Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Il miglior sistema di isolamento termico a cappotto

NEWS Soluzioni progettuali11 Marzo 2019 ore 11:28
I prodotti innovativi di Saint-Gobain Weber per l'isolamento termico e acustico trasformano la casa in un luogo accogliente e con un ottimo comfort abitativo.

Cappotto termico: come garantire il giusto isolamento alla propria casa


Ognuno di noi, nell’arco di un'intera vita, passerà la gran parte di essa nella propria casa. 
È partendo da questa certezza che dobbiamo far in modo da garantire alle nostre abitazioni non solo piacevolezza estetica ma anche il miglior comfort interno possibile.

Il comfort è uno stato di benessere derivante dalle condizioni materiali dell’ambiente: dal modo in cui è stato progettato, costruito, decorato e arredato. Una scelta intelligente dei materiali e la loro modalità di utilizzo costituiscono un importante fattore nello stabilire la qualità di uno spazio interno e di conseguenza il livello di comfort che ci offre.

Ci sono quattro fattori fondamentali che contribuiscono al comfort generale.

- Comfort termico: minor dispersione verso l’esterno, uniformità della temperatura e dell’umidità all’interno dell’edificio;

- Comfort acustico: isolamento e correzione del suono;

- Qualità dell’aria degli spazi interni: aria pulita e sana;

- Comfort visivo: la quantità di luce, il senso di spaziosità, le qualità estetiche dei materiali


Weber Clima G3

Weber Clima G3

Weber Clima G3
Weber Plus

Weber Plus

Weber Plus
Sistemi di fissaggio isolamento termico

Sistemi di fissaggio isolamento termico

Sistemi di fissaggio isolamento termico
Isolamento termico con w.therm plus ultra

Isolamento termico con w.therm plus ultra

Isolamento termico con w.therm plus ultra
Isolamento termico a cappotto

Isolamento termico a cappotto

Isolamento termico a cappotto
Dettaglio di isover clima

Dettaglio di isover clima

Dettaglio di isover clima

La prestazione energetica di un edificio sta diventando, da qualche anno a questa parte, sempre più importante a causa dei vincoli ambientali e dei costi crescenti di combustibile ed energia. Questo, legato ad un patrimonio edilizio per lo più risalente alla fine del secolo scorso, fanno dell’isolamento termico uno dei più diffusi interventi sia nella ristrutturazione di immobili esistenti, che nelle nuove costruzioni progettate per il raggiungimento di elevate performance. (contenimento dei consumi)

Tra le soluzioni disponibili sul mercato per effettuare un adeguato intervento di isolamento termico, la più diffusa e vantaggiosa è legata alle pareti esterne dell’involucro; comunemente conosciuta come isolamento termico a cappotto o ETICS, acronimo inglese di External Thermal Insulation Composite System, consiste nell’installazione di pannelli termoisolanti applicati con specifici prodotti e stratigrafia.

Cappotto termico esterno
Avere una casa ben isolata termicamente comporta una serie di vantaggi:

1. Riduzione della dispersione termica dell’involucro dall’interno verso l’esterno per tutto l’arco dell’anno, con conseguente riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti.

2. Eliminazione totale e corretta dei ponti termici grazie ad un isolamento continuo dei muri perimetrali che impedisce la formazione di condense e muffe sulle pareti interne, rendendo gli ambienti più salubri.

3. Migliore prestazione energetica dell’immobile e relativa valorizzazione

4. Isolamento acustico che, unitamente a quello termico, contribuisce a rendere più confortevoli gli spazi abitativi.


Isolamento termico a cappotto Saint-Gobain Weber, un'ottima soluzione per la casa


Saint-Gobain Weber offre una vasta gamma di soluzioni per l'isolamento termico a cappotto e di intonaci termici per l'efficientamento energetico della propria casa.

La scelta del sistema di isolamento varia in funzione del pannello isolante di cui è composto.

La scelta del sistema di isolamento varia in funzione del pannello isolante di cui è composto; è quest’ultimo infatti che conferisce prestazioni e caratteristiche specifiche di ogni sistema (isolamento termico invernale ed estivo, proprietà acustiche, proprietà ignifughe, traspirabilità, resistenza agli urti, ecc)

Tipologie di pannelli per l'isolamento termico Weber
L’offerta di Weber è costituita da sistemi di isolamento termico versatili, resistenti, duraturi e sostenibili.


I sistemi con pannelli in EPS


L’EPS è l’isolante più utilizzato e diffuso in edilizia per svariati motivi, come ad esempio la sua versatilità e l’ottimo rapporto qualità / prezzo.

