutturazioni. La sua conducibilità termica è pari a 0,039 W/(m*K).


Isolanti in fibra di canapa e detrazioni fiscali del 65%


Trattandosi di apposizione di isolanti termoacustici, tale lavorazione rientra tra quelle agevolabili nella misura del 65%, in quanto interventi volti alla riqualificazione energetica dell'edificio; ai fini della detrazione sarà necessario munirsi dell'asseverazione firmata da un tecnico abilitato (ingegnere, architetto, geometra o perito) nella quale devono essere indicati il valore stimato di trasmittanza del vecchio involucro e il valore di trasmittanza del nuovo.
Inoltre deve essere asseverato che tale nuovo valore rispetta il valore limite di trasmittanza riportato nella Tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.

riproduzione riservata
Articolo: Isolanti in fibra di canapa
Valutazione: 4.04 / 6 basato su 26 voti.

Isolanti in fibra di canapa: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Schumi68
    Schumi68
    Giovedì 24 Ottobre 2019, alle ore 10:43
    Vorrei gentilmente sapere se è meglio usare la fibra di canapa o la lana di roccia per un isolamento acustico, quale spessore e densità usare per abbattere i rumori molesti provenienti dal piano di sopra.. (anche se io andrei su quella da 4 cm di spessore per via di poco spazio e di densità sono indeciso se usare quella da 50kg/m3 oppure quella da 70-80kg/m3).
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
327.799 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Isolanti in fibra di canapa che potrebbero interessarti


Un nuovo prodotto per green building e il restauro: la calce canapa

Isolamento termico - Il biocomposto calce canapa è l'isolante termoacustico ideale in edilizia per ottenere dalla natura il massimo del comfort abitativo e del risparmio energetico.

Muri in sicurezza e ben isolati con il nuovo Kit antisismico di Enea

Restauro edile - Il kit antisismico messo a punto da Enea, sfrutta le buone caratteristiche della canapa per rinforzare le tamponature, soggette a espulsione durante le scosse.

Casa in canapa e legno

Progettazione - Presentata all'ultimo MADE expo milanese, la casa in canapa è un prototipo del Cibicworkshop, che sfrutta l'alto potere isolante e traspirante dei mattoni in canapa.

Tipi di biomattoni

Materiali edili - Con l'intenzione di salvaguardare l'ambiente facendo architettura, la bioedilizia compie passi da gigante relativamente ai materiali, ecco alcuni biomattoni.

Termoisolanti naturali inorganici

Ristrutturazione - Ecco come risolvere il problema delle dispersioni termiche all'interno delle nostre case utilizzando materiali termoisolanti inorganici, provenienti dal riciclo.

Mattoni ricavati da canapa e calce

Bioedilizia - Da un impasto composto della parte più interna e legnosa della canapa e di calce e poi essiccato, si ricavano mattoni usati nell'ambito della bioedilizia.

Textures ceramiche

Bagno - La principale novità che ha caratterizzato le collezioni ceramiche presentate negli ultimi anni è costituita dalla possibilità di ottenere, grazie ai

Canapa e calce naturale, la bioedilizia rilancia l'edilizia

Bioedilizia - I materiali biocompositi, come calce e canapa, sono i più adoperati nella bioedilizia perché rispettosi dell'ambiente ma anche per le loro capacità igienizzanti

Biomattoni e malta di canapa

Bioedilizia - I biomattoni realizzati con le fibre di canapa sono tra i materiali più diffusi per costruire edifici ecosostenibili utilizzando i principi della bioedilizia.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img ilpino
Salve a tutti,avrei bisogno di un consiglio per quanto riguarda il cappotto interno.Dovrei sistemare una vecchia struttura degli anni 70, non dotata di intercapedine.Per fare...
ilpino 19 Gennaio 2021 ore 19:05 21
Img maxscaramella
Buongiorno. Sono proprietario di una baita di montagna di 40 metri quadri al piano (seconda casa) posta a quota 1400m slm. La casa è composta da un primo piano con vecchia...
maxscaramella 03 Gennaio 2021 ore 19:08 4
Img ventre1
Ciao tutti,Spero che qualcuno mi possa aiutare.Ho una camera padronale di circa 20/25mq ho un termosifone con 5 elementi ma la stanza non si riscalda mai.Ci sono due pareti...
ventre1 20 Novembre 2020 ore 23:06 6
Img dantino
Buongiorno a tutti, vi espongo il problema: dall'altra parte di una parete di casa mia, c'è un garage. Per ridurre l'influenza del garage freddo, pensavo di rivestire la...
dantino 31 Ottobre 2020 ore 18:25 2
Img oxigen
Vorrei migliorare l'isolamento termico alla mia casa cosi costruita nell'anno 1973. Il tetto è in legno con tegole e tabelle non isolate, i muri sono fatti esterni con...
oxigen 01 Ottobre 2020 ore 07:57 1