Design austriaco a Milano

NEWS DI Arredamento21 Marzo 2012 ore 01:05
Tra gli appuntamenti da non perdere al prossimo Fuorisalone di Milano, non mancherà, anche quest?anno, quello dedicato al design austriaco
cambiovaso , illulian , triennale di milano , divisorie

Tra gli appuntamenti da non perdere al prossimo Fuorisalone di Milano, dal 17 al 22 aprile, non mancherà, anche quest'anno, quello dedicato al design austriaco, che andrà in scena, per il terzo anno, presso lo spazio Pelota di via Palermo.

La manifestazione, che vedrà in allestimento nei mille metri quadrati dello spazio espositivo sito nel cuore di Brera mobili e product design austriaci, ha quest'anno come concept Austrian Design – Raw and Delicate.

Lo spazio della Pelota è stato scelto perchà rappresenta quel connubio tra tradizione ed innovazione tipico dei giovani designer austriaci.

Il progetto porta la firma dello studio di design austriaco Pudelskern di Nina Mair, Georg Öhler e Horst Philipp, che ha incentrato l'attenzione sugli elementi contrastanti del paesaggio austriaco, degli aspetti della cultura del Paese e del suo design.

Infatti i managing partner dello studio spiegano che i concetti a cui si sono ispirati per la preparazione dell'allestimento sono la capacità nell'organizzazione quotidiana nei modi di vita tradizionali, l'imponente paesaggio roccioso, le attrazioni culturali dei nostri centri urbani, i nuovi giovani e ambiziosi talenti, le figure del mondo del design austriaco riconosciute anche a livello internazionale, i prodotti innovativi abbinati a quelli artigianali che risalgono a molte generazioni fa.
Insomma un progetto di marketing austriaco portato però su scala internazionale.

Il Dr. Walter Koren, responsabile di Advantage Austria (AWO - Consolato Generale d'Austria, Sezione Commerciale) si è detto particolarmente soddisfatto per la partecipazione di quest'anno che vede ben 51 tra produttori e designer e dimostra come l'idea, nata tre anni fa, di abbinare anche l'appuntamento milanese a quelli già consolidati di Londra e New York, si sia rivelata alla fine un successo.
In particolare la mostra di quest'anno è un segnale bene preciso di quanto il design austriaco si sia sviluppato negli ultimi anni.

Il Dr. Georg Emprechtinger, Presidente e member of the board dell'Associazione Austriaca del Mobile e Managing Director di TEAM 7 ha infatti sottolineato come l'industria del mobile abbia conosciuto un'importante svolta economica, in questi ultimi anni.
I produttori austriaci di mobili si sono accorti precocemente che sarebbe stato importante presentare sul mercato dei prodotti innovativi e raccolgono oggi i frutti della loro lungimiranza.

Ma il fatto che oggi l'Austria sia così competitiva nel campo del design non è casuale, visto che ben prima che il termine design fosse conosciuto è proprio in questo Paese che operarono persone che fecero scalpore con il proprio lavoro.

Ai primi del ‘900 in Austria fu infatti fondata dall'industriale Fritz Waerndorfer la Wiener Werkstàtte un laboratorio di artisti e designers, il cui obiettivo era quello di ridefinire l'arte in un contesto artistico e artigianale. Lavorando in studi indipendenti, gli artigiani producevano mobili, articoli di uso quotidiano, tessuti, ceramiche e gioielli.

Tra le aziende austriache, retaggio di questa tradizione, che oggi espongono a Milano, possiamo citare Augarten, Lobmeyr e Wiener Silber Manufactur ed altre, di più recente fondazione, quale Lichterloh, Neue Wiener Werkstàtte e WOKA.
Queste aziende producono accessori per la casa e per l'illuminazione ispirati al design del XX secolo, ma rivisitati in chiave moderna.

