Domande frequenti bonus mobili

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali
Chiarimenti da una circolare dell'Agenzia delle Entrate relativamente al bonus mobili, la detrazione fiscale prevista per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.
19 Marzo 2014 ore 11:17
Arch. Sara Martinelli

Bonus mobili


bonus mobili: divanoCon l'entrata in vigore del Decreto Legge n. 63 del 4 giugno 2013 e la sua successiva conversione in Legge (L. 90 del 3 agosto 2013), è stato introdotto il cosiddetto bonus mobili.

Si tratta di una detrazione fiscale per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici finalizzati all'arredo di immobili per i quali si sta già beneficiando della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie. La percentuale di detrazione per mobili ed elettrodomestici è pari al 50% ed è da calcolare su una spesa massima di 10.000 euro.

L'articolo del decreto che introduce il bonus mobili ha però sollevato numerosi dubbi inerenti le sue possibilità di applicazione. La circolare n.29/E del 18.09.2013 dell'Agenzia delle Entrate ne ha chiariti molti, ma, come vedremo, ne ha anche sollevati altri.


Quali interventi edilizi costituiscono presupposto per il bonus mobili?


Il comma 2 del decreto 63/2013 ritiene presupposto per il bonus mobili gli interventi di cui al comma 1 del medesimo decreto. Al comma 1 gli interventi non sono però elencati. Per individuarli ci si affida ad un riferimento normativo: articolo 11, comma 1 del decreto legge 22 giugno 2012 n.83, convertito nella legge 7 agosto 2012 n.134, articolo che a sua volta rimanda al all'articolo 16bis, comma 1 del decreto del presidente della repubblica 22 dicembre 1986 n.917. Seguendo i riferimenti normativi, sembrerebbe siano presupposto per il bonus mobili tutti gli interventi che possono beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie.

Tuttavia la circolare n.29/E del 18.09.2013 dell'Agenzia delle Entrate, circolare che interpreta la normativa sulle detrazioni fiscali ed in particolare il Decreto Legge n. 63 del 4 giugno 2013, elenca al punto 3.2 gli interventi edilizi che sono presupposto per il bonus mobili:

- interventi di manutenzione ordinaria effettuati sulle parti comuni di un edificio residenziale;

- interventi di manutenzione straordinaria effettuati sulle parti comuni di un edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali;

- interventi di restauro e di risanamento conservativo effettuati sulle parti comuni di un edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali;

- interventi di ristrutturazione edilizia effettuati sulle parti comuni di un edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali;

- interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell'immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, sempreché sia stato dichiarato lo stato di emergenza;

- interventi di restauro e di risanamento conservativo, e di ristrutturazione edilizia riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, che provvedano entro sei mesi dal termine dei lavori alla successiva alienazione o assegnazione dell'immobile.

Sorge così un dubbio. Cosa ne è di quegli interventi classificabili come manutenzione ordinaria ed eseguiti su singole unità immobiliari residenziali che possono beneficiare della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie (come ad esempio la sostituzione del tubo del gas)? Danno diritto o meno anch'essi al bonus mobili? Analizzando la normativa sembrerebbe che possano dare diritto al bonus mobili, leggendo invece la circolare dell'Agenzia delle Entrate risulta invece di no.

A coloro che si trovano in tale situazione consiglio allora di rivolgere un interpello alla direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate. L'Agenzia delle Entrate è tenuta a rispondere entro 120 giorni e tale risposta ha un valore notevole poiché gli uffici dell'Agenzia non potranno in seguito emettere atti sanzionatori difformi dalla risposta fornita in sede di interpello. L'interpello diviene così uno strumento da utilizzare in modo preventivo per chiarire dubbi relativi alla propria situazione specifica e procedere senza timore di commettere sbagli.

A parte il dubbio sopra descritto, la circolare n.29/E del 18.09.2013 dell'Agenzia delle Entrate fornisce numerosi chiarimenti sulla normativa. Uno fra questi è la data a partire dalla quale gli interventi edilizi devono essere stati pagati per potersi configurare presupposto per il bonus mobili: 26 giugno 2012, cioè la data in cui è stata innalzata la percentuale delle detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie da 36% a 50%. Se gli interventi di ristrutturazione sono stati pagati prima del 26 giugno 2012, non è possibile ora beneficiare del bonus mobili.

