Gas radon

NEWS DI Ristrutturazione12 Dicembre 2013 ore 17:31
Il gas radon è una forma d'inquinamento che penetra nelle nostre case rendendo gli ambienti insalubri. Ecco qualche notizia in più su questo nemico invisibile.

Il gas radon è una forma d'inquinamento invisibile che purtroppo s'insedia nelle nostre abitazioni. Contrariamente all'inquinamento esterno di cui si conoscono i rischi per la salute dell'uomo, non si conoscono o meglio sono poco conosciuti i rischi e le potenzialità nocive prodotte dalla presenza di gas radon.

Il gas radon non si percepisce con i sensi umani perché incolore, inodore e insapore, ma nonostante questo, dopo una serie di studi il gas radon è stato definito come seconda causa per l'insorgenza del tumore al polmone.


Cos'è il gas radon


gas radonIl radon è un elemento chimico naturale, radioattivo, appartenente alla famiglia dei cosiddetti gas nobili o inerti. La sostanza di partenza che produce questo gas è l'uranio, infatti attraverso una serie di reazioni nucleari si arriva alla produzione di questo invisibile gas nocivo.

Questo tipo di gas lo ritroviamo su tutta la crosta terrestre ovviamente in diverse percentuali, di conseguenza è contenuto anche in alcuni materiali da costruzione, quali tufi, pozzolane, laterizi e pietre di altro tipo.

Il gas radon quindi è un'agente inquinante naturale che è sempre esistito, di cui l'uomo non ha alcuna responsabilità, anzi nè è solo vittima poiché questo in forma di gas viaggia liberamente nell'aria attraverso dei moti convettivi.
Se siamo all'aria aperta la sua presenza è innocua, ma immesso all'interno di ambienti chiusi che non sono ventilati in maniera adeguata la sua elevata concentrazione costituisce una minaccia per la salute dell'uomo.


Come intervenire per limitare i danni prodotti dal gas radon


Per limitare la concentrazione o addirittura la penetrazione del gas radon all'interno delle nostre abitazioni si può intervenire cercando di garantire un adeguato numero e volume di ricambi di aria, e intervenendo sulla corretta sigillatura delle giunzioni tra pavimento e parete, consentendo l'aerazione delle fondazioni attraverso dei vespai areati.

Intervenendo in questo modo si va ad operare sulle concentrazioni del gas radon laddove non è possibile evitarne la presenza. Per misurare la concentrazione, esistono sensori capaci di rilevare questo tipo di radiazioni, che in gergo tecnico vengono chiamate radiazioni ionizzanti.

La nuova tecnologia ci ha permesso di studiare questo fenomeno in maniera abbastanza precisa, creando dei dispositivi che però richiedono la presenza di un tecnico specializzato e di riscontri ottenibili in laboratorio, ma i dispositivi che funzionano senza l'ausilio di un addetto specializzato in questi casi basta semplicemente posizionarli nel luogo in cui bisogna fare la rilevazione ed attivare la batteria, i dati così rilevati potranno essere poi letti da un PC, senza ricorrere all'ausilio di strutture esterne.

Una delle cause che favorisce l'ingresso nelle nostre case di aria ricca di gas radon è la differenza di temperatura tra ambiente interno ed ambiente esterno. L'effetto che si genera, prende il nome di effetto camino.

sbalzi termici Quindi per ridurre questo fenomeno, bisognerebbe cercare di tenere sempre sotto controllo la temperatura all'interno delle proprie case, così da evitare la formazione di sblazi termici eccessivi. Importante quindi è isolare pavimenti e pareti che sono a contatto diretto con il terreno e eventuali fessure che potrebbero contribuire al passaggio del gas, soprattutto se si tratta di un vecchio edificio storico con muri a secco e grandi.

In caso di cantine o vespai, sarebbe consigliato aumentare il ricambio d'aria, lasciando delle finestre socchiuse dove è possibile, o usando dei ventilatori che accentuino il ricambio d'aria espellendola all'esterno e immettendone altra all'interno, creando così una circolazione continua.

Nelle abitazioni di nuova costruzione, può risultare utile creare delle intercapedini sotto il pavimento utilizzando ad esempio gli igloo, questi non sono altro che dei casseri in materiale plastico vuoti, che si montano generalmente ad incastro, che servono appunto a rialzare la quota di calpestio rispetto al piano di campagna, così da creare un adeguato vano di areazione che impedisce la penetrazione del gas radon all'interno dell'abitazione.

Si può inoltre pensare di predisporre delle canalette forate sempre tra il pavimento e il piano di campagna attraverso le quali sarà possibile aspirare l'aria contaminata dal gas radon prima che venga assorbita dal pavimento.

Altra soluzione ancora potrebbe essere quella di disporre un pozzetto di circa 2 metri, collocato preferibilmente al centro della casa . Questo pozzetto coadiuvato da un sistema di tubazioni sarà in grado di aspirare l'aria inquinata di gas radon prima che entri nell'abitazione.

In conclusione abbiamo definito che esistono in natura delle forma d'inquinamento invisibili come appunto il gas radon, dalle quali però ci si può proteggere adottando dei semplici accorgimenti.

riproduzione riservata
Articolo: Gas radon
Valutazione: 4.92 / 6 basato su 12 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Gas radon: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Gas radon che potrebbero interessarti
Il gas Radon all'interno delle abitazioni

Il gas Radon all'interno delle abitazioni

La salute dell'uomo non è solo compromessa dall'inquinamento atmosferico, ma anche da elementi presenti in natura come il gas radioattivo e cancerogeno radon.
Radon in edilizia

Radon in edilizia

Gas subdolo, presente in natura nel sottosuolo, classificato al secondo posto per l'insorgenza di tumori polmonari, puo' entrare in casa attraverso crepe e fenditure nei muri.
Vetro cellulare cos'è e come si utilizza

Vetro cellulare cos'è e come si utilizza

Il vetro cellulare come materiale termoisolante naturale: ecco come dal riciclo di semplici bottiglie di vetro, si genera un versatile materiale ecosostenibile.
Verifiche tecniche prima di acquistare un immobile

Verifiche tecniche prima di acquistare un immobile

Quando si sta per fare un investimento sono tanti gli aspetti da considerare, ecco alcune indicazioni specifiche che riguardano le verifiche tecniche da effettuare.
Eliminazione gas radon da edifici esistenti

Eliminazione gas radon da edifici esistenti

L'Arpa Toscana ha pubblicato delle schede informative con soluzioni interessanti per eliminare o prevenire l'ingresso di gas radon all'interno di edifici esistenti.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.380 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Isolamento
    Isolamento...
    29.00
  • Isolamento acustico
    Isolamento acustico...
    450.00
  • Isolamenti esterni cappotto
    Isolamenti esterni cappotto...
    35.00
  • Cassonetto Schüco
    Cassonetto schüco...
    1.00
  • Materasso conform
    Materasso conform...
    675.00
  • Ideal standard cabina doccia per piatto angolare
    Ideal standard cabina doccia per...
    733.00
  • Rivestimento mixapan b
    Rivestimento mixapan b...
    92.34
  • Cartuccia filtro per depuratore
    Cartuccia filtro per depuratore...
    100.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.