Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Consumi condizionatore, ecco come ridurli con i consigli di ENEA

Dagli accorgimenti prima dell'acquisto a quelli da seguire una volta installato: gli esperti di ENEA ci consigliano come ridurre il consumo dei condizionatori
30 Giugno 2021 ore 10:07 - NEWS Impianti di climatizzazione

Aria condizionata in casa costi


Abbiamo da poco dato il benvenuto all’estate.

Già in questi primi giorni, la bella stagione è esplosa, facendo registrare in molte regioni italiane temperature superiori ai 40°. Durante le ore più calde della giornata, gli esperti si raccomandano di restare a casa, approfittando del comfort climatico dei condizionatori domestici.

Ma siamo sicuri di utilizzarli nella maniera più efficiente?


Il condizionatore inverter di Hisense

Il condizionatore inverter di Hisense

Il condizionatore inverter di Hisense
Installazione condizionatore, da rabinsxp.com

Installazione condizionatore, da rabinsxp.com

Installazione condizionatore, da rabinsxp.com
Chiudere bene finestre, da old.dan.co.me

Chiudere bene finestre, da old.dan.co.me

Chiudere bene finestre, da old.dan.co.me
Pulire filtri condizionatore, da mielearredo.com

Pulire filtri condizionatore, da mielearredo.com

Pulire filtri condizionatore, da mielearredo.com
Manutenzione condizionatore, da infoclima.com.br

Manutenzione condizionatore, da infoclima.com.br

Manutenzione condizionatore, da infoclima.com.br

Ecco i consigli di ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) per migliorare il benessere abitativo, risparmiando sulla bolletta e salvaguardando l’ambiente; aspetto, quest’ultimo, da non sottovalutare.

Secondo l’IEA (Agenzia Internazionale per l’Energia), l’uso crescente di condizionatori d’aria e ventilatori nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro rappresenterà uno dei principali motori della domanda elettrica mondiale nei prossimi 30 anni.

Già oggi, il settore della climatizzazione estiva richiede un quinto dell’elettricità totale impiegata negli edifici di tutto il mondo, con tutto quello che ne consegue in termini di peso emissivo. Motivo in più per adoperare al meglio ogni singolo climatizzatore. Vediamo come.


Ridurre consumo condizionatori, acquisto


Volete ridurre il consumo dei condizionatori di casa? Partiamo dall’acquisto dell’apparecchio giusto. Gli esperti di ENEA raccomandano quelli con sistema di controllo inverter.

I climatizzatori tradizionali lavorano a potenza erogata, regolando la temperatura attraverso l’accensione e lo spegnimento del compressore. Quelli con tecnologia inverter, invece, operano a potenza erogata variabile in funzione della temperatura ambientale.

In altre parole, la velocità di rotazione del compressore viene regolata costantemente rispetto all’effettiva necessità, offrendo prestazioni ottimali in qualsiasi condizioni di impiego.

Condizionatore Hisense Easy smart CA35YR01G Nella foto in alto, il condizionatore inverter di Hisense.

Quali sono, dunque, i vantaggi degli apparecchi con tecnologia inverter?
Pur costando di più rispetto a quelli dotati di sistema on-off, rappresentano la soluzione ideale soprattutto se si è soliti tenere il condizionatore acceso per tante ore.

Il loro consumo energetico e la rumorosità sono minori, a fronte di un maggior comfort all’interno degli ambienti serviti.

Tra le soluzioni in commercio, il condizionatore Hisense Easy smart CA35YR01G convince per il rapporto qualità-prezzo. È disponibile da 304 euro.

Il nuovo modello ARXC25C ATXC25C di Daikin Nella foto in alto, il condizionatore inverter di Daikin.

Tra i più venduti, il nuovo modello ARXC25C ATXC25C di Daikin. Costa 396 euro.

Sì ai condizionatori classe A+++


Indipendentemente dalla tecnologia, sono sempre da preferire i modelli di classe energetica superiore alla A. Perché? Consumano molto meno e consentono una riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Scegliendo una soluzione di classe A+++ potremo spendere per l’energia elettrica circa il 30-40% di meno di quanto spenderemmo con una di classe B.

Come imparare a leggere le etichette energetiche?

L’energy label è uno strumento fondamentale per orientare la scelta dei consumatori meno esperti.

Etichetta energetica condizionatore, da olimpiasplendid.it
Oltre alle indicazioni sul modello del condizionatore e al suo produttore, l’etichetta riporta:

  • la classe di efficienza energetica del dispositivo su una scala da A a D;

  • la potenza nominale in kW/h;

  • l’indice di efficienza SEER (tradotto, Rapporto di Efficienza Energetica Stagionale). Ricordatevi che: più il valore è elevato, migliore è l’utilizzo dell’energia da parte dell’apparecchio;

  • l’eventuale SCOP (tradotto Coefficiente di Prestazione Stagionale). Anche in questo caso, più il valore è elevato, migliore è l’impiego dell’energia da parte dell’apparecchio;

  • il consumo kW/anno; il rumore emesso.