È importante specificare che l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici è agevolabile anche se detti beni siano destinati all'arredo di un ambiente diverso da quelli oggetto di interventi edilizi. Ad esempio, se ristrutturo il bagno, posso beneficiare del bonus mobili per l'acquisto del tavolo della cucina.


È possibile sostenere le spese per i mobili prima di quelle per la ristrutturazione?


bonus mobili: letto e comodiniSi, è possibile. È però importante che alla data di acquisto dei mobili e degli elettrodomestici siano già stati iniziati i lavori di ristrutturazione. Ciò è dimostrabile dalla data che compare sulla Comunicazione di inizio lavori da presentare in Comune.

Nei casi in cui per l'intervento edilizio non siano richieste abilitazioni o comunicazioni in Comune, può far fede la data di inizio lavori scritta sulla comunicazione all'ASL, o se anche quest'ultima non è richiesta dalla normativa, è possibile stilare un'autocertificazione (la cosiddetta dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa ai sensi dell'art. 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445).


Quali beni possono beneficiare del bonus mobili?


La detrazione riguarda l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica.

La circolare elenca a titolo esemplificativo alcuni mobili agevolabili: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione che costituiscano un necessario complemento d'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.

Non sono invece agevolabili porte interne, pavimentazioni (ad esempio parquet), tende e tendaggi e tutti gli altri complementi d'arredo.

Per quanto riguarda invece i grandi elettrodomestici, vengono citati: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.


Quando è necessario sostenere le spese di mobili ed elettrodomestici?


Possono beneficiare del bonus mobili le spese sostenute dal 6 giugno 2016 fino al 31 dicembre 2016 compreso, sempre tenuta presente la necessità che i lavori di ristrutturazione siano già stati avviati.


Può beneficiare del bonus mobili l'acquisto di mobili usati?


No, non è possibile. Può accedere all'incentivo solo l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi.


Come bisogna effettuare i pagamenti?


bonus mobili: cucina ed elettrodomesticiI contribuenti che intendono beneficiare del bonus mobili devono eseguire i pagamenti mediante bonifici bancari o postali, con le medesime modalità previste per i pagamenti di lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati.

Sui bonifici deve quindi risultare il codice fiscale del beneficiario della detrazione, il codice fiscale o partita iva del soggetto a cui viene effettuato il pagamento e il riferimento alla detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie.

Solamente per il bonus mobili è possibile anche sostenere i pagamenti mediante carte di credito o carte di debito. Farà fede la data di pagamento riportata sulla ricevuta di avvenuta transazione e non quella del giorno di addebito sul conto corrente.

Non sono invece ammesse diverse modalità di pagamento da quelle descritte, ad esempio assegni bancari, contanti o altro ancora.

