Gravi difetti dell'immobile e impianto di videocitofono

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche15 Marzo 2014 ore 00:57
In tema di azioni di garanzia da farsi valere a seguito di contratto di appalto, non rientra nella nozione di grave difetto il malfunzionamento del videocitofono.
appalto , gravi difetti , appaltatore , videocitofono

Appalto e gravi difetti


L'appalto, a dirlo è l'art. 1655 c.c., è il contratto col quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un'opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro.

AppaltoSi tratta di un contratto a prestazioni corrispettive – ossia si paga per avere un servizio – che è il punto di riferimento per l'esecuzione di opere di manutenzione e costruzione degli edifici.

In questo contesto l'appaltatore – cioè chi deve realizzare l'opera – deve farlo seguendo le così dette regole dell'arte.

Detta diversamente: l'opera deve risultare ben costruita e quindi priva di vizi, difformità (art. 1667 c.c.) e gravi difetti (art. 1669 c.c.).

Con riguardo a quest'ultima tipologia di carenze, la giurisprudenza ha avuto modo di specificare che i gravi difetti che danno luogo a responsabilità del costruttore nei confronti dell'acquirente ex art. 1669 c.c. sono ravvisabili non solo nell'ipotesi di rovina o di pericolo di rovina dell'immobile, ma anche in presenza di fatti che, senza influire sulla stabilità, pregiudichino in modo grave la funzione cui l'immobile è destinato e dunque la godibilità e la fruibilità dello stesso sotto l'aspetto abitativo, come quando la realizzazione è avvenuta con materiali inidonei e/o non a regola d'arte e anche incidenti su elementi secondari e accessori dell'opera (quali impermeabilizzazione, rivestimenti, infissi, pavimentazione, impianti) purché tali da compromettere la sua funzionalità e l'abitabilità ed eliminabili solo con lavori di manutenzione (App. Roma, 3 maggio 2011, n. 2002; Cass. civ., 28 aprile 2004, n. 8140; 29 aprile 2008, n. 10857) (Trib. Legnano 17 luglio 2012).

In questo contesto, il Tribunale di Legnano, per dare forma concreta a questa nozione di carattere generale ricordò che la Cassazione ed i giudici di merito hanno avuto modo di riconoscere la natura di vizi ex art. 1669 c.c., nel caso di fessurazioni e crepe nella pavimentazione (Cass. civ., 29 aprile 2008, n. 10857), distacco di intonaco (Trib. Savona, 3 luglio 2004; Cass. civ., 10 aprile 1996, n. 3301), manifestazione di efflorescenze ed infiltrazioni (Trib. Cagliari, 14 novembre 2006, n. 2786; Cass. civ., 4 novembre 2005, n. 21351) (Trib. Legnano 17 luglio 2012).

Se i gravi difetti riguardano le parti comuni anche l'amministratore può agire per chiederne la rimozione nei tempi e nei modi previsti dalla legge


Videocitofono e gravi difetti


VideocitofonoIl cattivo funzionamento dell'impianto videocitofonico può essere considerato alla stregua di un grave difetto ai sensi dell'art. 1669 c.c.?

In una causa decisa dal Tribunale di Lucca s'è fornita una risposta negativa al quesito.

Nel caso di specie un condominio – in persona dell'amministratore – agiva contro l'impresa costruttrice per ottenere il pagamento delle somme necessarie e ripristinare il corretto funzionamento dell'impianto elettrico e videocitofonico degli appartamenti, i quali, secondo la compagine, erano affetti da gravi difetti ai sensi dell'art. 1669 c.c.

Nel corso della causa emergeva, contrariamente alle asserzioni del condominio, che gli impianti in esame erano affetti da generici difetti di funzionamento. Tanto è bastato al Tribunale toscano per affermare che in nessun caso, vale a dire neppure con l'interpretazione più elastica possibile dell'art. 1669 c.c., è possibile ricondurre questi difetti (che si riducono, lo si ripete, ad un malfunzionamento dell'impianto dei citofoni e dei videocitofoni) all'ambito di quelli strutturali contemplati dalla norma. Infatti, per costante e condivisibile giurisprudenza di legittimità, rientrano nella previsione normativa solo quei vizi che siano tali da compromettere la funzionalità e l'abitabilità del fabbricato al quale ineriscono, e non è questo il caso di specie.

