Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Ingegneria antincendio

Per prevedere, e di conseguenza prevenire, lo sviluppo di un incendio in un dato ambiente, l'ingegneria antincendio utilizza metodi e software di calcolo specifici.
28 Marzo 2012 ore 16:32 - NEWS Progettazione
antincendio , ingegneria antincendio , incendio , fuoco

Incendio



L'incendio è un fenomeno fisico e chimico complesso, che però può essere ricostruito o previsto, utilizzando schemi e modelli idonei. Ciò sta alla base di quella branca dell'ingegneria chiamata ingegneria antincendio e che consente di fare delle ipotesi sul possibile sviluppo di un incendio, il tutto su basi oggettive e giustificate.

Approccio ingegneristico



incendio casaIn Italia l'approccio ingegneristico viene utilizzato dai Vigili del Fuoco, qualora gli sia fatta domanda di prevenzione incendi. Con il decreto del maggio 2007 sono state varate, infatti, una serie di direttive per l'attuazione di tale sistema alla sicurezza al fuoco.

Sono stati definiti, nell'ambito dell'ingegneria antincendio, gli aspetti procedurali da adottare, sia a livello di rischio che a livello di progettazione, per quanto concerne la prevenzione incendi.
La previsione di un incendio viene valutata mediante strumenti idonei di calcolo che includono sia hardware che software specifici, utilizzati da professionisti. Le previsioni vengono fatte su una prima base di riferimento progettuale e sempre in accordo con i Vigili del Fuco, che andranno poi a stabilire scenari di sviluppo possibili e credibili.

Tali scenari comprendono le situazioni di pericolo peggiori, in termini di presenza di persone e di conseguente gestione, ma anche eventuale presenza di materiali combustibili, temporanei o fissi. Stabilito ciò mediante i parametri dell'ingegneria antincendio, il progettista deve andare a calcolare l'evoluzione dei possibili incendi corrispondenti alle situazioni elencate e agire di conseguenza per la prevenzione.

I risultati ottenuti dovranno dare risposte tabulate secondo canoni precisi in termini di esodo di persone, tempistiche, di uscita e sopravvivenza anche delle persone presenti.
Non solo tempi e durate, ma addirittura esistono anche altri software specifici, che in base al principio di innesco, alla durata e all'affollamento, permettono di monitorare e prevedere l'andamento dei fumi, delle temperature o il rilascio di sostanze particolarmente tossiche, corrispondenti al tipo di incendio presunto.

antincendioI software in circolazione sono particolarmente sviluppati e sono tarati per ottenere gradi di sicurezza elevati, calcolati nel peggiore degli scenari possibili, tra quelli di riferimento. Le informazioni sono tali e tante che nello specifico, si riesce a giungere persino alle capacità di rilascio di calore dei materiali presenti in un dato ambiente, dal momento dello sviluppo dell'incendio, ma anche, ancor prima, alla possibile suscettibilità all'innesco, a seconda delle diverse situazioni, ad esempio in funzione del tipo di ventilazione.

Gli approcci dell'ingegneria antincendio derivano da una serie massiccia di sperimentazioni in laboratorio, sempre in continua evoluzione. I vari metodi di prevenzione e ipotesi si basano su alcuni modelli di intervento, diversi, ma tutti finalizzati alla massima prevenzione.

Resistenza al fuoco



Vigili del FuocoLa resistenza al fuoco è la caratteristica che consente di valutare il comportamento di materiali e oggetti durante l'incendio. Viene valutata in base alla capacità di limitare il calore emesso per irraggiamento, ma anche in base alla capacità di limitare il passaggio di fumi e gas da una parte all'altra.
La resistenza al fuoco riguarda le partizioni, i muri, i solai, le porte e tutti gli elementi di chiusura e generalmente viene indicata con la sigla REI, seguita da un numero. La sigla REI, in particolare, indica la presenza delle caratteristiche di resistenza meccanica (R), di capacità di limitare il passaggio di fumi e gas (E) e di limitazione del calore irraggiato (I). Il numero che la segue, invece, indica il tempo nel quale sono garantite quelle caratteristiche rispetto all'incendio di riferimento, ottenuto mediante numerose prove di laboratorio.

Scenari di incendio



scenario di incendioQuando si valutano le tecniche di sicurezza nell'ingegneria antincendio, gli scenari di incendio sono uno dei punti cruciali. La ricostruzione del possibile evento, la simulazione mediante tecniche avanzate di calcolo e le relative valutazioni di resistenza al fuoco dei materiali e degli oggetti, permettono di ottenere ciò che si chiama livello minimo di sicurezza.