Occhio agli incentivi


Per l’acquisto di un climatizzatore a pompa di calore o a risparmio energetico, se destinato a sostituire integralmente o parzialmente il vecchio impianto termico, è possibile scegliere tra vari incentivi.

Per il settore, esiste un bonus condizionatori 2021: agevolazione fiscale che rientra in quelle del pacchetto bonus casa, confermato dall’ultima legge di Bilancio.

Bonus condizionatori 2021, da luce-gas.it
Nel dettaglio, si può richiedere una detrazione IRPEF del 50% nei casi in cui si sia acquistato:

  • un condizionatore per una ristrutturazione ordinaria di casa o del condominio;

  • un climatizzatore di classe energetica almeno A+ durante le ristrutturazioni straordinarie.

In assenza di ristrutturazione, si può richiedere l’ecobonus, con detrazione fiscale del 65%, per l’acquisto di nuovi condizionatori in pompa di calore ad alta efficienza energetica, in sostituzione di uno di classe inferiore.

E ancora, in alternativa, si può ricorrere agli incentivi del Conto termico 2.0.


Ridurre consumo condizionatori, installazione


Una volta acquistato il condizionatore, dove collocarlo?
In fase di installazione, è importante posizionarlo nella parte alta della parete; l’aria fredda tende a scendere, mescolandosi più facilmente con quella calda che invece tende a salire.

Di contro, occorre assolutamente evitare di sistemarlo dietro divani o tende: l’effetto barriera blocca la diffusione dell’aria fresca.

È consigliato montare un’unità in ognuna delle stanze da raffrescare.

Installazione condizionatore, da rabinsxp.com
Installare un condizionatore potente in corridoio sperando che rinfreschi l’intera abitazione è inutile; come sottolineano gli esperti di ENEA, l’unico risultato sarà quello di prendersi un colpo di freddo ogni volta che lo si attraversa, andando da una stanza all’altra.

Per scongiurare, inutili dispersioni, è necessario isolare termicamente i tubi del circuito refrigerante presenti all’esterno dell’abitazione. Inoltre, è opportuno assicurarsi che la parte esterna del climatizzatore non sia esposta al sole e alle intemperie.


Ridurre consumo condizionatori, utilizzo


Il climatizzatore installato è pronto all’uso?
Ecco come sfruttarne al meglio le potenzialità. Per cominciare, evitare gli eccessi dovrebbe essere la regola d’oro per ridurre i consumi della climatizzazione.

La normativa prevede che durante la stagione estiva la temperatura interna non deve scendere sotto i 24-26 gradi ma, il più delle volte, due o tre gradi in meno rispetto alla temperatura esterna sono già sufficienti.

Spesso per scongiurare la sensazione di caldo opprimente, può bastare l’attivazione della funzione deumidificazione, in quanto l’umidità presente nell’aria, fa percepire una temperatura ben più elevata di quella reale.

Chiudere finestre, da old.dan.co.me
Ricordatevi di non lasciare porte e finestre aperte.

Il climatizzatore raffresca e deumidifica l’ambiente in cui è installato trasferendo il calore e l’umidità all’esterno. L’ingresso nella stanza di nuova aria calda obbliga l’apparecchio a compiere un lavoro supplementare per riportare la temperatura e l’umidità ai livelli richiesti, con un conseguente dispendio di energia.

Consumo climatizzatore, sì alla funzione notte


Tra gli altri suggerimenti salva energia, c’è quello di impiegare il timer e la funzione notte. Grazie a questi, è possibile ridurre al minimo il tempo di accensione dell’apparecchio e aumentare il comfort.

Inoltre, consentono di accendere e spegnere il climatizzatore anche a distanza, attivandolo solo per il periodo di tempo in cui se ne ha realmente bisogno.
La funzione notte o sleep regola, nelle ore notturne, la temperatura ambiente in modo da rispondere alla variazione della temperatura corporea.


Consumo climatizzatore, manutenzione


Attenti alla pulizia e alla corretta manutenzione. I filtri dell’aria e le ventole devono essere ripuliti alla prima accensione stagionale e almeno ogni due settimane, perché si tratta del luogo dove più di frequente si annidano muffe e batteri dannosi per la salute.


Inoltre, è importante controllare la tenuta del circuito del gas.
La normativa prevede l’obbligo del libretto impianto e di controlli periodici per le apparecchiature con una potenza superiore a 10 kW per quelle invernali e a 12 kW per quelle estive.

