Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Purificatori aria professionali per una casa sana: come funzionano?

NEWS Piccoli elettrodomestici29 Maggio 2020 ore 15:33
Ridurre l'inquinamento indoor è possibile grazie ai purificatori aria professionali. Ecco i modelli da scegliere per vivere in spazi domestici più sani e sicuri

Come ridurre l'inquinamento indoor


L'aria che respiriamo in casa è più pulita di quella esterna?
Non sempre è così. Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), l'inquinamento indoor produce il 60% dell'inquinamento da polveri sottili ed è il più importante fattore di rischio per la salute nel mondo.


Purificatori aria professionali, da prakati.in

Purificatori aria professionali, da prakati.in

Purificatori aria professionali, da prakati.in
Il purificatore LV-H132 di Levoit

Il purificatore LV-H132 di Levoit

Il purificatore LV-H132 di Levoit
Il purificatore AC75 di De'Longhi

Il purificatore AC75 di De'Longhi

Il purificatore AC75 di De'Longhi
Il purificatore Mi Air Purifier 2S di Xiaomi

Il purificatore Mi Air Purifier 2S di Xiaomi

Il purificatore Mi Air Purifier 2S di Xiaomi
Il purificatore AC3256/10 di Philips

Il purificatore AC3256/10 di Philips

Il purificatore AC3256/10 di Philips
Il purificatore Dyson Pure Cool Link

Il purificatore Dyson Pure Cool Link

Il purificatore Dyson Pure Cool Link

Il Comitato Scientifico sui rischi ambientali e sanitari della Commissione Europea ha contato fino a 900 molecole potenzialmente tossiche per la nostra salute tra le mura di casa , dividendole per tipologia:

  • particelle che derivano dalla combustione di sigarette, caminetti, stufe a pellet e fornelli;

  • composti organici volatili liberati dai materiali edili, dai mobili e dai detersivi;

  • allergeni strettamente legati alla presenza di polvere, muffe e animali domestici.

Come ovviare al problema? Possiamo affidarci alla tecnologia dei purificatori aria professionali.

Scopriamo le caratteristiche di questi apparecchi e i modelli più efficienti in commercio.


Purificatore aria, cos'è e come funziona


Il purificatore aria è un dispositivo che filtra l'aria della stanza nella quale viene collocato.

In che modo? Quest' apparecchio utilizza sistemi basati su una ventola, demandata all'aspirazione dell'aria ambientale, e su dei filtri che la restituiscono depurata; ecco i più comuni:

  • filtri antipolvere, trattengono le particelle più voluminose di polvere, evitando fastidiosi ingorghi nel filtro principale;

  • filtri a carbone, sono in grado di catturare le molecole responsabili dei cattivi odori, trasformando i gas in liquidi. Sono usati soprattutto in cucina;

  • filtri HEPA, (High Efficiency Particulate Air) sono capaci di bloccare pollini, acari e muffe del diametro fino a 0,3 micron. Sono indispensabili, vista la loro efficienza;

  • filtri fotocatalizzatori, sfruttano il biossido di titanio e i raggi ultravioletti per uccidere agenti organici (batteri e virus).

I filtri HEPA, da navbharattimes.indiatimes.com
I risultati della purificazione tramite filtrazione sono molto elevati; in particolare, maggiore è il numero di filtri presenti, migliori saranno le prestazioni del prodotto in termini di pulizia dell'aria.

I filtri, però, possono essere coadiuvati anche da altre tecnologie, come gli ionizzatori, i quali ricorrono alla cosiddetta polarizzazione elettronica per intrappolare le particelle presenti nell'aria.
Questi articoli generano ioni negativi che si vanno a legare a quest'ultime, caricandole elettricamente; un filtro interno con una carica opposta le attira poi a sé, intrappolandole.

CONSIGLIATO
Purificatore d'Aria Casa con Filtro HEPA
🍀FILTRO A 5 STRATI -- Pre-filtro, filtro HEPA, filtro a carbone attivo, filtro antibatterico e filtrazione a ioni negativi funzionano...
prezzo € 56.98
invece di € 99.99 COMPRA


Alcuni modelli producono una piccola quantità di ozono per rimuovere gli odori e distruggere gli allergeni; è bene prestare attenzione che questa non superi una certa soglia: livelli troppo alti di ozono, infatti, possono reagire con altre molecole e originare sostanze irritanti.

Il consiglio è di optare per soluzioni che rivelino in maniera automatica la concentrazione di questo gas, in modo da regolarne la produzione.


