Consigli per scegliere le porte interne

NEWS DI Porte interne19 Maggio 2013 ore 11:12
Quando si ristruttura un alloggio tra gli aspetti a cui porre molta attenzione c'è la scelta delle porte interne, per ogni sistema ci sono vantaggi e svantaggi.
porta , porta scorrevole , filomuro

Quando si ristruttura un alloggio sono molti gli aspetti da considerare e ai quali porre la giusta attenzione, perché in seguito molto difficili da modificare: uno di questi è la scelta del tipo di porte interne. Il caso considerato è quello di ristrutturazione totale dell'alloggio e quindi libera scelta senza vincoli di preesistenze.


Tipologie di porte interne


Qui di seguito faccio un breve inciso sui possibili sistemi di apertura delle porte interne.
La porta a battente ruota aprendosi in dentro o in fuori, cioè a spingere o a tirare, quando è aperta rappresenta un ingombro da considerare nella progettazione degli spazi; può avere telaio o meno, nel caso in cui non ce l'abbia viene chiamata battente a filo muro e diventa un tutt'uno con la parete scomparendo alla vista.
Syntesis, Eclisse
Le porte della serie Syntesis di Eclisse a tecnologia filomuro possono essere dipinte dello stesso colore della parete nascondendosi perfettamente alla vista, il fondo in poliesterato garantisce un'alta resistenza all'acqua e durata nel tempo oltre a una resa estetica elevata.

La porta scorrevole può essere interno o esterno muro. La scorrevole interno muro, a scomparsa, quando aperta viene ospitata totalmente all'interno della parete, non rappresentando alcun ingombro, può avere la cornice oppure scomparire totalmente lasciando semplicemente un passaggio.

La scorrevole esterna corre lungo la parete su un binario o un bastone fissato alla parete stessa, è una porta decorativa e che ha bisogno di uno spazio libero sulla parete che la ospita per permetterne l'apertura senza ostacoli.
porta pieghevole, Bertolotto Porte
Ci sono poi altri sistemi di porte come quelle a soffietto, oppure aperture particolari per porte scorrevoli che si impacchettano permettendo un minore ingombro nel muro, ma sono soluzioni più costose e tecnologicamente complicate da scegliere in casi particolari.

La porte pieghevoli di Bertolotto Porte sono formate da due ante che si ripiegano a libro, con rapporto tra le parti a metà o 1/3 e 2/3; questa tecnologia permette di occupare uno spazio minimo all'interno della stanza senza ricorrere a soluzioni a scomparsa.


Come scegliere il modello di porta interna


I modelli e i sistemi a disposizione sono molti e la scelta andrà valutata volta per volta in base allo spazio a disposizione, alle aperture, alle dimensioni volute, al costo che si vuole sostenere e all'estetica.


Valutazioni dimensionali per la scelta del sistema di apertura


Per una buona progettazione degli spazi interni dell'alloggio bisogna prendere in considerazione ogni apertura e lo spazio che si ha a disposizione nei due ambienti da cui è separata, e quindi valutare cosa può comportare l'ingombro di una porta che apre.

Bisogna considerare poi la dimensione dell'apertura che si desidera tenendo conto che per le porte interne è bene avere 80 cm di luce netta di passaggio, che possono diventare 70 cm nei bagni o nelle porte di accesso a ripostigli o sottoscala; è opportuno tenere conto anche del fatto che il passaggio per disabili deve essere minimo 80 cm.
porta battente e scorrevole
Nel considerare il passaggio netto bisogna tenere presente che a parità di luce netta le porte scorrevoli hanno bisogno di maggiore spazio sulla parete, dovendo questa contenere il cassonetto; ad esempio per una scorrevole interno muro di 80 cm si dovrà avere uno spazio libero della parete di almeno 171 cm.

Le porte scorrevoli interno muro sono sicuramente la soluzione migliore per la gestione dello spazio a disposizione, quando sono aperte non hanno nessun ingombro e quindi lasciano totale libertà di arredo; possono anche essere a due ante e quindi avere due cassonetti di minori dimensioni ai due lati dell'apertura.

L'unica cosa di cui tenere conto è che dove la parete contiene il cassonetto non potranno essere fissati mobili o passati impianti, sia idraulici che elettrici, tranne in rari casi di sistemi pensati appositamente.

La porta scorrevole esterna invece si utilizza quando non è possibile installare un cassonetto interno alla parete, dove le dimensioni non lo permettono per diverse ragioni; l'ingombro quando la porta è aperta è minimo perché questa si addossa alla parete, però condizionerà l'arredo in quanto bisognerà considerare di avere un tratto di muro completamente libero per permettere lo scorrimento della porta.

Le porte a soffietto, a libro o con tecnologie di piegatura particolari sono da utilizzare in quei casi in cui lo spazio è molto ridotto e non è possibile installare né una battente né una interno muro standard.

L'altezza standard delle porte interne è di 210 cm, questa può aumentare dove si desidera un maggiore passaggio e una maggiore luce visiva quando la porta è aperta.


Valutazione di costi ed estetica per le porte interne


Quando si affronta una ristrutturazione interna molto spesso però bisogna fare i conti con i costi totali, e quindi considerare ogni elemento del progetto per valutare costi e benefici e risparmiare dove è possibile.

