Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Ecodesign

Precise direttive europee definiscono le caratterfistiche dei prodotti connessi all'energia.
- NEWS Normative
ecodesign

euIl Decreto Legislativo n° 14 del Febbraio 2011, come indicato dalla direttiva europea 2009/125/CE, il cui testo è andato in vigore dal 23.03.2011, ha definito una serie di specifiche che devono essere soddisfatte dai prodotti connessi all'energia.

Per prodotto connesso all'energia si intende un qualsiasi bene, che abbia un impatto sul consumo energetico durante l'utilizzo, che viene immesso sul mercato anche come parte singola di un prodotto più complesso costituito da più parti; sia nel caso che le prestazioni ambientali possono essere valutate, per la singola parte in maniera indipendente, sia nel caso che le prestazioni sull'ambiente delle singole parti devono essere valutate in un prodotto più complesso.

Nelle definizioni del Decreto, in particolare, si specificano alcuni concetti fondamentali come: fabbricante, mandatario, materiali, progetti, etc.


Definizioni del D.L. 14



Il fabbricante ossia la persona fisica o giuridica che fabbrica i prodotti, responsabile della conformità al decreto del prodotto ed è identificato da un nome o marchio; in mancanza di un fabbricante ,secondo tale definizione è considerato fabbricante la persona fisica o giuridica che immette sul mercato il prodotto.

Il mandatario è la persona fisica o giuridica, con domicilio o sede nel territorio comunitario, che ha ricevuto dal fabbricante un mandato scritto per espletare totalmente o parzialmente a suo nome gli obblighi e le formalità connessi al decreto; l'importatore è la persona fisica o giuridica, con domicilio o sede nel territorio comunitario, che immette sul mercato comunitario un prodotto proveniente da un Paese terzo.


I materiali sono tutti i materiali impiegati durante il ciclo di vitagreen dei prodotti, mentre la progettazione del prodotto è la serie di processi che trasformano le specifiche giuridiche, tecniche, di sicurezza, funzionali, di mercato o di altro genere cui il prodotto deve ottemperare nelle specifiche tecniche dello stesso; l'aspetto ambientale è un elemento o una funzione di un prodotto suscettibile di interagire con l'ambiente durante il suo ciclo di vita.

L'impatto ambientale è qualsiasi modifica all'ambiente derivante in tutto o in parte dai prodotti durante il loro ciclo di vita; quest'ultimo descrive gli stadi consecutivi e collegati di un prodotto dal suo impiego come materia prima allo smaltimento definitivo.

il riutilizzo è una qualsiasi operazione mediante la quale un prodotto o i suoi componenti, giunti al termine del loro primo uso, sono utilizzati per lo stesso scopo per il quale sono stati concepiti, incluso l'uso continuato di un prodotto, conferito a punti di raccolta, distributori, riciclatori o fabbricanti, nonché il riutilizzo di un prodotto dopo la rimessa a nuovo; il riciclaggio è lo specifico processo di produzione di materiali di rifiuto per lo scopo originario o per altri scopi, da tale processo è escluso il recupero di energia.

mondoIl recupero di energia è l'uso dei rifiuti combustibili quale mezzo per produrre energia attraverso l'incenerimento diretto con o senza altri rifiuti ma con recupero del calore; il recupero è una qualsiasi operazione il cui principale risultato sia di permettere ai rifiuti di svolgere un ruolo utile, sostituendo altri materiali che sarebbero stati altrimenti utilizzati per assolvere una particolare funzione, o di prepararli ad assolvere tale funzione, all'interno dell'impianto o nell'economia in generale, ai sensi della parte quarta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni.

Per rifiuto si intende una qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfa o ha deciso o ha l'obbligo di disfarsi ai sensi della Parte Quarta del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

riproduzione riservata
Articolo: Ecodesign
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Ecodesign: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
335.246 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Ecodesign che potrebbero interessarti


Ecodesign: il nuovo decreto

Normative - L'Italia recepisce le linee guida dell'Unione Europea sull'ecodesign e i nuovi scenari per una progettazione ecosostenibile.

Ecodesign con l'arredo in cartone

Divani e poltrone - Un materiale povero come il cartone, diventa la base per elementi di arredo moderno e di stile grazie alle tecnologie moderne ed al talento dei designer.

Ecodesign, CE

Normative - Il noto simbolo CE, visibile su tanti prodotti disponibili in commercio, identifica la conformità alla direttiva 125/2009/CE ed ai suoi dettami complessivi.

Energy label per l'aspirapolvere

Aspirapolvere - L'etichettatura energetica del floor care porta una ventata di trasparenza in un mercato ricco ma polverizzato. Nel 2017 scatterà il prossimo step della normativa.

Caldaie e pompe di calore: la nuova etichetta energetica

Leggi e Normative Tecniche - In vigore da pochi giorni le nuove norme europee sull'etichettatura degli impianti di riscaldamento per la casa, delle pompe di calore e delle soluzioni ibride.

Illuminazione a risparmio energetico: il LED sostituisce le lampade alogene

Lampade a sospensione - Anche in Italia, come negli altri Paesi della UE, presto spariranno dal commercio le lampade alogene in favore di un'illuminazione led a risparmio energetico.

Premio Innovazione Amica Ambiente 2021: ecco i vincitori italiani

Soluzioni progettuali - Un riconoscimento per tutte le innovazioni volte a ridurre gli impatti ambientali. Tra le eccellenze italiane, pareti verdi ed ecopelle ricavata da cactus e arance

Biofotovoltaico: la tecnologia che usa la fotosintesi per convertire l'energia solare in elettricità

Impianti rinnovabili - Ricalcando il meccanismo della fotosintesi clorofilliana, la tecnologia del biofotovoltaico potrebbe riuscire a produrre energia illimitata e a zero emissioni

Ecosostenibile e innovativo: due imperativi delle nuove sedie di design

Tavoli e sedie - Le sedie design realizzate con materiali riciclati (e riciclabili) sono tra le protagoniste dell'ecodesign. Scopriamo insieme alcuni dei modelli più interessanti