Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Detrazione canone affitto con il modello 730 del 2019

NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali18 Giugno 2019 ore 11:41
Hai un canone da pagare? Nella dichiarazione dei redditi è possibile detrarre le spese sostenute per il contratto di locazione. Vediamo come si deve procedere.

Come detrarre l’affitto di casa dal modello 730


Anche quest’anno le spese sostenute per pagare l’affitto potranno essere portate in detrazione nel modello 730/2019 sia precompilato che ordinario. Le modalità di detrazione nella denuncia dei redditi dipendono da alcune variabili, innanzitutto la tipologia del contratto di locazione e il reddito percepito dal contribuente.
Per poter beneficiare del rimborso IRPEF pari al 19% della spesa sostenuta, è bene subito chiarire che è necessario disporre di un contratto di locazione regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate.

Le spese che il contribuente potrà portare in detrazione dovranno essere riportate nel quadro E rigo E71-E72 del modello 730. Sarà necessario indicare i dati relativi al contratto d’affitto con relativa tipologia contrattuale e i dati relativi agli inquilini.

Detrazione affitto
A chi spetta la detrazione nel modello 730/2019?
Oltre che gli inquilini titolari di contratti di locazioni relativi ad abitazioni principali, potranno fruire della detrazione fiscale, con maggiori vantaggi, i lavoratori che hanno trasferito la residenza, gli studenti fuori sede e i giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni.

La detrazione spetta sia per i contratti di locazione a canone libero che per quelli a canone concordato. Di seguito analizzeremo più nel dettaglio le singole fattispecie, soffermandoci su importi e limiti applicati. Le istruzioni per la compilazione del modello 730 restano invariate rispetto allo scorso anno e saranno consultabili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.


Detrazione affitto abitazione principale


Ai fini della detrazione affitto 730 il contribuente titolare del contratto d’affitto potrà ottenere un rimborso sulle spese sostenute nell’anno d’imposta 2018 qualora riguardino l’abitazione principale.

Si intende a tal fine l’abitazione nella quale il contribuente o i suoi familiari hanno stabilito la dimora abituale.

L’importo della spesa che dovrà essere riportato nel modello 730 è stabilito in misura forfettaria in funzione del reddito percepito dal contribuente:

- 300 euro se il reddito complessivo non è superiore a 15.493,71 euro;

- 150 euro se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,71 euro.

Modello 730 e affitto
Gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale dovranno compilare il quadro E71 codice 1.
La detrazione deve essere ripartita in funzione del numero dei cointestatari del contratto di locazione. Nel caso di coniugi cointestatari del contratto d’affitto, la detrazione per ciascuno sarà pari al 50% del canone versato.

Per quanto concerne la documentazione che dovrà essere debitamente conservata per beneficiare dello sconto fiscale, si cita innanzitutto il contratto di locazione regolarmente registrato e l’autocertificazione con la quale il contribuente attesta che l’unità immobiliare presa in affitto è stata adibita ad abitazione principale.

In caso di affitto di alloggio adibito ad abitazione principale c’è un altro elemento da prendere in considerazione; si tratta della tassazione applicata al padrone di casa , se ordinaria o cedolare secca.

In quest’ultimo caso, si avrà una misura pari a 495 euro per un reddito non superiore a 15.493,71 euro e 247 euro se il reddito è compreso tra i 15.493,71 e 30.987,41 euro.
Il questo caso si potrà richiedere la detrazione fiscale compilando il rigo E71 cod 2.
Nel caso in cui il contratto stipulato sia a canone concordato avremo gli stessi importi previsti per i contratti a cedolare secca come sopra riportato.


Detrazione canone affitto giovani


Per i giovani che hanno un’età compresa tra i 20 e i 30 anni è possibile portare in detrazione una spesa relativa a canone d’affitto pari a 991,60 euro se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro.

Detrazione canone affitto
Per poter fruire dello sgravio fiscale è sufficiente che il requisito dell’età sussista per una parte del periodo di imposta. Per beneficiare della detrazione fiscale l'interessato dovrà compilare il rigo E71 cod. 3.

Anche in questo caso il titolare del contratto d'affitto dovranno conservare con attenzione il contratto regolarmente registrato e l'autocertificazione con la quale si attesta che l'alloggio è destinato ad abitazione principale.

La possibilità di detrarre il canone sussiste per i primi tre anni a far data dal giorno della stipula del contratto di locazione.


Detrazione affitto studenti universitari fuori sede


Anche gli studenti universitari fuori sede potranno portare in detrazione il 19% del canone d’affitto sostenuto con il limite di 2.633 euro.