Saint-Gobain Weber impiega il polistirene espanso in differenti tipologie di sistemi che differiscono per caratteristiche e stratigrafia. Si va da quello più comune (webertherm Family White), in cui il sistema è finito con un rivestimento colorato a spessore al webertherm tile che consente la finitura con rivestimenti cercamici e/o listelli faccia a vista.

Isolamento termico con i pannelli w.therm family plus white
ll sistema webertherm family black, invece, adotta un pannello in EPS addizionato di grafite che ne migliora la resistenza termica di circa il 10-15%


I sistemi con pannelli di origine naturale


Nell’ottica di una riduzione dei costi e di un efficientamento energetico responsabile è sempre più diffusa la scelta di pannello di origine naturale e / o con elevato contenuto di materiale riciclato.

Il sistema webertherm comfort G3, con pannello in lana prodotto da Saint-Gobain Isover garantisce un isolamento efficace contro il freddo, il caldo, il rumore e il fuoco.

Tra le sue principali caratteristiche si riscontra un'ottima capacità di traspirabilità e reazione al fuoco, un elevato livello di isolamento termico e acustico, l’eccezionale stabilità dimensionale e resistenza nel tempo, la semplicità nella lavorazione su superfici difficili, irregolari e curve, oltre che una elevata resistenza agli urti occasionali.

weber.therm comfort G3 per l'isolamento termico
Questo sistema contribuisce in maniera importante al rispetto dell'ambiente perché il pannello in lana di vetro è prodotto per oltre l'80% da materiale riciclato.

Nel caso dovessimo intervenire su di una muratura affetta da umidità di risalita, questa soluzione sarebbe perfetta, in quanto, in determinate condizioni di particolare umidità, non è corretto utilizzare sistemi con pannelli isolanti poco permeabili, come ad esempio EPS o XPS, poiché potrebbero far aumentare l'umidità all'interno dell'abitazione.

Webertherm comfort G3 è parte integrate dell’innovativo sistema di isolamento termo-deumidificante. Il sistema a cappotto applicato sull’intonaco deumidificante webersan evoluzione top o webersan evocalce consente di deumidificare e isolare termicamente la propria abitazione in un ciclo unico.

Il sistema di isolamento può essere rifinito con pitture e rivestimenti colorati alla calce, ai silicati di potassio o perfino con rivestimenti pesanti quali la pietra ricostruita o naturale (con pesi fino a 70 kg/mq), con ceramiche di grande formato (fino a 7.200 cm2 - formato 60 x 120).


I sistemi speciali di isolamento


La ricerca internazionale in cui Weber investe da anni ha consentito di immettere sul mercato soluzioni rivoluzionarie come il sistema a cappotto webertherm plus ultra 022, altamente performante in quanto adotta pannelli isolanti in resina fenolica e quindi estremamente indicato laddove si vogliano mantenere spessori ridotti.

Risulta essere, infatti, ideale in caso di ristrutturazioni di edifici con gronde poco sporgenti poiché presenta spessori ridotti fino al 40%, minimo ingombro nei vani serramenti ed è facile da posare, con elevate prestazioni e durabilità.
Tutta la luce che vuoi, e molto di più!

webertherm ultra stratigrafia
In ultimo, si segnala una soluzione veramente moderna, perfetta per coniugare insieme le diverse esigenze e caratteristiche di un edificio.
Sia che si voglia intervenire donando all’edificio un aspetto più moderno e contemporaneo, sia che si abbia l'intenzione di conservare l’aspetto tipico del contesto in cui si trova, la soluzione webertherm robusto universal permette di scegliere con maggiore libertà l’estetica della propria facciata.

A differenza dei tradizionali sistemi a cappotto, webertherm robusto universal consente un’ampia scelta delle finiture, permettendo rivestimenti finora incompatibili con le altre soluzioni a cappotto.

Sistema per l'isolamento weber.therm robusto universal
Il sistema di isolamento può essere rifinito con pitture e rivestimenti colorati alla calce, ai silicati di potassio o perfino con rivestimenti pesanti quali la pietra ricostruita o naturale (con pesi fino a 70 kg/mq), con ceramiche di grande formato (fino a 5.000 cm2).
Le eccezionali performance termo-acustiche, l’elevata traspirabilità e la possibilità di integrare sistemi a cappotto esistenti completano i numerosi vantaggi di cui si caratterizza il sistema.


In conclusione, possiamo dire che i vantaggi derivanti da un buon isolamento sono veramente tanti e Saint-Gobain Weber è in grado di rispondere alle molteplici e differenti esigenze del mercato, sia per edifici di nuova progettazione sia per quelli esistenti.
Si ribadisce che un edificio ben isolato garantisce un comfort interno ideale, sia per le temperature interne che per l'isolamento acustico e permette un risparmio sulle bollette fino all'80%.

