Irrigazione e disidratazione piante

NEWS DI Irrigazione giardino02 Agosto 2012 ore 20:19
Le piante sono tanto più resistenti al fred­do quanto più il terreno è asciutto. Le specie che perdono il fogliame non necessitano di irrigazione al riposo.

In generale, le piante sono tanto più resistenti al fred­do quanto più il terreno è asciutto. Le specie che perdono il fogliame non necessitano di irrigazione durante il riposo mentre le piante sem­preverdi, caratterizzate da una attività vegetativa con­tinua più o meno intensa a secon­da del clima, giovano della presenza di una moderata umidità. Tale umidità deve essere as­sicurata quando si iniziano a manifestarsi o primi se­gni del risveglio. In ogni caso al di sotto dei 10 gradi centigradi, tutte le piante in terra non necessitano di alcun rifornimento idrico. In questi casi, è per la fornitura dell'acqua l'accumulo di umidità notturna.

l'irrigazione è vitale per le pianteInfatti quando la temperatura è molto bassa, i vegetali in generale non consumano acqua perché si portano in maniera spontanea in uno sta­to di quiescenza. Inoltre in tali condizioni la bassa temperatura dell'aria limita fortemente i fenomeni di evaporazione. Tuttavia è bene sottolineare che l'acqua piovana che ristagna nel terreno intorno alle radici, se quest'ultima non la sfruttano, può gelare provocando danni irreversibili.

Con le temperature miti o elevate si an­naffia al mattino presto o nelle ore se­rali, se è possibile vanno bene anche le ore notturne. Infatti in tali ore si annulla il di­vario tra la temperatura del suolo e la temperatura dell'acqua. Inoltre, annaffiando in tali ore si riesce ad avere la massima utilizzazione dell'acqua, quest'ultima durante il giorno viene in parte persa a seguito del fenomeno dell'evapora­zione.

L'evaporazione è significativa anche in presenza di vento, in tali casi è buona norma non bagnare le piante.

In presenza di vento l'acqua evapo­ra rapidamente e rapidamente sottrae calore al terreno. In alcuni casi occorre evitare in assoluto di bagnare le foglie, queste ultime sono quelle che maggiormente risento­no degli sbalzi termici.
In ogni caso l'acqua non deve mai essere distribuita con getti violenti. Uno o più getti violenti possono facilmente scalzare le radici e spostare la terra.

Inoltre, l'acqua distribuita con getti violenti viene solo in minima parte assorbita, tale fenomeno è ancor più risentito nei terreni compatti ed in tutti quei terreni che presentano una crosta o durezza superfi­ciale. In essi getti violenti di acqua non fanno che amplificarne difetti. Il massimo sfruttamento dell'acqua utilizzata per l'irrigazione si ha quando essa bagna i terreni la cui superficie viene mantenuta smossa e suddivisa in zolle o pezzi facilmente frantumabili e di dimensioni contenute. Tali condizioni richiedono, in generale, una lavorazione continua del terreno in più periodi dell'anno.

Disidratazione dei terreni

In alcuni casi e per i più svariati motivi, può accadere che le piante siano soggette ad una eccessiva disidratazione. Una disidratazione anche se non ne compromette la sopravvivenza della pianta , lascia in essa dei segni indelebili. Tali segni si manifestano dal punto di vista estetico e dal punto di vista della vitalità della pianta, come ad esempio la manifestazioni di un appassimento più o meno intenso.

irrigazione contenuta dopo disidratazioneUn appassimento , in generale, è nella maggior parte dei casi irreversibile. L'appassimento può assumere diverse forme in funzione della specie.

Nelle specie erbacee l'appassimento interessa, naturalmente, l'intera parte aerea, tuttavia, con molta cura ed alcuni specifici accorgimenti in alcuni casi si riescono a recuperare le piante. Sono questi i casi nei quali occorre intervenire rapidamente, con azioni semplici, come l'ombreggiamento delle piante con stuoie, cartoni o giornali o simili; l'irrorazione con un getto nebulizzato di acqua a temperatura ambiente a dosi molto modeste, ripetendo l'operazione più volte quando ogni quantitativo precedente è stato completamente assorbito; le piante in condizioni di emergenza superata , devono essere sfrondate dalle foglie. un'altra semplice ma fondamentale regola per il recupero delle piante in appassimento è quella che prevede di evitare qualsiasi tipo di concimazione.

In tali casi una fioritura non potrebbe essere supportata dal delicato e precario stato di salute della piante. Quest'ultima sarebbe, quindi, ulteriormente indebolita dalla stessa fioritura.

riproduzione riservata
Articolo: Irrigazione e disidratazione piante
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Irrigazione e disidratazione piante: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Irrigazione e disidratazione piante che potrebbero interessarti
Spray antigelo per piante

Spray antigelo per piante

Giardinaggio - Quando arriva l'inverno è naturale proteggere le nostre piante dal freddo. I rimedi non mancano, come lo spray anti-gelo dagli Stati Uniti, promette risultati.
Succulente: Autunno, Inverno

Succulente: Autunno, Inverno

Giardino - Dopo la stagione estiva la maggior parte delle piante succulente fiorisce ed è all'apice del momento vegetativo.
Piante vere, manutenzione zero

Piante vere, manutenzione zero

Giardinaggio - Grazie alle creazioni Jardin D'Hiver è possibile avere piante vere che non hanno bisogno di cure e mantengono il loro inalterato splendore per almeno 10 anni.

Proteggere le piante dal freddo

Giardinaggio - L'inverno è una di quelle stagioni in cui alcune piante meritano un po' di attenzioni in più: eccovi qualche consiglio per proteggerle dalle insidie del freddo.

Tre giorni per il Giardino promosso dal FAI

Giardinaggio - Dal 28 aprile al primo maggio prossimi si svolgerà la ventesima edizione di Tre giorni per il Giardino, evento promosso dal FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano).

Piante all'ombra

Giardino - Ci sono piante che non sopportano l'esposizione diretta ai raggi del sole, sia in estate che in inverno, soprattutto le piante coltivate in ambienti caldi e asciutti.

Piante in bagno

Giardinaggio - Gli appassionati del verde saranno contenti di disporre qualche pianta anche in bagno.

Come proteggere le piante dal gelo

Giardinaggio - Per proteggere le piante durante il periodo invernale, esistono degli spray adatti che aiutano a limitare l'esposizione al freddo e alle gelate invernali.

Giardini d'Autore 2011

Giardino - Torna anche quest'anno la manifestazione florovivaistica Giardini d'Autore, che si svolge a Riccione dal 18 al 20 marzo, nella splendida cornice di...
REGISTRATI COME UTENTE
295.471 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Kit Drip 20 vasi Claber
    Kit drip 20 vasi claber...
    33.90
  • Lancia Plus Claber irrigazione
    Lancia plus claber irrigazione...
    5.35
  • Cicoria rossa di verona selez s ambrogio
    Cicoria rossa di verona selez s...
    2.75
  • Pistola per irrigazione Balcony Claber
    Pistola per irrigazione balcony...
    16.70
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.