Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Orchidea: come scegliere e curare la pianta

L'Orchidea, con i suoi fiori colorati e i boccioli dall'aspetto sgargiante, è una pianta in grado di decorare con eleganza ogni ambiente all'interno della casa.
- NEWS Piante

Generalità dell'Orchidea


Le Orchidee appartengono alla famiglia delle Orchidaceae, con circa 800 generi, 22000 specie e molteplici ibridi. La pianta è presente in tutte le parti del mondo, sia in zone dal clima temperato che nelle fasce tropicale e subtropicale.

In base alle 2 tipologie principali, le monopodiali, costituite da un singolo fusto e con crescita verticale, e simpodiali, dotate di un rizoma e con crescita orizzontale, le esigenze colturali delle Orchidee possono cambiare di molto.

Orchidea bianca in vaso
Tutte le Orchidee sono comunque caratterizzate da fiori molto belli dall'effetto scenografico, con colori che vanno da quelli più chiari come il bianco fino a quelli più sgargianti come il giallo e il viola. Molte specie presentano inoltre delle graziose screziature sulla superficie del fiore.


Scegliere l'Orchidea


Sul mercato, sono disponibili molti tipi di Orchidea ma quella più diffusa è senza dubbio l'Orchidea Phalaenopsis. Nella scelta dell'Orchidea, è bene optare per un esemplare che non abbia tutti i fiori già sbocciati e che al contrario possieda molti boccioli che devono ancora aprirsi.


Orchidea ballerina gialla

Orchidea ballerina gialla

Orchidea ballerina gialla
Orchidea variegata

Orchidea variegata

Orchidea variegata
Orchidea in interno

Orchidea in interno

Orchidea in interno
Orchidea bianca e lilla

Orchidea bianca e lilla

Orchidea bianca e lilla
Orchidea in vaso

Orchidea in vaso

Orchidea in vaso

Le foglie devono presentare un colore verde brillante ed essere rigide mentre il gambo non deve essere al centro della pianta poiché potrebbe essere di ostacolo alla crescita.


Orchidea Ballerina


Tra le varietà più originali di Orchidea troviamo senza dubbio l'Oncidium, conosciuta anche come Orchidea ballerina. Il nome di questa specie deriva dalla particolare forma del fiore che assomiglia, appunto, a una ballerina vestita con un'ampia gonna.

Orchidea ballerina
Dotata di fiori appariscenti e dai colori sgargianti, l'Orchidea ballerina è molto resistente al freddo e gradisce temperature comprese tra un massimo di 27° e un minimo di 12° di notte.

Amante della luce, questa Orchidea non deve essere esposta ai raggi diretti del sole e va collocata preferibilmente su un davanzale diretto verso Nord. Le irrigazioni irrigazioni devono essere abbastanza frequenti per non far seccare il terriccio e devono essere somministrate almeno 1 o 2 volte a settimana in primavera, 2 o 3 volte in estate e 2 o 3 volte in inverno.

Per evitare ristagni d'acqua e pericolose muffe, il terriccio, che deve essere formato da torba e corteccia, ha bisogno di essere ben drenato. L'Oncidium non ha bisogno di rinvaso.


Cura dell'Orchidea: il luogo adatto


L'Orchidea, essendo una pianta tropicale, ha bisogno di umidità e di molta luce. La temperatura ambientale, invece, deve essere sempre compresa tra i 18° e i 22° e di notte superiore ai 16°. Per questo, è necessario scegliere un posto che presenti le giuste caratteristiche; le stanze migliori sono senza dubbio il bagno e la cucina.

Orchidea lilla e bianca
Il luogo dove mettere l'Orchidea deve essere riparato dalla luce del sole, ben ventilato e abbastanza luminoso. L'umidità deve essere pari almeno al 50% e in caso di aria secca, per mantenere la pianta di Orchidea sempre idratata, si consiglia di nebulizzare le foglie almeno 2 volte al giorno.


Vaso e terriccio dell'Orchidea


I ristagni idrici sono molto pericolosi per la salute delle Orchidee: per questo, sarà meglio scegliere dei vasi con fori di drenaggio che permettano all'acqua in eccesso di fuoriuscire, evitando così che le radici marciscano. Il terriccio migliore, invece, è quello specifico per Orchidee, in genere a base di corteccia, ben drenante, o di sfagno, in grado di trattenere al meglio l'umidità ma da sostituire spesso.


Esposizione dell'Orchidea


Come già accennato, l'Orchidea, per crescere correttamente, ha bisogno di molta luce, ma non ama l'esposizione diretta al sole. I vasi devono essere collocati in prossimità di finestre rivolte verso Sud o verso Est. Se questo non è possibile, si consiglia di coprire i vetri con una tenda trasparente.

Orchidea innaffiatura
Per favorire una buona circolazione dell'aria, sarà bene aprire le finestre oppure utilizzare un ventilatore a bassa velocità, avendo cura di metterlo lontano dalle piante.


Innaffiare l'Orchidea


L'Orchidea pianta deve essere innaffiata durante il periodo della crescita con una frequenza di massimo 2 volte a settimana e ogni 20 giorni dopo la fioritura; negli altri periodi, la pianta utilizza l'acqua presente nell'aria.

Prima di ogni innaffiatura è bene controllare il grado di umidità del terreno infilando le dita nel substrato: se non si sente umidità, allora si potrà innaffiare la pianta versando l'acqua direttamente nel vaso per poi scaricare il liquido in eccesso nel sottovaso.


Fertilizzare e potare l'Orchidea


Per quanto riguarda invece la concimazione dell'Orchidea, si consiglia di fertilizzare la pianta almeno una volta al mese nel periodo della fioritura. Dopo la concimazione, bisognerà evitare di innaffiare l'Orchidea per non disperdere nell'acqua i nutrienti apportati dal fertilizzante.