Ed infatti, si prosegue in sentenza, la Suprema Corte, sebbene abbia ravvisato questa fattispecie anche con riferimento a vizi degli impianti degli immobili, lo ha fatto solo con riguardo a quelli di riscaldamento, o a quelli idraulici (il cui malfunzionamento, all'evidenza, può determinare la inabitabilità dell'alloggio o comunque una possibilità molto limitata di destinarlo all'uso che gli è proprio), ma mai con riguardo all'impianto del citofono o del videocitofono, i cui difetti (o la cui assenza addirittura), per quanto creino disagio, non possono neppure minimamente compromettere la funzione e il godimento dell'alloggio (Trib. Lucca 17 gennaio 2014 n. 80).

In buona sostanza il giudice adito ha precisato che i gravi difetti possono riguardare tanto le strutture quanto gli impianti, ma in tale ultimo caso, gli impianti di citofono e di videocitofono non rientrano tra quelli che possono determinare un'inutilizzabilità o comunque una grave limitazione nell'uso dell'unità immobiliare.

riproduzione riservata
Articolo: Gravi difetti dell'immobile e impianto di videocitofono
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 2 voti.

Gravi difetti dell'immobile e impianto di videocitofono: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Gravi difetti dell'immobile e impianto di videocitofono che potrebbero interessarti
Perché il condominio può agire contro l'appaltatore?

Perché il condominio può agire contro l'appaltatore?

Amministratore di condominio - Perché in tema di azione di responsabilità per gravi difetti contro l'appaltatore o il costruttore - venditore può agire anche l'amministratore di condominio?
Rovina e difetti di cose immobili

Rovina e difetti di cose immobili

Normative - La costruzione di beni immobili, le responsabilità dell'appaltatore e i rimedi esperibili dal committente. Il caso della rovina e dei gravi difetti dell'edificio.
Appalto, vizi dell'opera e loro denuncia

Appalto, vizi dell'opera e loro denuncia

Normative - Il contratto d'appalto, prevedendo l'esecuzione dei lavori a rischio e pericolo dell'appaltatore, consente al committente una serie di azioni per i vizi dell'opera.

Appalto, difformita' e vizi dell'opera

Normative - Il contratto d'appalto per la costruzione di un immobile e le contestazioni per i vizi e le difformita' dell'opera. Come e contro chi agire ed in che tempi.

Appalto, difformità vizi, gravi difetti e ruolo dell'amministratore

Normative - L'amministratore di condominio può agire in giudizio contro il costruttore dell'edificio solamente nel caso di gravi difetti delle parti comuni dell'edificio.

Non c'è responsabilità dell'appaltatore se sono errate le istruzioni del committente

Leggi e Normative Tecniche - In caso di difetti dell'opera per progetto errato, l'appaltatore non risponde dei danni se ha manifestato il dissenso e ha agito per le insistenze del committente

Forma, funzione e tempi della denuncia dei gravi difetti nel contratto d'appalto

Normative - La denuncia dei gravi difetti nell'ambito del contratto d'appalto non è soggetta a forme particolari, ma dev'essere presentata entro termini ben precisi.

Definizione Contratto Appalto

Normative - Il codice civile, il Decreto Legislativo 81/08 e gli articoli 86 ed 87 del decreto Legislativo 163/2006 definiscono in maniera univoca tutte le possibilità di gestione di un appalto.

Appalto, consegna e accettazione dell'opera

Normative - La consegna e l'accettazione dell'opera appaltata, sia pur potendo avvenire contestualmente, sono fenomeni giuridicamente distinti con differenti conseguenze.
REGISTRATI COME UTENTE
295.649 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Poltrona italiana di design in stile gio
    Poltrona italiana di design in...
    1200.00
  • Tavolo olandese rustico in rovere
    Tavolo olandese rustico in rovere...
    620.00
  • Persiana alluminio eclissa quadra
    Persiana alluminio eclissa quadra...
    200.00
  • Coppo Corinzio Reggio Emilia
    Coppo corinzio reggio emilia...
    18.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.