Quest'ultimo vantaggio, oltre a interessare i nostri portafogli, ha un effetto, a lungo termine, anche sull'ambiente che ci circonda, grazie alla notevole riduzione dei gas serra.

Non meno importante, è sottolineare che, la posa in opera di un sistema a cappotto, rientra negli interventi di riqualificazione energetica e quindi vi è la possibilità di approfittare di detrazioni fiscali fino al 65%.


Isolamento a cappotto: la Redazione consiglia

Isolamento a cappotto: consigli e soluzioni per un perfetto isolamento acustico e termico


Logo WeberSe si ha intenzione di realizzare un sistema di isolamento a cappotto che sia efficiente e duraturo nel tempo, è bene avvalersi dei prodotti Weber di Saint-Gobain PPC Italia S.p.A., idonei per questo genere d’intervento, di qualità .
Saint-Gobain Weber è leader mondiale nella produzione di premiscelati per l’edilizia, ha tante soluzioni che si basano su tecnologie e formulazioni avanzate al fine di soddisfare ogni tipo di esigenza e necessità tecnica.

I prodotti offrono soluzioni per sottofondi e posa piastrelle, rimedi protettivi, colorazione e pitturazione, sistemi tecnico funzionali e per l’isolamento termico dell’involucro edilizio.

Weber facebook

riproduzione riservata
Articolo: Isolamento a cappotto
Valutazione: 5.38 / 6 basato su 13 voti.
Weber leader mondiale nella produzione di premiscelati per l'edilizia, con una gamma completa di soluzioni basata su tecnologie e formulazioni avanzate.

Isolamento a cappotto: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Bissa40
    Bissa40
    Sabato 21 Marzo 2015, alle ore 23:32
    Sono un privato e siamo in puglia. la verifica termografica ha evidenziato che tre pareti del 2° piano della mia abitazione necessitano di essere coibentate. il problema è che due pareti possono essere coibentate dall'esterno mentre la terza solo dall'interno. quali consigli può darmi ?
    rispondi al commento
  • Bertuccioli Alessandro
    Bertuccioli Alessandro
    Venerdì 22 Febbraio 2013, alle ore 13:27
    Sapete dirmi come mai nonostante la mia casa abbia il cappotto nella zona nord (batte poco il sole) ci sia presenza di "umidità"specialmente negli angoli e sopra il battiscopa?
    Premetto che non ci sono infiltrazioni dall'appartamento di sopra.
    Cordiali saluti
    rispondi al commento
  • Ruggero Arcolin
    Ruggero Arcolin
    Mercoledì 2 Gennaio 2013, alle ore 12:13
    Vorrei sapere se il cappotto attivo può essere adatto per una casa singola e se ci sono imprese che applicano questo tipo di cappotto nella nostra zona: Carpi prov. Modena
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli
      Arch.martinelli Ruggero Arcolin
      Lunedì 7 Gennaio 2013, alle ore 19:08
      Per Ruggero Arcolin: il cappotto attivo, per come concepito, è utilizzabile su qualsiasi edificio esistente, quindi anche su case singole.
      Purtroppo però ho provato più volte a cercare casi realizzati oltre al primo caso studio, ma non ho ancora trovato nulla.
      Pertanto le consiglio di attendere ancora un po' di tempo per capire se si tratta di un sistema che ha trovato fattibilità nel mercato edilizio.
      rispondi al commento
  • Di Cera Michele
    Di Cera Michele
    Mercoledì 12 Dicembre 2012, alle ore 22:44
    Sono molto incuriosito da questo sistema di isolamento e se è possibile vorrei maggiori informazioni sul sistema : montaggio, se ci sono dati tecnici su impianti già realizzati.
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli
      Arch.martinelli Di Cera Michele
      Giovedì 13 Dicembre 2012, alle ore 15:42
      Per Di Cera Michele: su questo link può trovare qualche informazione in più sul prototipo studiato da Area Science Park di Trieste
      rispondi al commento
  • Massimo Villa
    Massimo Villa
    Sabato 8 Settembre 2012, alle ore 15:10
    Sto per realizzare quest'anno un cappotto termico passivo in lana di roccia 120mm alla mia abitazione costruita nel 1973, nella campagna vicino a Piacenza.
    Poi, l'anno prossimo, avevo previsto di passare dal riscaldamento a gasolio al geotermico con irraggiamento a soffitto.
    Avendo letto le caratteristiche del cappotto attivo sono interessato a realizzarlo al posto del cappotto passivo.
    Resto in attesa delle informazioni necessarie a prendere una decisione. Cordiali saluti, Massimo Villa
    rispondi al commento
    • Arch.martinelli
      Arch.martinelli Massimo Villa
      Lunedì 10 Settembre 2012, alle ore 11:33
      Per Massimo Villa: Un'attenta analisi delle caratteristiche dell'edificio esistente (superfici disperdenti, articolazione dei volumi, esposizione, materiali dell'involucro, serramenti ed impianti) è un passo irrinunciabile per individuare i sistemi di isolamento e riscaldamento che possano davvero rendere la sua abitazione meno disperdente ed energeticamente più efficiente.
      Per dare risposte corrette sarà pertanto necessario rivolgersi ad un tecnico impiantista, che, con opportune valutazioni e comparando le varie possibilità (tra cui eventualmente anche il cappotto attivo), le suggerirà la soluzione più adatta per il caso specifico.
      Tenga presente che il cappotto attivo è un brevetto recente. So per certo che è stato applicato su un edificio che ne è diventato il caso-studio utilizzato dagli ideatori per comprenderne il reale comportamento.
      Oltre a questa realizzazione, che ha dato buoni risultati, al momento non ne conosco altre.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Isolamento a cappotto che potrebbero interessarti
Le fasi fondamentali della stuccatura e pitturazione del cartongesso