Orchidea colore
Anche la potatura è un'operazione fondamentale per mantenere l'Orchidea in buona salute. Si raccomanda di tagliare solo i gambi appassiti nel momento in cui il fiore Orchidea risulti completamente appassito, dal momento che la pianta non fiorisce mai più di una volta a partire dallo stesso gambo.

Unica eccezione è la Phalaenopsis: in questo caso, si dovrà tagliare il gambo appena sopra i due nodi più bassi, sempre dopo che i fiori di Orchidea sono del tutto morti.


Contenitore per Orchidea


L'Orchidea in vaso è in genere coltivata all'interno di un contenitore che può essere di plastica oppure di terracotta e di grandezza adatta alle dimensioni della pianta.
Nel caso di Orchidee piccole, è possibile optare per delle zattere in sughero o di legno, molto simili nell'aspetto al supporto naturale su cui di solito cresce l'Orchidea.

Orchidea rinvaso
Nel momento in cui si sceglie quest'ultima soluzione, sarà necessario nebulizzare molto spesso la pianta o immergere la zattera direttamente nell'acqua, per assicurare il giusto apporto idrico. Il rinvaso, invece, va eseguito in primavera almeno ogni 2 o 3 anni utilizzando un vaso leggermente più ampio rispetto a quello precedente.


Malattie dell'Orchidea


L'Orchidea è soggetta a malattie e infestazioni da cocciniglia e pseudococchi.

A segnalare la presenza di queste problematiche, sono quasi sempre le foglie piene di muffa nera e dalla consistenza appiccicosa. In questi casi, gli insetti devono essere rimossi manualmente, provvedendo alla pulizia delle foglie colpite con acqua e sapone.

Nel caso in cui il problema dovesse persistere, si consiglia di ricorrere a prodotti più potenti, come ad esempio insetticidi, e di eliminare tutti i tessuti malati attraverso un'efficace potatura.



Tra i batteri che colpiscono spesso l'Orchidea troviamo lo Pseudomonas, l'Erwinia e l'Acidovorax, che causano macchie nere sulle foglie della pianta. Le infezioni da funghi devono essere curate con l'utilizzo di fungicidi e battericidi.


Acquistare l'Orchidea


Le specie più diffuse di Orchidea possono essere acquistate presso vivai e aziende agricole specializzate, dove è possibile scegliere di persona la pianta più adatta alle proprie esigenze.

CONSIGLIATO amazon-seller
Orchidea pianta
5 forti piante di orchidee direttamente dai coltivatori olandesi...
prezzo € 44.95
invece di € 49.95 COMPRA


L'emporio virtuale di Amazon, invece, offre non solo una vasta scelta di esemplari adulti in vaso ma anche dei kit per la cura e il rinvaso della pianta che includono terriccio, vasi e concime specifico per Orchidee.

riproduzione riservata
Articolo: Curare l'orchidea
Valutazione: 4.32 / 6 basato su 149 voti.

Curare l'orchidea: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Samuele
    Samuele
    Martedì 7 Febbraio 2017, alle ore 09:05
    Qualcuno mi può gentilmente dire a che altezza va reciso lo stelo ormai secco?
    Se c'è possibilità che rifiorisca?
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Samuele
      Martedì 7 Febbraio 2017, alle ore 09:27
      Quando lo stelo inizia a seccarsi non è un buon segno, se è rimasta ancora qualche parte verde dovresti reciderlo a partire da lì.
      Sperando che rifiorisca!
      La certezza non c'è perché dipende se ha raggiunto le radici o meno!
      Ti consiglio di portarlo e aspettare
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
338.296 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Curare l'orchidea che potrebbero interessarti


Come coltivare l'Orchidea Phalaenopsis in casa e in giardino

Piante - L'Orchidea Phalaenopsis è una pianta che richiede una semplice cura; con i suoi fiori dalle tonalità vivaci è in grado di decorare sia la casa che il terrazzo.

Orchidee da appartamento

Giardino - Alcune vareità di orchidee di facile coltivazione, da tenere anche in appartamento, caratterizzate da copiosa fioritura primaverile.

Coltivare Orchidee

Giardino - Attraggono da sempre per l'eleganza delle forme e la delicatezza dei colori, i loro fiori sono particolarmente spettacolari, appartengono alle orchidaceae.

Orticolario 2012, a Cernobbio

Giardino - Torna, per la quarta volta, la mostra mercato Orticolario, nella splendida cornice del Lago di Como, con novità e ritorni all'insegna delle emozioni sonore.

Nuovi rivestimenti a basso impatto ambientale

Pavimenti e rivestimenti - Nuovi rivestimenti: nuovi colori, nuove textures, soprattutto consapevolezza di volersi prendere cura dell'ambiente, senza rinunciare a proporre articoli innovativi.

Casa accessibile

Progettazione - Chi ha in casa una persona con disabilità motoria o un anziano può scegliere soluzioni che facilitano il movimento senza trascurare il design.

Piante finte da interno: una soluzione per chi non ha il pollice verde

Complementi d'arredo - Fiori e piante finti sono a tutti gli effetti elementi d'arredo che rallegrano gli ambienti, regalano un tocco di colore e non hanno bisogno di cure particolari

Guida all'idrocoltura: i consigli e le piante da coltivare

Giardinaggio - L'Idrocoltura permette di coltivare, in modo poco impegnativo e con un semplice fai da te, diverse specie di piante, sia all'esterno che all'interno della casa.

Stilisti e arredamento

Divani e poltrone - Accade molto spesso che stilisti e case di moda collaborino per un singolo progetto o in maniera più o meno continuativa con aziende del settore dell'arredamento.