I sistemi di porte che costano meno, lasciando da parte per ora i discorsi di materiale e finiture, sono quelli a battente con cornice, si possono trovare i costi più diversi a partire da una base molto bassa; le porte a battente filo muro invece hanno un costo maggiore, dato proprio dalla tecnologia che permette la scomparsa del telaio. Vale la pena utilizzare quest'ultimo tipo di porte su quelle pareti in cui una porta classica avrebbe un impatto estetico negativo e dove si vuole che l'apertura venga notata il meno possibile.

Le porte scorrevoli interno muro sono molto poco visibili, sono adatte per ripostigli o bagni, nei casi in cui si desidera anche un impatto estetico migliore si possono scegliere i modelli senza cornice, come l'Essential di Scrigno: quando la porta è aperta non se ne nota la presenza e questo è esteticamente interessate soprattutto nelle zone giorno molto visibili e nelle aree della casa nelle quali si vuole ottenere visuali molto aperte.Essential, Scrigno

Questo tipo di porta ha un costo piuttosto elevato, molto maggiore delle colleghe con cornice, per questo vale la pena utilizzarlo solo in casi particolari.

Le scorrevoli esterno muro non sono particolarmente costose, molto dipende dalla tecnologia di scorrimento e dalle finiture, bisogna dire che in caso di scelta di questo sistema vale la pena pensare a una soluzione un po' particolare, sia come scorrimento, che come materiali in quanto la porta diventa un complemento di arredo che deve ben armonizzarsi con gli altri arredi della casa.


Scelta di materiali e finiture per le porte interne


I materiali e le finiture possibili per le porte interne sono i più diversi, devono ovviamente adattarsi agli arredi della casa e ai pavimenti, il consiglio infatti è di scegliere sempre prima i pavimenti e i rivestimenti e solo in seguito le porte.
Bi-color, Casali
Nei casi in cui si desidera che la porta, sia a battente a filo muro o scorrevole, scompaia il più possibile alla vista, la cosa migliore da fare è acquistare pannelli in legno grezzo da verniciare poi come il muro che li ospita; altrimenti si può scegliere il legno laccato lucido o opaco, la scelta di colore è in genere molto vasta.

Soluzione alternativa è la scelta del vetro, utile quando si necessita di passaggio di luce tra gli ambienti, questo può essere trasparente o satinato o anche laccato e quindi avere la caratteristica di riflessione tipica del materiale ma non permettere il passaggio della luce.

La ditta Casali è specializzata nelle porte in vetro, la collezione Bi-color è particolare e caratterizzata da due colori tra varie possibilità di scelta, la collezione Natura si ispira all'ambiente circostante e la collezione I Miti invece rappresenta sui pannelli idoli senza tempo come Marylin Monroe o James Dean in un gioco di trasparenza e sabbiatura particolare.

È possibile poi farsi fare pannelli di vetro con disegni particolari, ad esempio parti trasparenti e parti satinate, o con inserimento di altri materiali: ovviamente i costi lievitano e quindi bisogna valutare con attenzione la scelta.

riproduzione riservata
Articolo: Consigli per scegliere le porte interne
Valutazione: 3.30 / 6 basato su 33 voti.

Consigli per scegliere le porte interne: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Consigli per scegliere le porte interne che potrebbero interessarti
Porte salvaspazio

Porte salvaspazio

Infissi - Porte scorrevoli, pieghevoli o rototraslanti da usare quando non c'e' spazio per l'apertura di una porta tradizionale a battente.
La porta scorrevole a scomparsa come innovazione nel campo edilizio

La porta scorrevole a scomparsa come innovazione nel campo edilizio

Infissi - La porta scorrevole a scomparsa, fino a pochi decenni fa, era realizzata con sistemi artigianali che non garantivano gli aspetti funzionali delle attuali soluzioni.
Diverse tipologie di porte per interni

Diverse tipologie di porte per interni

Arredamento - Per scegliere una porta da interni bisogna tenere in considerazione una serie di proposte che il mercato ci offre, diversificate per aperture, materiali e dettagli.

Se la porta scompare

Arredamento - Una porta che si fonde con l?ambiente circostante in un continuum ornamentale e decorativo. È la porta scorrevole a scomparsa, il cui nome evocativo

Messa a punto delle porte a scomparsa

Porte interne - Come rendere efficiente il funzionamento delle porte a scomparsa.

Le porte per interni

Arredamento - Oltre che a dividere gli ambienti delimitando gli spazi e le funzioni diverse in casa, le porte interne sono un elemento d'arredo a sé a tutti gli effetti.

Sistemi di apertura dei serramenti

Infissi - La scelta dell'infisso non riguarda solo il colore, il materiale e il profilo, ma deve tenere conto anche di altri aspetti costruttivi e funzionali.

Chiusa una porta si apre un portone

Infissi - Porte personalizzate e design moderno

Il battiscopa a incasso per un effetto filomuro

Pavimenti e rivestimenti - Il battiscopa rasomuro è una soluzione elegante e moderna per preservare la base del muro da sporco e dai colpi accidentali senza ricorrere ai profili sporgenti
REGISTRATI COME UTENTE
295.804 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Filomuro
    Filomuro...
    430.00
  • Porta scorrevole vetro-liquido
    Porta scorrevole vetro-liquido...
    1500.00
  • Porta scorrevole henry glass
    Porta scorrevole henry glass...
    945.00
  • Porta alzante scorrevole in legno alluminio HS330
    Porta alzante scorrevole in legno...
    1.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.