Eliminare macchie dai tappeti

NEWS DI Fai da te16 Aprile 2013 ore 13:12
Alcuni consigli utili e metodi fai da te per eliminare dai tappeti macchie accidentali di bevande, unto, cera, fango, inchiostro e ripristinarne così la bellezza.
tappeti , macchie , macchie tappeti , macchie caffè

macchia di vino sul tappetoIl tappeto è un complemento d'arredo molto diffuso nelle nostre abitazioni e, come tutti gli altri oggetti della casa, si può accidentalmente macchiare.

Quando accade è opportuno intervenire in modo mirato, sia in base al tipo di tappeto che al tipo di macchia.


Tappeti antichi e di pregio


tappetoÈ bene innanzitutto specificare che quando abbiamo a che fare con pezzi antichi e di pregio è preferibile tralasciare il faidate e rivolgerci a ditte specializzate, che effettueranno un lavaggio ad acqua con appositi detergenti.

Questo trattamento serve non solo per eliminare le macchie, ma anche per evitare lo scolorimento dei tessuti nel normale lavaggio periodico.

A tale scopo ci sono varie ditte in tutta Italia, tra cui però dovremo selezionare accuratamente quelle specializzate sui tappeti antichi.

Oltre ad avere i giusti macchinari e prodotti per eseguire il trattamento, disporranno anche della cultura e della professionalità proprie del restauratore.

Alcuni esempi di artigiani a cui appoggiarsi possono essere GB Rugs&Tapestry in Veneto, il Laboratorio di Laura Folli in Toscana o Sipa nel Lazio.


Eliminare le macchie col faidate


Se invece il nostro tappeto non è antico ed è composto da lana o fibre sintetiche, possiamo permetterci di intervenire col faidate. Conoscere il metodo giusto di smacchiatura ed agire per tempo sono le regole principali per ripristinare la bellezza del tappeto ed evitare peggioramenti del danno.

Una macchia vecchia è sempre più difficile da togliere perché nel tempo la sostanza penetra nel tessuto e diventa un tutt'uno con la trama.

Altra regola generale è utilizzare per la smacchiatura panni dello stesso tessuto e colore del tappeto. Ad esempio panni in lana per tappeti in lana o panni chiari per tappeti chiari.

Vediamo allora come intervenire in base alle diverse tipologie di macchia più comuni.


Macchie di bevande e unto sui tappeti


Per le macchie di caffè o di vino è consigliabile l'utilizzo della glicerina, che si presenta sotto forma di liquido viscoso incolore e inodore.

Si imbeve un panno e si tampona (meglio non sfregare per evitare che le trame di colore si confondano tra loro) procedendo dall'esterno della macchia verso l'interno. Successivamente si sfrega con un panno bagnato di acqua tiepida e qualche goccia di ammoniaca. Quest'ultima va sempre diluita in acqua in soluzione al 15%.

Per macchie di liquore si usa solamente dell'acqua frizzante o selz con qualche goccia di ammoniaca (sempre in soluzione al 15%).

macchie di caffè sul tappetoLe macchie di grasso richiedono tutt'altro metodo di pulizia. Bisogna coprire la macchia con del talco e spazzolare con cura fino a quando non sarà del tutto rimosso. Successivamente si interviene sfregando l'alone di macchia rimasto con un panno imbevuto di trielina.

La trielina evapora rapidamente e non lascia tracce. Proprio a causa di questa rapida evaporazione è sempre consigliabile utilizzarla a finestre aperte così da evitare di inalarla.

La trielina è un solvente, pertanto non reagirà con la macchia facendola sparire, ma la farà sciogliere. Diventa quindi fondamentale posizionare un panno di cotone sotto il tappeto mentre si procede. Questo assorbirà l'unto, ma andrà continuamente spostato e ripiegato per offrire una superficie pulita all'unto che il tappeto lascerà trasudare man mano.