Altra presenza significativa è quella di Nofrontiere, uno studio che si è sempre distinto per la ricerca tecnologica, tanto che i suoi progetti si caratterizzano per l'utilizzo di materiali non ancora disponibili sul mercato.
All'esposizione di Milano, ad esempio, lo studio presenterà uno sgabello biodegradabile al 100% e alcuni piatti realizzati con materiali provenienti dalle ortiche e fondi da caffè.

Un atro oggetto particolarmente creativo è FLAAX, una sedia che sembra sospesa in aria, ma che in realtà si poggia stabilmente sulle sue quattro gambe. Realizzata in stuoia di fibra naturale riciclabile al 100%, è frutto della fantasia di Martin Mostbàck.

Lo studio airture ha come motto L'altro lato del mobile. Infatti i suoi mobili sono originati da tecniche come la rotazione, la giravolta, l'inclinazione, la combinazione, che fanno pensare a nuovi modi di concepire la funzionalità.

Numerosi altri sono le aziende e gli studi che parteciperanno all'esposizione, come detto, ma vogliamo citarne in particolare tre che già hanno attirato l'attenzione in campo internazionale: mischer'traxler, Polka e Walking-Chair.

martin-mostboeck

mischertraxler

airture

riproduzione riservata
Articolo: Design austriaco a Milano
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Design austriaco a Milano: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Design Austriaco A Milano | Modernariato & Design
    Design Austriaco A Milano | Modernariato & Design
    Mercoledì 21 Marzo 2012, alle ore 07:55
    [...] Fonte: LavoriInCasa [...]
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Design austriaco a Milano che potrebbero interessarti
Milano arch week: una settimana dedicata all'architettura

Milano arch week: una settimana dedicata all'architettura

Architettura - Milano arch week: un evento dedicato all'achitettura, con ospiti prestigiosi, convegni, proiezioni e visite guidate nei luoghi simbolo dell'architettura cittadina
Milano Arch Week edizione 2018: la città e il suo sviluppo urbano

Milano Arch Week edizione 2018: la città e il suo sviluppo urbano

Soluzioni progettuali - Dal 23 al 27 maggio Milano è di nuovo protagonista di dibattiti, spettacoli e proiezioni relative alla città e al suo sviluppo urbano. Ritorna Milano Arch Week.
Milano e la notte del design

Milano e la notte del design

Arredamento - C?è una notte che palpita, a Milano. È una notte chiara, illuminata dalle vetrine dei negozi. È la notte bianca del design, protagonista oggi, 16

I fratelli Campana alla Triennale di Milano

Architettura - I designers arrivano alla Triennale di Milano con una mostra dedicata alla loro produzione dal 1989 a oggi.

Milano Design Weekend

Arredamento - Torna ad ottobre la quattro giorni milanese di design e shopping, con mostre, negozi aperti e iniziative curiose, per il grande pubblico e gli addetti ai lavori.

Tappeti contemporanei

Arredamento - Il tappeto come opera d?arte. Come una tela su cui dipingere composizioni a tutto tondo, plastiche, decorate da cromie fluide e texture brillanti.È

Triennale Design Museum – TdmKids

Arredamento - All'interno del famoso e interessantissimo Triennale Design Museum proseguono i laboratori per bambini nell'ambito del progetto TDM Kids

Luigi Colani alla Triennale

Arredamento - Il BioDesign nasce dopo l?esplosione di un vulcano. Si forma una grande nuvola che scarica gocce di pioggia

Programma di autonomia abitativa

Arredamento - Il progetto La Casa di Ulisse è un programma nato cinque anni fa per favorire l?autonomia abitativa di persone che soffrono di disagio psichico ed ha
REGISTRATI COME UTENTE
295.399 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pareti divisorie cartongesso
    Pareti divisorie cartongesso...
    34.00
  • Domotica
    Domotica...
    100.00
  • Demolizione di parete divisoria Roma
    Demolizione di parete divisoria...
    29.70
  • Controsoffitto cartongesso milano
    Controsoffitto cartongesso milano...
    40.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.