Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale?

In questo articolo viene approfondita la questione relativa alla possibilità, per ogni condomino, di chiedere la formazione di un regolamento condominiale giudiziale.
12 Febbraio 2013 ore 13:45 - NEWS Regolamento condominiale


Regolamento condominiale giudiziale In questo articolo approfondiremo la questione relativa alla possibilità, per ogni condomino, di chiedere la formazione di un regolamento condominiale giudiziale.

In poche parole: possono i condomini domandare ad un giudice di dotare la loro compagine di un regolamento?

Per le tabelle millesimali, qualunque sia il numero dei partecipanti al condominio, pare non possano sollevarsi dubbi (cfr. Trib. di Trapani 28 febbraio 2008).


In buona sostanza ci siano due o duecento condomini, ognuno di essi può rivolgersi all'Autorità Giudiziaria, chiamando in causa i propri vicini, per chiedere che essa provveda alla formazione di tabelle millesimali .

Scopo precipuo di quest'azione è la possibilità di un corretto funzionamento dell'assemblea nonché, e forse soprattutto, una corretta ripartizione delle spese tra tutti i comproprietari.
Siccome le tabelle sono un allegato del regolamento, logica imporrebbe che così come si può domandare la loro formazione giudiziale, allo stesso modo può chiedersi la formazione giudiziale del regolamento.


La situazione non è così chiara


Il Tribunale di Trapani, si tratta allo stato dell'unica sentenza nota in materia, ha avuto modo di affermare che in tema di regolamento condominiale , l'art. 1138 c.c. ne sancisce l'obbligatorieta' soltanto laddove il numero dei condomini sia superiore a dieci.

Ne deriva che, al di sotto del limite previsto dalla norma, l'esistenza e l'adozione del regolamento è facoltativo e rimesso alla volonta' dell'assemblea.

Da tale previsione normativa, la dottrina e la giurisprudenza hanno fatto derivare l'esistenza di un limite al sindacato dell'Autorita' giudiziaria, che puo' intervenire soltanto ove risulti un'inerzia, contra lege, dell'assemblea ovvero il regolamento adottato sia contrastante con le prescrizioni normative
(Trib. Trapani 28 febbraio 2008).

Da questa pronuncia sembrerebbe potersi desumere che la formazione del regolamento condominiale giudiziale è possibile solamente in qui casi in cui è obbligatorio che la compagine si doti di un regolamento.

Ciò per quanto concerne la posizione della giurisprudenza.

E la dottrina, come la vede?
Regolamento giudizialeÈ divisa.

Secondo un autore
, in materia di approvazione del regolamento ove a tanto non provveda l'assemblea, i singoli condomini possono ricorrere all'autorità giudiziaria, per la formazione giudiziale del regolamento. Allo stesso modo, ove l'assemblea respinga la proposta del singolo condomino di adottare il regolamento, quest'ultimo può ricorrere all'autorità giudiziaria (Rezzonico, Manuale del condominio, IlSole24Ore, 2008).

A parere di altra dottrina, invece, non può il giudice formare il regolamento anche perché, mentre l'art. 1129 c.c. gli accorda poteri sostitutivi dell'assemblea che trascuri la nomina dell' amministratore l'art. in esame (l'art. 1138 c.c. n.d.A.) non fa altrettanto (Branca, Comunione Condominio negli edifici, Zanichelli 1982).

La riforma di recente approvazione, ossia la legge n. 220/2012, non risolve il problema.

riproduzione riservata
Articolo: È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale?
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 2 voti.

È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale?: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Luisa
    Luisa
    Lunedì 25 Marzo 2013, alle ore 19:27
    Domanda: ci si puo' rappresentare da soli , senza l'assistenza di un avvocato, al fine di richiedere la revisione delle tabelle millesimali al giudice?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.394 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano È possibile la formazione di un regolamento condominiale giudiziale? che potrebbero interessarti


Revisione tabelle millesimali senza unanimità

Tabelle millesimali - Con la sentenza 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Cassazione sarà sufficiente la maggioranza in assemblea per avere la revisione delle tabelle millesimali.

Chi paga la revisione delle tabelle millesimali?

Tabelle millesimali - Chi paga la parcella del tecnico incaricato della revisione e modificazione delle tabelle millesimali dopo dei lavori di ridistribuzione spazi interni in un appartamento?

Tabelle millesimali giudiziali

Tabelle millesimali - La formazione delle tabelle millesimali può essere anche domandata al giudice competente, ossia al Tribunale, ma in questo caso essa avranno valore solo per il futuro.

Spese condominiali: le tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Le tabelle millesimali sono uno strumento indispensabile per la corretta gestione del condominio ed alla loro approvazione si può giungere in tre diversi modi.

Approvazione delle tabelle millesimali e conferme dalla Cassazione

Tabelle millesimali - L'approvazione delle tabelle millesimali,se conformi ai criteri legali di ripartizione delle spese,può avvenire con votazione a maggioranza.

Nuove conferme e vecchi dubbi riguardo alle tabelle millesimali

Tabelle millesimali - Per l'approvazione e revisione di tabelle millesimali è sufficiente una deliberazione assembleare approvata con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti.

Tabelle millesimali

Condominio - Le tabelle millesimali servono a ripartire le spese condominiali in modo proporzionale alla superficie e alle caratteristiche delle singole unità immobiliari.

Sentenza Cassazione n. 18477 del 9 agosto 2010

Condominio - Con la recente sentenza n. 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Corte di Cassazione si fa finalmente un po? di chiarezza riguardo alla questione

Revisione tabelle millesimali

Condominio - Con una sentenza del 2010, la n. 3001 del 10 febbraio, la Corte di Cassazione si è occupata di tabelle millesimali per la ripartizione delle spese condominiali.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img sandro1965-
Buongiorno, siamo 5 fratelli e sorelle e siamo proprietari di una piccola palazzina (familiare) con 10 appartamenti (termoautonomi e senza ascensore) dislocati su 3 piani e...
sandro1965- 07 Dicembre 2020 ore 13:41 2
Img plbgmc@gmail.com
Caso reale. Fabbricato unifamiliare originariamente costituito da PT (tre vani contigui)) con apertura su strada comunale e ad essa adiacente un portone di ferro che immette su...
plbgmc@gmail.com 03 Settembre 2020 ore 18:55 2
Img arcplac
Ho richiesto il cambio di destinazione d'uso di un locale accessorio indiretto, locale di sgombero annesso all'abitazione posta al primo piano, ubicato nel cortile condominiale,...
arcplac 22 Luglio 2020 ore 12:03 4
Img letymass
Buonasera, ho una casa in campagna accatastata A/4 alla quale è attaccata un’altra casa di 4 piani mai ristrutturata sempre di mia proprietà ed accatastata C/2...
letymass 05 Giugno 2020 ore 18:26 3
Img apache7
Buongiorno vorrei chiedere un vs parere. Starei per acquistare una seconda casa vicino al mare come investimento da poter locare d'estate, la mia disponibilità non è...
apache7 18 Maggio 2020 ore 15:49 3