• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Al via Edit Napoli 2020, la rassegna che fonde design e artigianato

Inaugura Edit Napoli 2020 nel Complesso di San Domenico Maggiore. La rassegna punta sull'incontro tra la creatività del design e la perizia tecnica dell'artigianato
Pubblicato il

Edit Napoli: il design inconra l'artigianato


Creatività applicata al design, soprattutto quello di interni, nella seconda edizione di Edit Napoli.

Sarà la città di Partenope il lungo dove si daranno appuntamento i creativi e gli appassionati di design dal 16 al 18 ottobre negli spazi del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore.

Il concept del progetto porta la firma di Domitilla Dardi, curatrice e storica del design, e di EmiliaPetruccelli, buyer e imprenditrice. Insieme hanno creato un momento per dare spazio alla fusione tra idee e produzione artigiana. Questo il mood di Edit.

Settanta gli espositori presenti alla kermesse che vanta anche la presenza di brand italiani consolidati come Botteganove De Castelli Fabscarte, Forma&Cemento o gli internazionali Alvaro Catalàn de Ocòn e Nigel Coates.

Edit Napoli 2020
Ma edit Napoli vuole dare soprattutto spazio ai giovani, con la sezione Seminario che raccoglie in una delle sale del Complesso le creazioni di designer under 30 e di brand neonati, con meno di tre anni di storia.

Tra i progetti in esposizione si segnala OOH, il cui nome è un chiamo riferimento all'esclamazione di stupore dei bambini di fronte a qualcosa che desti in loro meraviglia. Parliamo della collezione nata dall'unione sinergica di due giovani designer: Gala Rotelli e Orsola Fontana.
Piccoli oggetti per la casa in vetro soffiato dalle forme inusitate e alternanza di trasparenze e policromie.

Edit Napoli: in esposizione la collezione OOH
Come sappiamo Edit Napoli non è solo un luogo fisico delle esposizioni ma anche un'etichetta, Made in Edit, che investe su un leit motive: la fusione perfetta tra creatività e artigianato. L'esclusiva collezione ORA fa parte del marchio e declina in una serie di prodotti, una differente idea di wellness.

Questa edizione si scorpora di tanti altri eventi collaterali che fanno di Napoli un teatro da visitare e gustare tutto. Il Teatro San Carlo ospiterà le collezioni di Martino Gamper per Moroso e di Andrea Anastasio per Foscarini. Al Museo Archeologico sarà possibile visitare Aritmia, la mostra personale di Anastasio, a cura di Alessandro Rabottini.

È dell'edizione 2020 EDIT Podcast, sei episodi a cura del giornalista Paolo Ferrarini per raccontare attraverso interviste ai protagonisti, l'evoluzione del design d'autore. Per tutti i design addicted che non hanno la possibilità di raggiungere la fiera sarà ugualmente possibile connettersi tramite il network grazie alle business room dedicate.

riproduzione riservata
Edit Napoli 2020 fonde design e artigianato
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti