Come eliminare i ponti termici

NEWS DI Isolamento termico04 Giugno 2015 ore 09:37
Esistono alcuni interventi mirati che permettono di rimediare ai ponti termici e alla dispersione di calore attraverso zone specifiche di un edificio esistente.
ponte termico , isolamento a cappotto , coibentazione

Isolamento edificio


termografia: ponti termiciQuando si costruisce un edificio, già in fase progettuale, è fondamentale tenere in considerazione e in primo piano il fattore isolamento.
Isolare termicamente un manufatto è fondamentale per improntare al benessere e al comfort la vita di chi vi andrà ad abitare.

Il comfort e il benessere termo igrometrico vengono stimati in base alla corretta interazione delle strutture edilizie che oltre a collaborare tra loro, devono permettere i giusti scambi di calore tra i vari ambienti e con l'esterno.

Perché ci sia il massimo benessere è necessario che i due fattori principali, l'umidità e la temperatura, vengano mantenuti costanti, senza grossi sbalzi o condense.

Se la costruzione non è idoneamente isolata, si creano dei ponti termici : dei punti dell'edificio in cui il comportamento delle strutture murarie e non, è molto differente rispetto alle restanti parti.

Questa differenza si va a ripercuotere sull'andamento dei campi termici di scambio. I ponti termici non sono da sottovalutare, in quanto rappresentano oggi uno dei problemi più gravi per l'efficienza energetica di un edficio, sia questo già esistente o di nuova costruzione.

ponti termici di un edificioQuando si è in presenza di ponti termici si rileva essenzialmente un aumento del flusso termico, ovvero il calore viene disperso maggiormente con conseguente dispendio energetico ed economico sull'impianto di riscaldamento.

Inoltre, in una zona di ponte termico la temperatura superficiale interna diminuisce, creando condense e spesso anche la formazione di muffa.

Sulle strutture di rivestimento , come l'intonaco, possono avvenire anche fenomeni di sfarinamento, ovvero la polverizzazione della struttura superficiale, che subisce troppi stress e variazioni climatiche.

Non è da sottovalutare, infine, il fatto che in questo modo si produce nel contempo una diminuzione anche del comfort e del benessere interno ambientale.


Zone con ponte termico


ponte termico: angoliLa dispersione del calore è un aspetto cruciale della progettazione ambientale. Risolta questa, il comfort è sicuramente ad altri livelli.
Tuttavia, non sempre la dispersione avviene in direzione perpendicolare agli elementi costruttivi che compongono un manufatto.

Esistono anche i ponti termici, ovvero zone, come l'incrocio tra due muri, in cui avviene uno scambio di flusso e un conseguente aumento della dispersione della temperatura.

Questo accade soprattutto perché l'unione o l'angolo prevede l'utilizzo di strutture differenti, materiali diversi e soluzioni tecniche non del tutto performanti, soprattutto in contesti di ristrutturazione.

Si tratta infatti di discontinuità costruttive che si generano, come accennato sopra, perché si è in presenza di sistemi edilizi con caratteristiche termiche differenti, rispetto a quelle adiacenti, con valori di trasmittanza nettamente diversi, che portano quindi a una dispersione delle potenze termiche, fungendo da via di fuga privilegiata per il calore che tende verso l'esterno.


Tipologie ponti termici


Vengono di solito riconosciuti due tipi di ponte termico:
- il ponte termico costruttivo;
- il ponte termico geometrico.

Nel primo caso, siamo in presenza di discontinuità in zone di interconnessione tra sistemi e sottosistemi architettonici o in nodi strutturali, come serramenti o collegamenti con la struttura della tamponatura.

Nel secondo caso, quello geometrico, le discontinuità avvengono in corrispondenza di angoli o vere e proprie unioni e interconnessioni di vari elementi costruttivi, anche di materiali diversi.


Attenuare ponti termici


coibentazione con isolamento a cappottoAnche se spesso un ponte termico non è completamente risolvibile, qualora sia già esistente, si può far ricorso a una serie di rimedi, più o meno complessi, in grado di attenuarne gli effetti.

Innanzitutto, la scelta dell'isolante giusto può portare a grossi miglioramenti; con l'applicazione dello strato isolante, si avrà una riduzione delle perdite di calore dall'involucro nel punto specifico, in cui si noterà anche una diminuzione della condensa superficiale che spesso si viene a formare.

Un'altra valida soluzione, soprattutto in edifici esistenti, è l'applicazione di un isolamento a cappotto.
Questo tipo di intervento è utilizzabile sia su edifici esistenti che di nuova costruzione e consiste in operazioni di fissaggio alle pareti esterne del manufatto, di una serie di pannelli coibenti, utilizzando collanti speciali e tasselli.

sistema isolamento a cappottoI pannelli, una volta posati, vengono rasati e rifiniti con la rete di armatura, nonché ultimati con lo strato di finitura prescelto.

Grazie all' isolamento a cappotto viene ovviato il problema delle dispersioni, in quanto vengono limitate direttamente dall'esterno, coprendo l'edificio proprio come una giacca.

Un ultimo intervento più drastico e utilizzato di solito nelle ristrutturazioni, è la demolizione della parte edilizia che funge da ponte termico e il conseguente rifacimento.

In alcuni casi, come in balconi, aggetti e sporgenze, si formano pesanti ponti termici che, se demoliti e rifatti con attenzione, possono essere adeguatamente limitati.