Con la legge di Bilancio dello scorso anno i requisiti per poter fruire dello sconto fiscale sono stati allargati. Sono infatti ammessi al beneficio anche gli studenti fuori sede che abbiano preso in affitto un immobile nella stessa provincia di residenza. Il luogo di residenza e il Comune dove è situata l’università si devono trovare a una distanza pari ad almeno 100 km.
Tale distanza si riduce a 50 km nel caso si viva in zona montana o disagiata.

Il principio che sta alla base del riconoscimento del diritto alla detrazione, è il costo eccessivo per il trasporto tra il domicilio del nucleo familiare e la sede universitaria.


Detrazione canone locazione per lavoratore che trasferisce la residenza


Il lavoratore dipendente che ha dovuto trasferire la sua residenza per motivi di lavoro potrà fruire di una detrazione pari a:

- 991,60 euro nel caso in cui il reddito complessivo non superi i 15.493,71 euro;

- 495,80 euro qualora il reddito complessivo sia compreso tra 15.493,71 euro e 30.987,41 euro.

Il lavoratore deve essere titolare di un contratto di locazione avente a oggetto un immobile adibito ad abitazione principale. Qualora il lavoratore dipendente cessi di essere tale, la detrazione non spetterà più a partire dal periodo di imposta successivo a quello in cui è venuto meno tale inquadramento.

Un aspetto da sottolineare è che le detrazioni non possono essere cumulate qualora la situazione soggettiva del contribuente sia riconducibile a più di una delle fattispecie prospettate.
Egli dovrà scegliere la soluzione che ritenga migliore. Qualora invece nel corso dell’anno dovessero mutare le situazioni in cui si viene a trovare, si potrà fruire di più detrazioni.

riproduzione riservata
Articolo: Detrazione canone affitto
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Detrazione canone affitto: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.351 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Cancelletto estensibile 1510
    Cancelletto estensibile 1510...
    556.00
  • Cancelletto estensibile classico
    Cancelletto estensibile classico...
    329.00
  • Serramenti pvc
    Serramenti pvc...
    210.00
  • Tubo collettore per irrigazione 15 mt claber
    Tubo collettore per irrigazione 15...
    7.75
  • Sistema di sicurezza domestico wireless
    Sistema di sicurezza domestico...
    150.00
  • Scrivania per computer
    Scrivania per computer...
    43.51
Notizie che trattano Detrazione canone affitto che potrebbero interessarti


Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto di un immobile non adibito ad abitazione principale? Vediamo cosa dice la legge.

Colonnine ricarica elettrica in condominio: detrazione del 50% in caso di installazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sono possibili detrazioni fiscali pari al 50% per chi a partire da marzo 2019 acquista e installa colonnine ricarica elettrica. La misura riguarda anche condomini

Bonus casa 2019: le novità in arrivo con la Legge di Bilancio

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la manovra fiscale del governo con proroga per tutto il 2019 delle detrazioni fiscali relative a spese sulla casa. Ecco quali sono gli sconti previsti

Scade oggi il termine per il pagamento prima rata IMU e TASI 2019

Fisco casa - Scade oggi 17 giugno il termine per pagare la prima rata dell'IMU e TASI per l'anno 2019. Ecco chi deve pagare e come fare se si è in ritardo con il pagamento.

Modello 730 2019: detrazione interessi mutuo, importi e limiti

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Modello 730/2019: come beneficiare del rimborso IRPEF per la detrazione fiscale degli interessi passivi del mutuo ipotecario, in sede di dichiarazione dei redditi

È possibile detrarre gli interessi del mutuo per acquisto pertinenza?

Mutui e assicurazioni casa - Che succede se si stipula un mutuo per acquistare una pertinenza all'abitazione principale? Si potrà beneficiare della detrazione del 19% sugli interessi passivi?

Detrazioni immobili: le novità nel modello 730/2015

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il 730/2015 recepisce le ultime novità fiscali per quanto riguarda gli immobili, come la deduzione per l'acquisto e affitto e la detrazione per gli alloggi sociali.

Detrazioni per inquilini

Affittare casa - Esistono alcune agevolazioni fiscali grazie alle quali è possibile detrarre dall'IRPEF una parte delle spese sostenute per il pagamento dei canoni di locazione.

Nessun Bonus Ristrutturazione se l'erede mette in affitto l'immobile

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si perde l'agevolazione fiscale connessa agli interventi di ristrutturazione in caso di affitto dell'immobile ricevuto in successione. I chiarimenti del Fisco.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img daniloeolo
Salve,vivo nella casa A dove risiedo che è abitazione principale,ma il 15.05.13 ho comprato con annesso mutuo con le agevolazioni previste una casa B come prima casa, nello...
daniloeolo 21 Aprile 2014 ore 08:44 1