Infine, per aiutare il condizionatore nel suo lavoro ed evitare sprechi di energia, una buona partenza è l’isolamento termico dell’abitazione.

Effettuare una diagnosi energetica dell’immobile, è il primo passo utile per determinare la coibentazione di pareti e finestre e l’efficienza degli impianti.

Come ridurre consumi condizionatore, da Lavorincasa.it
La diagnosi suggerirà gli interventi da realizzare, valutandone il rapporto costi-benefici.

Un aiuto può arrivare semplicemente dalla schermatura della luce diretta durante le ore più calde. Perché aspettare, dunque?

Prestiamo attenzione a ridurre il consumo dei condizionatori di casa: faremo del bene al portafoglio e all’ambiente.

riproduzione riservata
Articolo: Consumi condizionatore: ridurli con i consigli ENEA
Valutazione: 5.83 / 6 basato su 6 voti.

Consumi condizionatore: ridurli con i consigli ENEA: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Roberto31
    Roberto31
    Venerdì 25 Ottobre 2019, alle ore 18:54
    Per il 2019,quando si installa il climatizzatore inverter, caldo e freddo,occorre la co-municazione all'Enea,oppure non è più necessaria.
    Roberto
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roberto31
      Lunedì 28 Ottobre 2019, alle ore 11:40
      Sì, è necessaria. La comunicazione va fatta online al sito dell'Enea entro 90gg. dalla data di ultimazione dei lavori di fornitura e posa. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Roberta11
        Roberta11 Pasquale
        Giovedì 27 Febbraio 2020, alle ore 11:40
        Se la fornitura e posa, di un climatizzatore in pompa di calore, viene effettuata senza aver fatto nessun tipo di ristrutturazione, si può usufruire della detrazione ( 50 o 65%?) e c'è ugualmente l'obbligo della comunicazione Enea?
        Roberta
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Roberta11
          Lunedì 2 Marzo 2020, alle ore 11:18
          Sì, è possibile usufruire delle detrazioni fiscali nella misura del 50% per l'installazione di climatizzatori a pompa di calore, di classe minima A+, anche senza opere edilizie. E' obbligatorio, entro 90gg. dall'ultimazione della posa, la comunicazione online al sito dell'Enea. Cordiali saluti. 
          rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.094 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Consumi condizionatore: ridurli con i consigli ENEA che potrebbero interessarti


Direttiva Europea 2010/30 sui condizionatori

Impianti di climatizzazione - Dal 1° Gennaio 2013 in vigore la nuova direttiva Europea 2010/30 che ridefinisce le etichette energetiche che descrivono consumi e prestazioni dei condizionatori.

Uso corretto dei condizionatori: consigli e suggerimenti del CNA

Impianti di climatizzazione - Quale è il modo più corretto di usare i condizionatori? I consigli e i suggerimenti del CNA per stare freschi evitando problemi di salute e risparmiando energia

Progettazione di un ambiente climatizzato

Impianti di climatizzazione - Una buona progettazione consente di ottenere un efficace condizionamento degli ambienti domestici senza far lievitare le spese di installazione e gestione dell'impianto.

Perché scegliere un condizionatore portatile

Impianti di climatizzazione - Negli ultimi anni l'estate è caratterizzata da un caldo crescente. Avere un condizionatore in casa è d'obbligo. Ecco i vantaggi di un condizionatore portatile.

Integrare i condizionatori esterni con soluzioni architettoniche di pregio

Impianti di climatizzazione - I centri storici risentono spesso dell'invasione in facciata delle antiestetiche scatole bianche dei condizionatori, ma la loro integrazione architettonica è possibile.

Climatizzatori portatili: vantaggi e modelli

Impianti di climatizzazione - Non aspettiamo le torride giornate e nottate estive, attrezziamo ora casa per arrivare alla stagione calda con un climatizzatore portatile di facile installazione.

Condizionatori da parete con tecnologia Inverter

Impianti di climatizzazione - Con i climatizzatori a parete è possibile migliorare il benessere in casa, giorno e notte, in estate e inverno, impostando le funzioni anche da remoto col wifi.

Caratteristiche e prestazioni dei condizionatori senza unità esterna

Impianti di climatizzazione - I condizionatori senza unità esterna sono la soluzione ideale nei contesti di pregio come i centri storici, le zone a tutela paesaggistica e gli edifici vincolati.

Condizionatori fissi: tutti i modelli di Ariel Energia

Impianti di climatizzazione - I condizionatori fissi di Ariel Energia, con il loro design accattivante e la Tecnologia Inverter, garantiscono comfort, benessere ed eleganza in tutta la casa.