Le fasi fondamentali della stuccatura e pitturazione del cartongesso

Fai da te Muratura - Stuccatura e pitturazione delle lastre in cartongesso sono piuttosto semplici basta prestare attenzione alle fasi di lavorazione indicate dagli esperti nel campo
Intonaci deumidificanti contro l'umidità di risalita

Intonaci deumidificanti contro l'umidità di risalita

Risanamento umidità - L'applicazione di un intonaco deumidificante, scelto a seconda della tipologia di muratura, rappresenta il giusto rimedio alla risalita dell'umidità dal terreno
Novità per l'isolamento a cappotto termico

Novità per l'isolamento a cappotto termico

Isolamento termico - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.

Il cappotto termico di un edificio

Isolamento termico - Il cappotto termico, esterno o interno, è uno dei sistemi di isolamento termico ed acustico della parte di involucro opaco di un edificio rappresentato dalle pareti.

Case passive: isolamento con cappotto termico

Isolamento termico - La progettazione volta al risparmio energetico, l'isolamento a cappotto, uno dei sistemi più utilizzati per la sua efficienza, economicità e semplicità di posa.

Dal cappotto termico tradizionale ai pannelli in calcestruzzo cellulare

Isolamento termico - Intervenire sull'involucro edilizio è tra i modi più efficaci per ottenere un buon risultato di isolamento termico e il rivestimento a cappotto è tra le soluzioni maggiormente auspicabili.

Come isolare termicamente un balcone

Isolamento termico - Gli aggetti dei balconi costituiscono un potenziale ponte termico per l'edificio: vediamo quali sistemi utilizzare per isolarli al meglio, risparmiando energia.

Isolamento a cappotto in murature di edifici storici

Isolamento termico - La valutazione della stratigrafia di una muratura esterna di un edificio storico è di fondamentale importanza per un corretto progetto di riqualificazione energetica.

Il cappotto interno in canna palustre

Bioedilizia - La canna palustre è stata utilizzata da sempre come materiale da costruzione per poi essere dimenticata: ora con la bioedilizia si riscopre questo stupendo materiale.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img nico29
Buonasera, vi espongo questo quesito:in base alla nuova legge finanziaria 2015 nella ristrutturazione del mio immobile condominiale è possibile creare un cappotto...
nico29 02 Febbraio 2016 ore 17:36 3
Img anonimo
Ciao a tutti!Sono in procinto di ristrutturare una casa, volevo sapere qual'è la soluzione migliore per l'isolamento del tetto, se direttamente sul tetto oppure sul piano...
anonimo 18 Febbraio 2014 ore 09:34 3
Img carolavet
Salve a tutti.Vorrei realizzare un cappotto termico sulle pareti esterne del mio appartamento al sesto piano di un condominio durante i lavori di ristrutturazione dello stesso;...
carolavet 21 Febbraio 2017 ore 11:07 1
Img mauro85
Salve a tutti, abito in un condominio di 15 famiglie dove il mio appartamento e situato al primo piano. Di questo appartamento solo la camera da letto e la stanzetta sono soggette...
mauro85 20 Novembre 2016 ore 14:20 3
Img antonella29
Salve a tutti!Dovrei coibentare la mia abitazione di circa 200 mq disposta su due piani 140 + 60 ca. Per non togliere spazio alle stanze con un'intercapedine interna che ne...
antonella29 05 Aprile 2005 ore 16:02 97