Miglior purificatore aria


Partiamo da uno dei modelli più economici in commercio: LV-H132 di Levoit; è ideale per chiunque stia cercando un'alternativa a basso costo, senza rinunciare a prestazioni sopra la media.

Il purificatore LV-H132 di Levoit
A caratterizzarlo, un sistema di filtrazione a tre strati: un filtro primario antipolvere, uno ai carboni attivi, perfetto per l'assorbimento degli odori, e un filtro HEPA.
È indicato per camere di piccole dimensioni (8-10 metri quadrati) e può essere posizionato su un comodino o su un ripiano. Inoltre, la presenza della modalità notturna, che ne riduce sensibilmente il rumore, e i due livelli di luminosità, ne favoriscono l'uso pure in camera da letto. Costa 89,99 euro.

Caratteristiche simili si riscontrano nel purificatore aria AC75 di De'Longhi; anche questo ha tre livelli di filtraggio (prefiltro, carboni attivi, HEPA).

Il purificatore AC75 di De'Longhi
In aggiunta, il sistema di purificazione è completato dallo ionizzatore. In più, garantisce una copertura maggiore, fino a 25 metri quadrati; il suo prezzo è di 131,81 euro.

Desiderate una soluzione smart da poter gestire persino quando vi trovate lontano da casa? Optate allora per Mi Air Purifier 2S, il purificatore aria di Xiaomi.
L'applicazione Mi Home, infatti, ne consente la gestione da remoto; basta connetterlo al Wi-Fi domestico per programmare e monitorare la qualità dell'aria indoor.

Il purificatore Mi Air Purifier 2S di Xiaomi
E ancora, attraverso i sensori incorporati (umidità, temperatura, polveri sottili), l'apparecchio è in grado di autoregolarsi in base alle analisi dell'aria effettuate. In particolare, lo schermo OLED permette di monitorare il livello di polveri sottili PM 2.5 presenti nella stanza.
Tante funzioni rese allettanti da un prezzo competitivo: si trova a partire da 146,40 euro.

Il purificatore AC3256/10 di Philips
Tra i prodotti di alta gamma spicca AC3256/10 di PHILIPS; ideale per ambienti di grandi dimensioni fino a 95 metri quadrati. Si contraddistingue per le sue numerose funzionalità: modalità notturna, modalità automatica, attivabile grazie al sensore di qualità dell'aria integrato, e una dedicata agli allergeni, capace di catturare la quasi totalità di polvere e pollini. Sul sito dell'azienda costa 499,99 euro.

Concludiamo con il purificatore dyson Pure Cool Link che è, inoltre, un ventilatore a torre.

Purificatore Dyson Pure Cool Link
Questo apparecchio dal design accattivante e avveniristico come tutti i prodotti Dyson presenta due filtri intercambiabili e si distingue per le elevate prestazioni, sia in fase di purificazione dell'aria che di ventilatore oscillante. In più, grazie all'applicazione Dyson Link, è possibile gestirlo in remoto e monitorare in qualsiasi momento la qualità dell'aria in casa.

CONSIGLIATO
Dyson Pure Hot
Modalità automatica il purificatore monitorerà automaticamente la qualità dell'aria e regolerà il flusso d'aria in base...
prezzo € 656.91
invece di € 692.2 COMPRA


È possibile trovare il purificatore aria Dyson a partire da 549 euro.


Purificatore aria, cosa valutare prima dell'acquisto


Partiamo dai consumi: il purificatore aria è un apparecchio che può restare acceso per diverse ore al giorno, spesso anche per tutta la notte, ecco perché è opportuno controllare il consumo energetico del modello prescelto, per evitare brutte sorprese nella bolletta.

Per lo stesso motivo, trattandosi di un dispositivo che resta in funzione per più ore, non bisogna sottovalutarne la rumorosità, soprattutto se si ha intenzione di utilizzarlo di notte.

Un altro fattore da vagliare è la portata, ovvero la misura delle stanze che è in grado di purificare.

Passiamo al cosiddetto CADR (Clean Air Delivery Rate, tradotto tasso di produzione di aria pulita) è una misura che indica quanti piedi cubi di aria vengono purificati in un minuto; in altre parole, indica l'efficienza del purificatore nell'eliminare le sostanze inquinanti o gli allergeni dall'aria.

Tasso di produzione aria pulita, da vipforair.com
Tale valore va messo in relazione con la copertura del modello, per cui, a parità di metri quadrati, il purificatore con i CADR maggiori sarà quello capace di rendere l'aria più pulita, vale a dire con il minor tasso di particelle residue.