riproduzione riservata
Articolo: Domande frequenti bonus mobili
Valutazione: 4.45 / 6 basato su 29 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Domande frequenti bonus mobili: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Vincenzo
    Vincenzo
    Venerdì 23 Giugno 2017, alle ore 17:54
    Nel maggio 2014 ho eseguito, presentando al comune regolare CILA, lavori di rifacimento pavimentazione esterna, sostituzione infissi esterni (da alluminio a PVC) e messa a norma del impianto elettrico, usufruendo dei bonus fiscali del 50%
    In questi giorni (giugno 2017) dovrei acquistare dei mobili per la stessa abitazione di cui sopra e vorrei domandarvi se ho diritto ai bonus fiscali del 50% .
    rispondi al commento
  • Diego Ambrosini
    Diego Ambrosini
    Giovedì 29 Dicembre 2016, alle ore 12:33
    Ho acquistato casa e devo fare dei piccoli lavori di ristrutturazione senza particolari comunicazionia al comune ( un controsoffitto, spostare delle prese elettriche e degli scarichi, mettere una pompa di calore) e devo acquistare la cucina con i relativi elettrodomestici.
    Vorrei utilizzare il bonus mobili.
    Che documentazione devo predisporre e a chi devo inviarla ?
    rispondi al commento
  • Alex-alex
    Alex-alex
    Martedì 25 Ottobre 2016, alle ore 19:50
    Buonasera,Riguardo al bonus mobili con detrazione al 50% in caso di ristrutturazione, non avendo una limitazione di tempo, i mobili acquistati grazie alla ristrutturazione possono essere ceduti ad un altra persona risedente in un immobile differente da quello in ristrutturazione?Non so se mi sono spiegato bene. Se acquisto una cucina e tra un anno voglio cambiarla o regalarla posso farlo?Grazie
    rispondi al commento
  • Lorenzo
    Lorenzo
    Martedì 25 Ottobre 2016, alle ore 06:52
    Sto ultimando una ristrutturazione ed ora vorrei comprare dei mobili; se entro il 31-12 pago un acconto ed il rimanente lo salderò ad inizio 2017, potrò portare in detrazione l'acconto usufruendo del bonus mobili?
    rispondi al commento
  • Salvatore Milluzzo
    Salvatore Milluzzo
    Giovedì 6 Ottobre 2016, alle ore 08:26
    Buongiorno, vorrei sapere come devo comportarmi per l'acquisto dei mobili che dovranno usufruire della detrazione.
    Il venditore mi ha chiesto un acconto, di cui ha emesso fattura senza riportare la descrizione della merce perche' la fattura con la descrizione avverra' dopo la consegna.
    E' possibile che paghi questo acconto con bonifico e poi il saldo ad emissione della fattura finale?
    O avro' problemi con il fisco?
    S Milluzzo
    rispondi al commento
    • Antoro82
      Antoro82 Salvatore Milluzzo
      Domenica 18 Giugno 2017, alle ore 16:23
      Ho il tuo stesso problema, come hai risolto ?
      rispondi al commento
      • Sara.m.
        Sara.m. Antoro82
        Lunedì 19 Giugno 2017, alle ore 10:51
        Suppongo che nella descrizione della fattura ci sia per lo meno scritto "acconto per fornitura mobili o elettrodomestici", altrimenti non avrebbe proprio senso come fattura perchè un minimo di informazioni sulla prestazione eseguita va riportato. In tal caso non ci sono problemi ai fini del bonus mobili, sempre che la descrizione completa avvenga con la fattura di saldo.
        rispondi al commento
  • Ana May
    Ana May
    Mercoledì 22 Giugno 2016, alle ore 00:00
    Ho comprato mobili per bagno questo anno ma ho pagato con bancomat. Posso ottenere il bunos mibili con questo tipo di pagamento ?
    rispondi al commento
  • Elena Zannini
    Elena Zannini
    Lunedì 13 Giugno 2016, alle ore 14:57
    Siamo una coppia sposata e abbiamo appena comprato casa e la stiamo arredando.

    Siamo in separazioni dei beni e la casa l'ha acquistata mio marito come unico intestatario.

    Lui è del 08/1981 e io del 1986,  usufruiremo comunque delle detrazione ?
    rispondi al commento
  • Angelo
    Angelo
    Venerdì 3 Giugno 2016, alle ore 12:25
    Ho effettuato dei lavori di ristrutturazione edilizia nel 2013 e per i quali sto usufruendo della detrazione per il bonus mobili (5000,00 euro diviso in 10 anni).

    La pratica edilizia è stata chiusa nello stesso anno. Quest'anno ho effettuato dei nuovi lavori di ristrutturazione.

    Posso ri-ottenere il bonus mobili anche questa volta ?

    Quanto è possibile detrarre al massimo ?

    Angelo
    rispondi al commento
  • Giordanolucchi
    Giordanolucchi
    Mercoledì 11 Novembre 2015, alle ore 12:48
    Buongiorno,vorrei sapere se grandi elettrodomestici acquistati nel 2015 possono usufruire del bonus mobili, se la ristrutturazione dell'appartamento è stata eseguita nel 2014 ed è già stata messa in detrazione con il 730/2015.Grazie mille, Giordano
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Giordanolucchi
      Martedì 24 Novembre 2015, alle ore 14:53
      Sì, è certamente possibile. La ristrutturazione deve essere cominciata però successivamente al 6 giugno 2013.
      rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Domande frequenti bonus mobili che potrebbero interessarti
Trasferimento del bonus mobili

Trasferimento del bonus mobili

Bonus mobili e detrazione per lavori di ristrutturazione edilizia sono connessi tra loro ma c'è un'importante differenza tra le due riguardante il trasferimento...
Bonus casa: le novità della Legge di Bilancio 2018

Bonus casa: le novità della Legge di Bilancio 2018

Appena pubblicato il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 con le novità economiche e fiscali più importanti anche per chi effettuerà dei lavori in casa...
Il bonus mobili nel 730/2015

Il bonus mobili nel 730/2015

Il bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per l'arredo di casa, è fruibile se indicato nel modello 730/2015.
Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide on line sulle detrazioni fiscali per la casa, la detrazione 50% per la ristrutturazione e al 65% per la riqualificazione.
Arriva il bonus verde, la detrazione fiscale per sistemare terrazze e giardini