Gli accorgimenti più utilizzati sono:
- la gettata del balcone insieme alla stessa soletta, senza creare discontinuità;
- l'impianto di tasselli specifici nella muratura, per creare balconi e terrazzini autoportanti.

Qualora il ponte termico poi sia attribuito ai serramenti, si possono adottare soluzioni per migliorare anche qui la situazione. I più diffusi sono i vetri termoisolanti, preferibilmente supportati anche da serramenti e strutture con bassa conducibilità termica.

In caso di ponti termici di bassa entità, anche solo l'inserimento di idonee guarnizioni, può aiutare.

riproduzione riservata
Articolo: Eliminazione ponti termici
Valutazione: 4.56 / 6 basato su 27 voti.

Eliminazione ponti termici: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Diegobefera
    Diegobefera
    Martedì 12 Gennaio 2016, alle ore 10:53
    Buongiorno, la mia camera da letto è esposta a nord e in corrispondenza dell'angolo, sopratutto in basso e dietro il letto tra il pavimento e lo zoccolo si forma molta condesa che ammuffisce tutta la camera. Premesso che la casa sotto è vuota, infatti condensa soltanto sotto la parete in corrispondensa del cordolo e che la parete è fatta di blocchi di tufo con un' intercapedine di foratini isolata da terra, come posso risolvere il problema?
    rispondi al commento
  • Marcolo giudice
    Marcolo giudice
    Domenica 26 Luglio 2015, alle ore 12:23
    Vorrei il suo parere sull'effi a ai dei rasanti termici o pitture termiche, che promettono con spessori minimi un sensibile aumento della temperatura superficiale eliminando tali problemi.GrazieMarco Lo Giudice
    rispondi al commento
  • Marcolo giudice
    Marcolo giudice
    Domenica 26 Luglio 2015, alle ore 12:13
    Buongiorno Architetto,Abito a Roma in una palazzina del 2002 in cortina, con intercapedini interne, esposta a nord, non assolata, e vorrei risolvere con interventi mirati dall'interno i problemi illustrati nell'articolo (rare macchioline di muffa da condensa dovuta alle pareti fredde soprattutto in corrispondenza dei ponti termici dei pilastri e agli angoli interni delle pareti e sul soffitto. Sto all'ultimo piano e sopra c'è il terrazzo ).In
    rispondi al commento
  • Archmaioli
    Archmaioli
    Giovedì 26 Marzo 2015, alle ore 16:36
    Un bell'articolo che spiega bene in cosa consistono i ponti termici, anche grazie alle belle immagini della termocamera. Mi permetto di aggiungere che é POSSIBILE ELIMINARE I PONTI TERMICI ANCHE DALL'INTERNO di un appartamento grazie ad interventi mirati.Un saluto Architetto Luca Maioli
    rispondi al commento
  • Claudio
    Claudio
    Mercoledì 25 Luglio 2012, alle ore 10:44
    Articolo semplice e ben fatto !
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Eliminazione ponti termici che potrebbero interessarti
Ponte termico

Ponte termico

Isolamento termico - Il ponte termico è ciò che si verifica in un involucro edilizio nei suoi punti di discontinuità, che si configurano come vie privilegiate di trasmissione del calore.
Come isolare termicamente un balcone

Come isolare termicamente un balcone

Isolamento termico - Gli aggetti dei balconi costituiscono un potenziale ponte termico per l'edificio: vediamo quali sistemi utilizzare per isolarli al meglio, risparmiando energia.
Facciate performanti

Facciate performanti

Ristrutturazione - Analisi di alcuni sistemi di isolamento termico e acustico di facciata, per la riduzione dei ponti termici e per un beneficio energetico globale.

Novità per l'isolamento a cappotto

Progettazione - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.

Pannelli isolanti in legno cemento, betonwood e airwood

Isolamento termico - Il legno cemento è un materiale molto particolare, ecocompatibile e dalle caratteristiche uniche di isolamento, resistenza ed ecocompatibilità, come betonwwod ed airwood.

Detrazione 65% per isolamento pareti e tetto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Che caratteristiche deve avere l'intervento edilizio sull'involucro e quali sono i documenti da conservare e trasmettere per accedere alla detrazione del 65%?

Coibentazione termica tramite cappotto esterno e interno

Isolamento termico - Il cappotto termico è uno dei sistemi di coibentazione più efficiente nel ridurre le dispersioni termiche e migliorare l'efficienza energetica di un edificio.

Soluzioni per ponti termici davanzali

Isolamento termico - Il davanzale in marmo passante è frequente causa di ponti termici, che si risolvono suddividendo l'elemento in fase di costruzione e utilizzando dell'isolante.

Correzione ponti termici, come individuarli e come intervenire

Isolamento termico - Il ponte termico si verifica abitualmente nelle strutture realizzate con differenti materiali. Infatti nei punti di giuntura si crea dispersione termica e condensa.
REGISTRATI COME UTENTE
295.528 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Isolamento termoacustico
    Isolamento termoacustico...
    45.00
  • Insufflaggio per coibentazione pareti
    Insufflaggio per coibentazione...
    12.00
  • Isolamento cappotto
    Isolamento cappotto...
    46.00
  • Isolamento a cappotto
    Isolamento a cappotto...
    48.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.