Il flusso d'aria, invece, indica quanta aria al minuto passa attraverso il sistema di filtraggio del purificatore. Il numero in questione dà un'idea di quanto tempo impiega l'apparecchio a purificare l'intero ambiente; è strettamente legato alla portata dello stesso.
Ricordiamoci, inoltre, che per ottenere un buon risultato, è preferibile chiudere le finestre e le porte della stanza che si intende purificare.

Per finire, occhio alla manutenzione. Il purificatore aria, per funzionare al meglio, necessita di una sostituzione periodica dei filtri; in genere, questi vanno cambiati ogni tre mesi di utilizzo. È bene verificare che siano facilmente reperibili e che il loro prezzo risulti accessibile.


Pratiche quotidiane per ambienti più sani



Oltre ad acquistare il purificatore aria che soddisfa al meglio le nostre esigenze di spazio e budget, gli esperti di Consulcesi Club consigliano alcune pratiche quotidiane per rendere più sane le proprie abitazioni:

- aprire le finestre almeno 2-3 volte al giorno per 5 minuti ed eliminare la polvere, ricorrendo a un panno umido;

- preferire detersivi naturali ed ecocompatibili;

- usare aspirapolveri e/o apparecchi di ripulitura dell'aria con filtri ad alta efficienza;

- mantenere il livello di umidità in casa sotto il 50% e la temperatura inferiore ai 22 gradi;

- scongiurare l'accumulo di libri e giornali;

- evitare la moquette, dove presente pulirla con il vapore;

- non fumare al chiuso; ridurre l'emissione di sostanze tossiche da dispositivi di riscaldamento e impianti di condizionamento e ventilatori;

- isolare stampanti laser, fotocopiatrici dagli ambienti domestici in apposite stanze ventilate;

- scegliere complementi d'arredo adeguati e non trattati con prodotti chimici.

Con i giusti accorgimenti, dunque, possiamo vivere in un contesto sicuro e salutare, condizione ancora più imprescindibile se in casa ci sono neonati, persone anziane o che soffrono di allergie, asma o altre malattie respiratorie.

riproduzione riservata
Articolo: I nuovi purificatori d'aria
Valutazione: 5.80 / 6 basato su 5 voti.

I nuovi purificatori d'aria: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.479 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano I nuovi purificatori d'aria che potrebbero interessarti


Depuratori d'aria per appartamento

Impianti di climatizzazione - Piccoli, funzionali ed esteticamente belli: sono i nuovi depuratori da appartamento, che sempre più spesso integrano il verde nei loro sistemi.

Purificatori d'aria contro allergeni e inquinanti

Piccoli elettrodomestici - Chi soffre di allergie o asma può pensare di acquistare un purificatore d'aria per migliorare il benessere dentro casa. Tanti i modelli per igienizzare l'aria.

Idee regalo di arredo per Natale 2010

Complementi d'arredo - Ancora due mesi circa e il Natale si affaccerà nuovamente nelle nostre vite, con tutto il suo portato di riti, abitudini, desideri, intenzioni e, soprattutto,

Condizionatori che migliorano la Qualità Aria Indoor

Impianti di climatizzazione - I climatizzatori di nuova generazione sono ottimi alleati per rigenerare l'aria interna e inibire il proliferare di batteri e di virus. Vediamone insieme alcuni

Elettrodomestici che sanificano l'ambiente

Impianti di climatizzazione - Alcuni elettrodomestici che possono filtrare e purificare l'aria dalla presenza di odori, muffe, batteri e agenti vari dannosi per le vie respiratorie.

Sistemi e consigli per limitare l'inquinamento indoor

Soluzioni progettuali - L'inquinamento in casa è diventato un problema che merita soluzioni e il cambio delle nostre abitudini con l'obiettivo di migliorare la qualità dell'aria di casa

Ionizzatore

Piccoli elettrodomestici - La nostra piccola riserva di aria pulita da tenere sempre in casa. Lo ionizzatore purifica l'aria da tutte le sostanza inquinanti e previene l'insorgere di allergie.

Depurare l'ambiente con una vernice a base di Airlite

Pittura e decorazioni - Depurare l'ambiente con una pittura da oggi è possibile grazie ad Airlite, una vernice che scompone gli agenti inquinanti in molecole di sale, attivata dalla luce.

Termoventilatori per un riscaldamento rapido

Impianti - Nelle stagioni fredde sono ideali i termoventilatori, apparecchi adatti a stanze che non vengono utilizzate continuamente perchè scaldano molto e in fretta.