Per creare uno scenario di incendio idoneo sono necessarie delle condizioni realistiche, ovvero non troppo gravi e nemmeno troppo ottimistiche, e dei metodi analitici comuni, basati sull'esperienza professionale e non solo su software anche se specifici.

L'individuazione degli scenari di incendio nell'ambito dell'ingegneria antincendio si basa sia sulle capacità del selezionatore, che elimina per esperienza quelli che non servono, sia su esami quantitativi dei risultati ottenuti con calcoli specifici, analizzando però scenari predefiniti.
La selezione dello scenario idoneo è descritta nel decreto del 9 maggio 2007, che chiede inoltre di illustrare in modo completo gli scenari utilizzati nel calcolo, oltre al percorso svolto per giungere a quel risultato.

Per maggiori informazioni:

direttiva_antincendio


riproduzione riservata
Articolo: Ingegneria antincendio
Valutazione: 2.50 / 6 basato su 2 voti.

Ingegneria antincendio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.399 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Ingegneria antincendio che potrebbero interessarti


Nuove regole per il condominio in materia di sicurezza antincendio

Regolamento condominiale - Nuove disposizioni relative alla sicurezza antincendio nei condominii sono state introdotte con la bozza del decreto del Ministero degli Interni. Ecco le novità

Sprinkler

Impianti di sicurezza - Gli sprinkler sono usati negli impianti antincendio automatici e sono dei dispositivi che oltre a rilevare l'incendio, provvedono a spegnerlo contenendo i danni

Bonus antincendi per il 2020: di cosa si tratta

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Manovra economica 2020: introdotto un bonus antincendio. Detrazione del 70 e 75% per la riqualificazione dei condomini in presenza di particolari requisiti tecnici

Reti Antincendio: Idranti

Impianti - Gli idranti degli impianti antincendio hanno spesso caratteristiche di portate e pressioni tali da permetterne l'uso solo a personale addestrato.

Deroghe alla progettazione antincendio nelle autorimesse condominiali

Leggi e Normative Tecniche - Nell'atto di progettare e adeguamre le autorimesse condominiali alle normative antincendio è opportuno tenere conto di circolari, deroghe e chiarimenti esistenti.

Progettazione antincendio nelle autorimesse condominiali

Progettazione - Il D.M.38/1986 stabilisce le norme da seguire per la corretta progettazione di un'autorimessa condominiale, al fine di garantire la sicurezza e l'incolumità degli utenti.

Impianti Antincendio: l'Acqua

Impianti - Le naturali caratteristiche dell'acqua come mezzo estinguente possono essere amplificate con l'utilizzo di tecniche come l'emulsione e la diluizione.

DPR 151/2011, nuova normativa antincendio

Leggi e Normative Tecniche - Semplificazione e snellimento per le procedure relative alla prevenzione incendi per le attività a rischio basso e dotate di regola tecnica di riferimento.

Scale antincendio: esterne, protette e a prova di fumo

Scale - Le scale a prova di fumo sono scale di emergenza, utilizzabili anche nella normale fruizione dell'edificio, che impediscono l'ingresso di fumo in caso d'incendio
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucacipolla
Ho subito alcuni giorni fa un incendio alla mia autorimessa costruita nel 1997 ed ho notato da subito:1) che le cassette di scarico del bagno si sono completamente svuotate in...
lucacipolla 22 Novembre 2019 ore 11:32 1
Img stefaniacano
Pongo un quesito: proprietaria di una porzione di cascina in centro paese, isola pedonale, sotto una delle camere da letto ho un box di proprietà di un altro condomino. Il...
stefaniacano 03 Settembre 2018 ore 11:31 1
Img dardiv
Buongiorno,vorrei cortesemente porre alcuni quesiti (naturalmente sentirò direttamente un tecnico, ma nel frattempo volevo raccogliere qualche opinione).Due giorni fa si...
dardiv 27 Aprile 2015 ore 19:05 4
Img sebastianosalamone
Buongiorno,vorrei chiedere se qualcuno mi può indicare la normativa che prevede l'obbligo di mettere una porta REI 120 tra il box privato e la taverna nelle nuove...
sebastianosalamone 17 Marzo 2015 ore 22:08 1
Img germonia
Salve.Chiedo gentilmente se qualcuno mi può aiutare.Nel locale caldaia ho sostituito la caldaia con una nuova a metano.Ho installato anche una nuova porta rei 120.Per la...
germonia 20 Dicembre 2014 ore 10:28 2