Macchie di cera sui tappeti


macchie di cera sul tappetoQuando cadono gocce di cera sul tappeto è necessario attendere che questa si solidifichi.

Si procede poi raschiando il grosso con un coltellino, mentre per gli ultimi aloni si appoggia sul tappeto della carta assorbente e si passa con un ferro da stiro caldo.

Un'alternativa al ferro da stiro è lo smacchiamento con benzina, che però va usata con estrema cautela e non va mai utilizzata su fibre artificiali e impermeabili.


Macchie di fango sui tappeti


Quando entriamo in casa con le scarpe infangate o i nostri animali che fanno avanti e indietro dal giardino sporcano il tappeto di fango bisogna attendere che questo asciughi.

Una volta secco, si spazzola e, se questo non risulta sufficiente, si smacchia con dell'acqua tiepida e qualche goccia di aceto. Attenzione però all'uso dell'aceto, che è controindicato per i tessuti sintetici.


Macchie di biro e vernice sui tappeti


macchie di inchiostro sul tappetoPer le macchie di inchiostro di biro si usa sempre acqua tiepida con qualche goccia di aceto, mentre per le macchie di vernice si bagna prima con trementina, si lascia asciugare e poi si smacchia con benzina.

Anche in questo caso, per fibre artificiali e seta la trementina va usata con cautela.

riproduzione riservata
Articolo: Eliminare macchie dai tappeti
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 8 voti.

Eliminare macchie dai tappeti: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Eliminare macchie dai tappeti che potrebbero interessarti
La cura dei tappeti

La cura dei tappeti

Fai da te - Le regole per conservare a lungo i tappeti in buono stato.
Consigli e soluzioni per eliminare le macchie dai tappeti

Consigli e soluzioni per eliminare le macchie dai tappeti

Pulizia casa - Per eliminare qualsiasi tipo di macchia dai tappeti, è possibile ricorrere a trattamenti semplici, veloci o del tutto naturali, nel pieno rispetto di tessuti e colori.
Tappeti in sisal naturali ed etnici

Tappeti in sisal naturali ed etnici

Tappeti - Se amate i materiali naturali e cercate un tappeto che sia pratico e resistente insieme, per la casa come per l'outdoor le fibre di sisal sono un'ottima scelta!

Tappeti contemporanei

Arredamento - Il tappeto come opera d?arte. Come una tela su cui dipingere composizioni a tutto tondo, plastiche, decorate da cromie fluide e texture brillanti.È

Ecco come pulire e curare i tappeti di casa: consigli e prodotti

Tappeti - Idee utili soprattutto per gli amanti dei tappeti, finalizzate alla loro cura in fase di pulizia, con diversi rimedi naturali, detergenti specifici e accessori.

Tappeti realizzati a mano, scegli quello più adatto a te

Tappeti - Anche se realizzati tecniche moderne, i nuovi tappeti hanno la qualità artigianale della tessitura a mano e le qualità di filati belli e di ultima generazione.

Dal tessile all'outdoor

Arredamento - L'evoluzione di un'azienda spagnola.

Tappeti alle pareti come quadri

Tappeti - Ormai ci sono tappeti moderni talmente belli, lavorati e particolari, da poter essere utilizzati come se fossero quadri, sia sistemati a terra, che alle pareti.

Tappeto in feltro: cura e personalizzazione

Tappeti - Qualche consiglio sulla scelta e la successiva manutenzione quotidiana e non di un tappeto in feltro, caratterizzato da forme e colori che mettono allegria in casa.
REGISTRATI COME UTENTE
295.617 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Protettivo sunseal 2
    Protettivo sunseal 2...
    24.00
  • Detergente active clean
    Detergente active clean...
    27.00
  • Antica coppia di lampade francesi laccate del
    Antica coppia di lampade francesi...
    1800.00
  • Protettivo sunseal per
    Protettivo sunseal per...
    47.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.