Arriva il bonus verde, la detrazione fiscale per sistemare terrazze e giardini

Tra le novità della Legge di Bilancio c'è il bonus verde, ovvero, la possibilità di detrarre una parte delle spese sostenute per riqualificare il verde privato.
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.182 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
282.641 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Bialetti 0b7gr047 speciale petra vera casseruola con grill, gestire, silicio, alluminio, 47 x 29 cm
      Bialetti 0b7gr047 speciale petra...
      34.31
    • Bosch sms46ki01e
      Bosch sms46ki01e...
      499.00
    • Braun - lamina serie 1000 cruzer
      Braun - lamina serie 1000 cruzer...
      15.00
    • Pannello solare termico cordivari panarea 200 lt naturale detrazione fiscale
      Pannello solare termico cordivari...
      999.00
    • Stella bianca affilacoltelli panther - diversi formati
      Stella bianca affilacoltelli...
      5.20
    • Ariete 981
      Ariete 981...
      47.00
    • Serramenti pvc
      Serramenti pvc...
      210.00
    • Cucina nuova
      Cucina nuova...
      1690.00
    • Allarme Casa Wireless Kit 249 Iron Progesty Pstn
      Allarme casa wireless kit 249 iron...
      299.00
    • Infissi talglio-termico
      Infissi talglio-termico...
      230.00
    • Porta blindata palermo
      Porta blindata palermo...
      1000.00
    • Cucina 3 metri
      Cucina 3 metri...
      2390.00
    • Climatizzatore condizionatore inverter midea mod. mission wf 35 12000 btu classe a+++ (wifi optional)
      Climatizzatore condizionatore...
      360.00
    • Kenwood elettrodomestici kcc9068s silver
      Kenwood elettrodomestici kcc9068s...
      1.35
    • Beper waffle maker a cuore - linea party
      Beper waffle maker a cuore - linea...
      25.00
    • Ariete yogurtiera yogurtella 620
      Ariete yogurtiera yogurtella 620...
      37.57
    • Berghoff gl 1399874 posate, affilacoltelli 20 cm
      Berghoff gl 1399874 posate,...
      33.08
    • Kenwood kvl4115s
      Kenwood kvl4115s...
      386.00
    • Piedistallo tv lcd plasma standard
      Piedistallo tv lcd plasma standard...
      74.90
    • Mercatino dell' usato Milano e dintorni
      Mercatino dell' usato milano e...
      1.00
    • Traslochi modifiche mobili Milano
      Traslochi modifiche mobili milano...
      250.00
    • Rifacimento intonaco Bologna e provincia
      Rifacimento intonaco bologna e...
      29.00
    • Soppalco di cartongesso Roma
      Soppalco di cartongesso roma...
      120.00
    • Lampada led goccia opale
      Lampada led goccia opale...
      2.15
    • Saeco hd8423-11
      Saeco hd8423-11...
      79.00
    • Ariete 187 2waffle(s) piastra per waffle
      Ariete 187 2waffle(s) piastra per...
      24.00
    • Nrs healthcare nrs 3-in-1 elettrico può e apribottiglie plus affilacoltelli
      Nrs healthcare nrs 3-in-1...
      29.41
    • Beper waffle maker a cuore
      Beper waffle maker a cuore...
      24.90
    • Braun - lamina 11-b serie 1
      Braun - lamina 11-b serie 1...
      15.00
    • Teesa tsa0100 affilacoltelli elettrico
      Teesa tsa0100 affilacoltelli...
      31.32
    • Deviatore IMQ di FEB
      Deviatore imq di feb...
      1.30
    • Kit 2 ante per cancelli
      Kit 2 ante per cancelli...
      428.90
    • Quadro elettrico incassato Gewiss
      Quadro elettrico incassato gewiss...
      125.65
    • Climatizzatore monosplit Hisense
      Climatizzatore monosplit hisense...
      466.15
    • Posa di gres porcellanato Roma e dintorni
      Posa di gres porcellanato roma e...
      27.00
    • Ristrutturazione cucina Bologna e provincia
      Ristrutturazione cucina bologna e...
      2500.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Immobiliare.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Onlywood
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 68.00
foto 1 geo Udine
Scade il 10 Maggio 2018
€ 800.00
foto 3 geo Taranto
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 50.00
foto 2 geo Livorno
Scade il 30 Novembre 2017
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
103449
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok